Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..
8 giorni / 7 notti

Viaggio in Giordania: sfogliando le Terre Bibliche Tour su richiesta per gruppi

Una terra che incanta per la bellezza dei siti archeologici di origine greca e poi romana; per i resti di fortezze crociate e per il silenzio di antiche città beduine, come Petra, che ammaliano i visitatori pellegrini.

Una terra antica, di passaggio: da qui è passato Abramo per arrivare in Terra Santa; qui si sono svolti avvenimenti biblici importanti; qui si è compiuto parte del cammino dell’Esodo.

Itinerario proposto

VENEZIA / ISTANBUL /AQABA

Ritrovo dei partecipanti all’aeroportodi Venezia alle 16.00 e partenza alle 19.15 con volo Turkish via Istanbul. Pasti e pernottamento a bordo.

AQABA / WADI RUM / BEIDA / PETRA

Arrivo alle 02.50, incontro con l’assistente e trasferimento in albergo. Pernottamento

In tarda mattinata ci porteremo nella cittadina di Aqaba: siamo sul Mar Rosso nella valle dell’Aravah, una terra biblica tra le più difficili ma di grande importanza strategica, perché ponte con il Mediterraneo.Eilat ed Aqaba condividono lo stesso golfo e in tempi antichi il porto era unico mentre attualmente ci passa il confine. Partenza per la località di Wadi Rum, una valle a pochi chilometri da Aqaba particolarmente attraente per le montagne, per la combinazione di roccia e canions, per i colori, la sabbia e i beduini che vi abitano. Effettueremo un’escursione in 4×4: tra i resti archeologici da visitare, c’è un tempio nabateo e alcune pitture rupestri. Immancabile sarà la sosta sul set naturale di Lawrence d’Arabia. Proseguimento per Beida, piccolo sito archeologico a nord di Petra importante non solo per i resti nabatei ma anche per quelli natufiani. Arrivo in serata a Petra sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

La liberazione dall’Egitto è l’esperienza costitutiva del popolo ebraico, per così dire è la madre di tutte le liberazioni successive sperimentate da Israele. Al centro di questa esperienza troviamo la notte di fronte al Mar Rosso, la notte della paura, il momento in cui la liberazione sembrava ormai cosa fatta, mentre invece ora il faraone sta arrivando con tutto il suo esercito per riprendersi il popolo. È la notte del panico e il momento in cui Dio sembra aver abbandonato il suo popolo al proprio destino. Mosè invoca e Dio invita ad aver fiducia nella soluzione meno preventivata: entrare al buio in mezzo al mare, per sperimentare che anche lì si trova una via da percorrere verso la salvezza.      

PETRA

Giornata dedicata alla visita di Petra: la città rosa nella terra di Edom (che in ebraico significa rosso) conserva ancora molte testimonianze del suo passato glorioso specialmente in resti di epoca nabatea e romana.  Ma anche altre epoche, che vanno dal neolitico al periodo crociato, sono testimoniate in resti monumentali che la ricerca archeologica mette in continua luce. La visita alla città antica inizia dal wadi Musa, cui è legata la tradizione locale relativa a Mosè ossia quella dell’acqua sgorgata dalla roccia di Ayn Musa. Si prosegue per il Siq, uno stretto passaggio intagliato nella montagna e lungo 1200 metri fino a scoprire il primo grande monumento funebre, detto il Tesoro… Cena e pernottamento a Petra..

Al Sinai che oggi ricordiamo, il popolo ha sperimentato il patto, l’impegno che Dio si è preso nei confronti di Israele. Ha svelato al suo popolo il segreto per rimanere liberi: seguire gli insegnamenti della Torà (la legge in ebraico) che sono insegnamenti dati per la vita e la felicità. Il Signore si trova in una “nube oscura” (Es 20,21) e Mosè deve rimanere sul monte “quaranta giorni e quaranta notti” (Es 24,18). È una sorta di fidanzamento, di luna di miele, caratterizzata dall’intimità che Dio vuol stabilire, attraverso Mosè, con il suo popolo e con ciascuno di noi.     

KERAK / MACHERONTE / UMM AR RASAS / MAR MORTO

In mattinata partenzaper il castello crociato di Kerak, la fortezza fatta costruire nel 1132 per ordine di re Baldovino I, sulla sommità di un altopiano. Visita e successiva partenza per Macheronte  e visita a quello che secondo Giuseppe Flavio è il  luogo di  prigionia e morte di Giovanni Battista. Ultima sosta a Umm Ar-rasas, un sito archeologico oggetto di scavi recenti, dove sono state ritrovate 19 chiese bizantine e che ha ricevuto grande impulso da padre Michele Piccirillo. Cena e pernottamento sul Mar Morto con possibilità di bagno.

Le difficoltà del viaggio continuano e le tentazioni assumono volti differenti: tutto ciò significa che quell’Esodo che Dio ha reso possibile al proprio popolo, liberandolo dall’Egitto, deve compiersi nel cuore di ciascuno: ognuno dovrà vincere le resistenze e i faraoni interiori che gli impediscono di accogliere la libertà che Dio ha donato e di trasformarla in una vita originale e creativa.

MADABA / MONTE NEBO / BETANIA / AMMAN

Dopo la prima colazione partenza per Madaba la città dei mosaici lungo la via regia: nella chiesa di San Giorgio si può ammirare il celebre mosaico della Carta che rappresenta la Terra Santa secondo i canoni teologici e geografici cristiani di epoca bizantina. Culmine della giornata sarà la salita al Monte Nebo, i cui ricordi biblici sono centrati sulla figura di Mosè, che da qui ha contemplato la Terra Promessa e poi è morto ed è stato sepolto nella “valle, in terra di Moab”. Visita alla chiesa del Memoriale, appena restaurata e molto suggestiva per i pavimenti mosaicali che conserva.Al termine sosta a Betania per il rinnovo delle promesse battesimali. Cena e pernottamento ad Amman.

La pagina della morte di Mosè è particolarmente suggestiva: ci consegna la visione profetica di colui che parlò “faccia a faccia” con il Signore. Sulla cima del Pisga gli occhi stanchi del vecchio condottiero per un attimo brillano di luce intrepida. La bibbia non precisa il luogo dove Mosè fu sepolto, ma ricorda il luogo della sua ultima visione: due occhi profondi puntati verso Gerusalemme, nell’attesa che si compia la beata speranza.

JERASH / UMM QEIS / AMMAN

Giornata che tocca i centri archeologici visibili della cosiddetta decapoli ellenistico-romana, lega di città greche semi-indipendenti fondate al tempo di Alessandro Magno e dei suoi successori. Sosta a Gerasa, chiamata anche la Pompei del Medioriente, splendida testimonianza della grandezza dell’opera di urbanizzazione romana nelle provincie dell’impero in Medio Oriente; a Umm Qays, l’antica Gadara citata nel vangelo di Matteo, dove ebbe luogo il miracolo dei maiali; a Pella, che ammireremo dall’alto, sede della prima comunità di giudeo cristiani scappati da Gerusalemme con la distruzione del tempio. Rientro ad Amman.

La chiesa primitiva della prima ora, prima di essere dei gentili era dei giudei: a Pella si ritrovò nel 70 d. C. quando i romani distrussero definitivamente il tempio di Gerusalemme. Dall’esperienza del risorto è nata la chiesa e la sua attività di evangelizzazione che si diffuse all’interno dei territori dell’Impero Romano.

AMMAN

Intera giornata ad Amman in pensione completa. La giornata sarà dedicata alla visita della città e dagli incontri, in particolare all’ incontro con il TerraSanta College.

Si visiteranno: la Cittadella, le Rovine Romane e il Teatro Romano situato nel centro attivo del Vecchio Suq. Cena e e pernottamento ad Amman.

AMMAN / ISTANBUL / VENEZIA

Alle 03.00 partenza per l’aeroporto di Amman, convocazione alle ore 01.00 del mattino e partenza per Istanbul alle 03.10. Arrivo ad Istanbul alle 06.40 e partenza alle 08.40 per Venezia, dove l’arrivo è previsto per le 09.25

Blog, News, Eventi
Petra, la meraviglia della Giordania apre le sue porte online

Grazie alla tecnologia è possibile un viaggio multimediale attraverso uno dei siti patrimonio mondiale dell’Unesco.

continua
Foto di viaggio: tour in Giordania con don Luca

Quattro immagini a ricordo del viaggio in Giordania dello scorso febbraio accompagnato da don Luca.

continua
Giordania: pizzeria solidale "Mar Yousef's pizza"

In Giordania è possibile mangiare presso la pizzeria solidale "Mar Yousef's Pizza", aperta ad Amman nella parrocchia di Jabal grazie ..

continua
I colori di Petra ispirano l’industria dell’abbigliamento

Anche chi non segue la moda, riuscirà sicuramente ad attribuire lo zig zag più famoso del mondo allo stile Missoni, la casa di moda ..

continua
Ricordi di viaggio: Giordania e Terra Santa con don Marco Bonfiglioli

Pubblichiamo le immagini che ci ha inviato don Marco Bonfiglioli dalla Giordania e dalla Terra Santa, quasi in diretta per il gruppo dall'8 ..

continua
Ricordi di viaggio: Giordania e Terra Santa con fra Francesco Ravaioli

Ringraziamo per le foto: © Puntin Hetti, Gherardi Franco, Gianjorio Claudia, Buffo Monica, Capra Maria.

continua
A piedi in Giordania, tra le meraviglie del paesaggio e quelle della storia

Amate camminare e cercate nuove destinazioni, oltre i sentieri classici europei? Il Medio Oriente offre ora una nuova possibilità di ..

continua
Dalla Giordania alla Terra Santa: foto dei nostri pellegrini

Pubblichiamo le foto del bellissimo gruppo che ha affrontato il lungo viaggio dalla Giordania sino alla Terra Santa, partendo dal deserto ..

continua
VIDEO - Alla scoperta della Giordania

Venite a scoprire la Giordania, terra biblica, ricca di storia e di paesaggi mozzafiato...

continua
Ricordi di viaggio: Giordania

Esistono pochi posti affascinanti e ricchi di storia come la Giordania: eccone un piccolo "riassunto" attraverso le foto che noi di ..

continua
Condividi
email whatsapp telegram facebook twitter pinterest
Richiedi informazioni

* dati obbligatori

Seguici su..
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

Iscriviti!
© "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia S. Antonio dei Frati Minori - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372
privacy & cookie policy