Birmania

Decorazione front-end

Un paese buddhista per eccellenza dove templi, pagode e bonzi sono parte integrante del paesaggio, vissuto con profonda spiritualità. Un paese che oggi si è aperto al turismo grazie al premio Nobel per la pace Aung San Suu Kyi, ma dove le tradizioni ancestrali sopravvivono al consumismo, e la vita è scandita da ritmi antichi. Il “paese delle mille pagode” è il paese orientale con il maggior numero di templi buddisti, che permettono al viaggiatore di esplorare a fondo il pensiero buddista: a Maha Gandayon vivono e studiano oltre 1000 monaci Il paese è detto anche “terra dorata” perché molti di questi templi sono stati rivestiti di oro e anche pietre preziose.

L’affascinante capitale, Yangon, nasce come villaggio di pescatori e si espande nei millenni sino ad ospitare oltre 4 milioni di persone. Imperdibile una visita alla pagoda Shwedagon, cuore originario della città sin dall’XI secolo, ora alta 98 metri e completamente rivestita d’oro.

Per chi ama la natura, tappa obbligata sono le verdissime vallate di Halaw e Hsipaw, dove è possibile organizzare percorsi di trekking, nonché un’escursione in barca nel lago Inle.

 

 

 

  • Visitare il monastero di Maha Gandayon

  • Passeggiare nel mercato tradizionale a Bagan

  • Risalire un fiume in battello, in mezzo a centinaia di pagode semisepolte dalla vegetazione

Decorazione front-end
Decorazione front-end

Non hai trovato il viaggio per te?

Guarda altre idee di viaggio

Decorazione front-end