Stampa viaggio
Decorazione front-end

Viaggio in Oman

Decorazione front-end

Durata

8 giorni
Decorazione front-end

Suggestioni coloniali nella terra di Sinbad, paese di mare, mercati e porti, terra di roccia e deserto. Dalla capitale Muscat al deserto di Salalah lo sguardo sul passato e la modernità si sfiorano continuamente tra i wadi rocciosi, i palmeti, le città di fango di Nizwa e Al Hamra, i pescherecci all’orizzonte e i dromedari sulle dune, i canyon e le indimenticabili montagne.

Decorazione front-end
Decorazione front-end

Programma

  1. 1
    1° giorno

    Partenza con volo di linea. Arrivo a Muscat in tarda serata e incontro con lo staff locale. Trasferimento in hotel e pernottamento. Cena libera.

  2. 2
    2° giorno

    Prima colazione in hotel. Mattinata a disposizione e nel pomeriggio giro orientativo della città, con visita dell’interessante museo etnografico Bait Al Zubair per scoprire la storia e la cultura tradizionale omanita, dei due fortini della città vecchia Jalali e Mirani (esterno) e del palazzo di Al Alam (esterno), una delle residenze del sultano; termineremo con un po’ di tempo lungo la corniche e nel suq. Pranzo e cena liberi. Pernottamento in hotel.

  3. 3
    3° giorno

    Prima colazione in hotel. In mattinata visita della Grande Moschea di Muscat, una delle moschee più grandi al mondo e splendido esempio di architettura araba moderna (aperta fino alle 11.00 escluso venerdì). Al termine partenza per Barkha, per la visita del mercato del pesce sulla spiaggia. Si prosegue quindi per il forte di Nakhal, recentemente ristrutturato, costruito su un edificio di epoca preislamica, e realizzato in un punto strategico che permette di guardare la pianura di fronte ed i contrafforti dell’Hajar ad ovest. Si arriva quindi alla sorgente calda di Ath-Thowra le cui acque vengono riversate nei falaj, i famosi canali di irrigazione costruiti per poter usufruire dell’acqua necessaria per l’agricoltura. Rientro a Muscat. Pranzo e cena in hotel.

  4. 4
    4° giorno

    Prima colazione in hotel. Partenza verso l’interno del Paese. Prima sosta a Quriyat, villaggio di pescatori tra la laguna e il mare, e quindi al Bimah Sinkhole, cratere calcareo con acqua sotterranea. Proseguimento quindi per Wahiba Sands, serie di dune di sabbia che corrono da nord a sud raggiungendo anche i 100 metri di altezza. A bordo di auto fuoristrada ci si inoltra nel deserto fino a raggiungere il campo tendato, tradizionale resort incastonato tra le dune. Pranzo a picnic o in ristorante, cena e pernottamento al campo.

  5. 5
    5° giorno

    Prima colazione al campo. Si esce dal deserto e si raggiunge il wadi Bani Khalid, oasi naturale dove c’è la possibilità di bagnarsi nelle sue acque sorgive, un sistema ecologico unico nel suo genere. Qui è possibile ammirare i meravigliosi paesaggi del wadi costeggiato da alberi e da acque generose che, di quando in quando, si riversano sotto forma di cascate in vari stagni. Si prosegue quindi per il Jabal Shams, la cima più alta della penisola Arabica che raggiunge un’altezza di 2800 metri sul livello del mare, con un superbo panorama sulle catene di montagne del JabaI Akhdar. Il monte è famoso per il suo impressionante canyon, denominato il Grand Canyon d’Arabia. Pranzo a picnic o in ristorante, cena al campo.

  6. 6
    6° giorno

    Prima colazione al campo. Partenza per Nizwa, capitale culturale del paese, chiamata anche “Perla dell’Islam”, che si trova in una pianura circondata da una folta oasi di palme. Sosta ad Al Hamra, antico villaggio ancora abitato in caratteristiche case di fango, con un palmeto con uno straordinario sistema di irrigazione. Proseguimento per Bahla e sosta fotografica alla sua fortezza patrimonio dell’UNESCO, una delle quattro fortezze storiche situate ai piedi del Djebel Akhdar in Oman. La città di Bahla, comprensiva dell’oasi, del suq e del palmeto, è circondata da mura in adobe (pietra e argilla) lunghe dodici chilometri, ed è nota anche per le proprie ceramiche. Proseguimento per Nizwa. Pranzo in ristorante o a picnic e cena in hotel.

  7. 7
    7° giorno

    Prima colazione in hotel. Visita della città e del suo animato mercato, il suq, recentemente ristrutturato ma che ha tuttavia conservato l’impronta antica; nel reparto dell’artigianato, gli argentieri propongono i “khanjar” (pugnali) d’argento finemente lavorati; ogni venerdì inoltre si tiene un interessante e caratteristico mercato del bestiame. Visita del Forte, risalente al XVII secolo, la cui torre rotonda, alta più di 40 m, domina la città. Dalla cima si gode di un eccezionale vista sui monti Hajar e sulle piantagioni di datteri che circondano la città. Dopo una sosta all’antico e semiabbandonato villaggio di Birkat Al Mouz ed alla sua piantagione di datteri, si parte per il rientro a Muscat. Pranzo e cena liberi. Trasferimento in aeroporto per il volo di rientro in Italia.

  8. 8
    8° giorno

    Arrivo in Italia.

    NB Per ragioni tecnico-organizzative l’itinerario potrà essere effettuato in senso inverso, fermo restando l’osservanza completa del programma.

    Su richiesta, possibilità di aggiungere estensione mare

Sei interessato a questo viaggio?

Ottieni un preventivo ad hoc su misura per te!

Chat di Messenger
Icona di Messenger