Viaggio nel triangolo d’oro: Thailandia, Laos e Cambogia

Decorazione front-end

Prossima partenza

01/01/2025

Durata

13 giorni
(12 notti)

Quota base

3.900,00 €

Scopri subito tutte le date disponibili per questo viaggio!

Un bellissimo itinerario che ci vede partire dall’animata, frenetica Bangkok – annoverata dal 2017 come ”città creativa” dall’Unesco – passando dal Triangolo D’oro dove inizieremo il nostro viaggio nella natura, nella storia e nella cultura asiatica! Valicheremo i confini per il nostro ingresso in Laos, definito da Terzani “uno stato mentale”. Com’è l’anima del Laos? E’ fatta di semplicità, di colori, di contrasti; è nello scorrere lento dei suoi fiumi, nel passo senza peso dei monaci buddisti che incontreremo spesso, fra le palafitte di legno, nella bellezza delle case coloniali inondate dal profumo del frangipane! Possiamo, per sintetizzare, adottare il detto che i francesi utilizzavano in modo poco positivo nei confronti di questo popolo: “I vietnamiti piantano il riso, i cambogiani lo guardano crescere, i laotiani ascoltano il riso che cresce”. E’ con questa predisposizione che approcceremo il nostro itinerario. Ci riempiremo gli occhi e lasceremo che la bellezza del creato ci avvolga, così sarà quando ci troveremo davanti ai Templi di Siam Reap – opere splendide dove l’uomo ha saputo convogliare la bellezza, la profondità della spiritualità nella pietra – trasformandola! Un viaggio di pura emozione!

Decorazione front-end
Decorazione front-end

Programma

  1. 1
    1° giorno

    Ritrovo dei partecipanti nell’ aeroporto prescelto, disbrigo delle operazioni d’imbarco e partenza nel primo pomeriggio per Dubai, dove, una volta compattato il gruppo, effettueremo il cambio aeromobile. Cena e pernottamento a bordo.

  2. 2
    2° giorno

    Alle ore 03.05 partenza da Dubai per Bangkok, dove atterriamo alle ore 12.05. All’arrivo, disbrigo delle operazioni d’ingresso e incontro con l’assistente locale per il trasferimento al nostro albergo. Sistemazione nelle camere e tempo per riposare un po’ o per utilizzare i servizi della SPA dell’Hotel, o ancora per fare due passi nelle vicinanze dell’albergo nelle strade animate da mercatini di ogni tipo. Alle ore 17.30 partiamo e ci imbarchiamo sulla Motonave Star Princes, accolti da un drink di benvenuto, e iniziamo la nostra navigazione sul fiume “dei re”, da dove possiamo ammirare lo Skyline della città illuminata in particolar modo dal Wat Prakeo e Wat Arun. Ceniamo sottocoperta a buffet con pietanze sia internazionali che locali. Dopo cena possiamo scegliere se assistere allo spettacolo tradizionale offerto dallo staff della nave oppure continuare a goderci sul ponte lo spettacolo della città che attraversiamo. Alle 21.30 rientriamo in hotel per il pernottamento.

  3. 3
    3° giorno

    Partiamo presto per l’aeroporto con il cestino della prima colazione, per il volo che ci porta a Chiang Rai. All’arrivo incontriamo la nostra guida con la quale partiamo alla scoperta del Triangolo D’oro, “Eccoci nel posto chiave, il punto di confluenza dei fiumi Ruak e Mekong. Qui si abbracciano tre Paesi: Thailandia, Myanmar e Laos”. Dagli anni Sessanta è diventato una zona che vive grazie al turismo e dove l’incredibile bellezza naturale e lo stile di vita rurale convivono in armonia. Pranziamo in un ristorante locale e visitiamo a Sud di Chiang Rai il Tempio Bianco, uno dei templi più stravaganti e facilmente riconoscibili; la sua unicità è dovuta al colore bianco e agli specchietti presenti nell’intonaco che scintillano alla luce del sole. Il colore bianco simboleggia la purezza del Buddha, mentre gli specchietti ne rispecchiano la saggezza. L’opera è stata progettata da Chalermchai Kositpipat, famoso artista contemporaneo Thai. Sistemazione in hotel nelle camere riservate e cena al Night Bazar con piatti tipici della cucina Thai. Pernottamento.

  4. 4
    4° giorno

    Prima colazione in hotel e partenza verso Chiang Khong, frontiera con il Laos, dove sbrighiamo le operazioni d’ingresso e doganali. Superato il confine incontriamo la guida e ci imbarchiamo a Ban Houai Xai, navigando lungo il fiume Mekong fino a Pakbeng. Lungo il percorso sarà servito il pranzo. Facciamo alcune soste per osservare la vita dei villaggi lungo il fiume e scoprire le usanze dei gruppi etnici minoritari. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

  5. 5
    5° giorno

    Sveglia di prima mattina e colazione in hotel. Iniziamo la giornata al mercato locale, dove le tribù scambiano le loro merci, prima d’imbarcarci ed iniziare la seconda parte della nostra navigazione sul Mekong fino a Luang Prabang. Lungo il percorso facciamo una sosta in un villaggio Hmong e per entrare nelle grotte di Pac Ou, piene di migliaia di statue di Buddha. Durante la navigazione abbiamo l’opportunità di assaggiare il liquore nazionale “lao lao” e di osservare i processi tradizionali di produzione del whisky di riso locale. Il pranzo è servito a bordo. All’arrivo ci sistemiamo in hotel per la cena ed il pernottamento.

  6. 6
    6° giorno

    Prima colazione in hotel. Alle ore 08:30 usciamo per la visita di questa città, patrimonio mondiale Unesco. Iniziamo dal Museo Nazionale (precedentemente noto come Palazzo Reale) che espone una collezione di manufatti personali della famiglia reale. A poca distanza incontriamo il Wat Mai, che è uno dei templi più grandi e belli di Luang Prabang, oltre ad essere un luogo molto importante per i laotiani; infatti, dopo che i cinesi distrussero la città nell’ultima metà del XIX secolo, servì come tempio per la famiglia reale ed ospitò per lungo tempo anche il Phra Bang (Buddha Delicato), emblema mistico del paese. Visitiamo poi il Wat Xieng Thong – Il Tempio della Città d’Oro – miglior esempio di architettura tradizionale buddista.  Proseguiamo con il Wat Visoun, dove troviamo un imponente stupa, ed il That Makmo, stilisticamente più sri-lankalese che laotiano. Camminiamo fino al Wat Aham, uno dei principali santuari tutelari della città. Ci spostiamo per arrivare a Ban Phanom, un villaggio di tessitura popolato da Thai Lu. Dopo il pranzo in ristorante locale, partiamo per il villaggio di Ban Xang Khong per vedere come viene prodotta la carta tradizionale Sa e passeggiare nel vivace mercato centrale, dove le minoranze etniche dei dintorni vengono ogni giorno per commerciare le loro merci. Non può mancare la salita sulla collina di Phousi per godere di una splendida vista sulla lussureggiante città e sui fiumi Kane e Mekong. Ci trasferiamo poi alla stazione ferroviaria e verso le 19:00 partiamo per   Vientiane. Il viaggio durerà circa 2 ore. All’arrivo cena e pernottamento in hotel.

  7. 7
    7° giorno

    Prima colazione e visita del Wat Sisaket, il tempio più antico di Vientiane, delimitato da un muro di cinta a pianta rettangolare, caratterizzato internamente da un porticato ornato da ben 6.840 statue del Buddha e di Ho Phra Keo, ex tempio reale buddhista eretto nel 1565 e trasformato nel XX secolo in un museo. Proseguiamo con il Wat Si Muang, tempio molto amato e frequentato dai laotiani, che ci permette di avvicinarci maggiormente alla popolazione locale, scoprendo la leggenda che lo circonda!   Continuiamo con la visita del Pha That Luang, il santuario più venerato del Laos, con il suo stupa di 45 metri di altezza, e il Patouxa, il monumento alla Vittoria. Dopo il pranzo in un ristorante locale abbiamo il trasferimento in aeroporto per il volo per Pakse. All’arrivo partiamo per l’altopiano di Boloven dove possiamo ammirare le piantagioni di caffè e tè.  Cena e pernottamento in hotel.

  8. 8
    8° giorno

    Prima colazione in hotel. Partiamo percorrendo una strada panoramica e attraversando un meraviglioso ponte sul fiume Mekong per raggiungere Champasak, dove visitiamo il sacro tempio Khmer di Wat Phu. Questo complesso rappresenta il confine più orientale dell’Impero Khmer nel IV secolo. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio raggiungiamo l’isola di Khong, una delle più grandi isole abitate permanentemente nella zona di ‘Si pan don’. Ci sistemiamo in hotel e poi ci dirigiamo verso Nagasang, dove prendiamo la barca a coda lunga per le cascate di Done Khone e Li Phi. Queste spettacolari cascate si trovano nell’area delle 4000 isole sul Mekong, nell’estremo sud del Laos dove il fiume si allarga fino a 14 km formando migliaia di isole e numerose rapide, che diventano molto suggestive al tramonto con il sole che scende alle loro spalle. Possiamo ammirare anche la vecchia locomotiva e la ferrovia sul ponte coloniale costruito dai francesi per evitare di navigare sulle cascate che abbondano in questo tratto del Mekong. Rientro in hotel all’isola di Khong per la cena ed il pernottamento

  9. 9
    9° giorno

    Prima colazione in hotel. Partiamo verso il confine con la Cambogia a Veunkham/Dongkalor; lungo la strada facciamo sosta alla cascata di Khone Phapheng la cascata più grande e di gran lunga più impressionante di tutto il Mekong che è pura e sfrenata aggressività con milioni di litri d’acqua si infrangono sulle rocce. Attraversiamo il confine, incontriamo la guida cambogiana e continuiamo per il viaggio per Preah Vihear, attraverso la giungla e i villaggi locali. Questo percorso attraversa le colline lungo il confine settentrionale del paese, con splendidi scenari ancora inediti e molto selvaggi. Saliamo sulla collina con jeep 4 x4 per visitare lo straordinario tempio di Preah Vihear, patrimonio UNESCO dal 2008, che è tra le costruzioni Khmer più incredibili. Situato ai margini dell’altopiano sui monti Dangrek a 525 metri di altitudine, il tempio è stato edificato in molteplici stili architettonici nel corso di secoli, e domina la pianura sottostante con un’incredibile vista su Cambogia e Thailandia. Cena e pernottamento in Hotel a Preah Vihear.

  10. 10
    10° giorno

    Dopo la prima colazione, continuiamo il nostro viaggio per Siem Reap. La nostra prima tappa è Koh Ker, un gruppo di templi nella foresta, a circa 150 km da Siem Reap, costruiti quando la Cambogia era governata da due re (zio e nipote): Koh Ker fu per un breve periodo una delle due capitali, durante la prima metà del X secolo. Proseguiamo per la visita al tentacolare tempio nella giungla di Beng Mealea, tempio indù, ma con alcune incisioni di motivi buddisti. Il suo materiale principale è l’arenaria ed è in gran parte non restaurato, con alberi e fitti cespugli che prosperano tra le sue torri e cortili. Purtroppo, oggi il tempio è in gran parte invaso dalla vegetazione ma nonostante le pareti di pietra stiano crollando, il suo fascino rimane unico. All’arrivo a Siam Reap, ci sistemiamo in hotel. Cena in ristorante e pernottamento.

  11. 11
    11° giorno

    Trattamento di pensione completa.  Partiamo per il tempio di Preah Khan che si trova a nord-est di Angkor Thom e ad ovest del Jayatataka Baray, a cui era associato, centro di un’organizzazione importante, con quasi 100.000 funzionari e servitori. Arriviamo poi a Neak Pean, “i serpenti intrecciati” un piccolo tempio situato su un’isola al centro dell’ormai secca Jayatataka Baray, che era una riserva d’acqua enorme. Il Tasom offre alcuni bei punti fotografici, in particolare l’ingresso posteriore dove le radici degli alberi adornano la porta. Terminiamo con il piccolo ma bellissimo tempio di Banteay Srei, attraversando la campagna e i villaggi rurali.  Questo tempio è in gran parte costruito in arenaria rosa, la pietra più dura che può essere più riccamente intagliata e che meglio sopravvive nel tempo, come dimostra la sua realizzazione. Pernottamento in hotel.

  12. 12
    12° giorno

    Trattamento di mezza pensione (prima colazione e pranzo). Iniziamo la giornata visitando il magnifico Angkor Thom, dove in passato sorgeva la capitale dell’impero Khmer. Visiteremo l’enigmatico tempio di Bayon, il tempio di Baphuon (enorme tempio-montagna nel cuore di Angkor Thom), il tempio di Phimeanakas e le Terrazze del Re Lebbroso e degli Elefanti: ognuno di loro ci lascerà senza parole per la ricchezza dei bassorilievi che leggeremo con il loro senso simbolico e religioso. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio prepariamo la macchina fotografica per immortalare il Tempio di Angkor Wat, l’edificio religioso più grande al mondo, la cui effige è riprodotta nella bandiera nazionale cambogiana. In tempo utile trasferimento in aeroporto per la partenza del volo per Bangkok.

  13. 13
    13° giorno

    All’arrivo prevediamo la cena presso l’aeroporto di Bangkok. Proseguiamo alle ore 03.30 per il rientro in Italia via Dubai.

Decorazione front-end

Viaggio nel triangolo d’oro: Thailandia, Laos e Cambogia

Partenze Disponibili

  • Viaggio confermato
  • Ci siamo quasi
  • Ultimi posti disponibili
  • Al completo / Chiuso
  • 1

    gen

    2025

    13 giorni (12 notti)

    Volo di linea Emirates Airlines: Bologna o Malpensa o Roma – Dubai – Bangkok e ritorno in classe economica

    3.900,00 €

    Quota base a persona

    130,00 €

    Quota d’iscrizione

Decorazione front-end

Vuoi ulteriori informazioni su questo viaggio?

Contattaci
Decorazione front-end

Sei un capogruppo?

Ottieni un preventivo ad hoc per il tuo gruppo.

Chat di Messenger
Icona di Messenger