Stampa viaggio
Decorazione front-end

Il Cammino di Santiago: itinerario francese da O’Cebreiro

Decorazione front-end

Durata

9 giorni

Da 800 anni pellegrini da tutto il mondo intraprendono il cammino per arrivare a Santiago de Compostela. Questo percorso è pensato per chi vuole percorrere a piedi il percorso francese in 8 tappe, e riceverete come ricordo la Compostela, la credenziale del Cammino.

  • Ultimi 158,8 km a piedi
  • Partendo da O’Cebreiro
  • Partenza garantita in data libera
  • Su richiesta preventivi su misura per gruppi precostituiti di almeno 10 partecipanti.
  • E’ possibile aggiungere ulteriori tappe al cammino per fare il viaggio con più calma.

Le date dei pacchetti sono indicative: potete richiedere date diverse a vostro piacere nel periodo aprile-ottobre e noi attiveremo per voi i servizi!

Decorazione front-end
Decorazione front-end

Programma

  1. 1
    1° giorno

    Arrivo a Santiago de Compostela con volo individuale (volo non incluso). Trasferimento privato a O’Cebrerio (158,8 km), un villaggio di origine preistorica situato a 1300 mt d’altezza tra le catene montuose di O Courel e Os Ancares. Si conserva qui un nucleo di pallozas“, case pre-romaniche a forma circolare e tetto di paglia. A O’Cebrerio si trova anche un ospedale per i pellegrini (IX secolo) che durante il medioevo offriva rifugio dalla neve e dai lupi. Sistemazione in albergo, pranzo e cena liberi e pernottamento.

  2. 2
    2° giorno

    Dopo la prima colazione, inizio del cammino in discesa, ammirando le magnifiche vedute sulla zona montuosa e le valli circostanti. Passiamo da Padornelo, dove nacque l’ordine di San Juan de Jerusalen con lo scopo di accogliere i pellegrini; Fonfría do Camiño, che conserva l’antico albergo per pellegrini Santa Catalina e un calice di argento dorato del secolo XVIII, visibile nella chiesa parrocchiale. L’itinerario continua in salita per Biduedo, dove si trova la chiesa più piccola del Cammino, As Pasantes e infine la meta della tappa, Triacastela: qui i pellegrini raccoglievano una pietra calcica che portavano con sé fino a Castañeda affinché fosse trasformata in calce e usata per la costruzione della Cattedrale di Santiago. Pasti liberi. Pernottamento in albergo.

  3. 3
    3° giorno

    Dopo la prima colazione, partenza per la tappa del giorno verso Sarria. Per giungervi ci sono due possibilità, noi consigliamo la strada che passa da San Xil, attraverso un paesaggio pittoresco pieno di boschi di castagni e roveri. Il tragitto continua per Montán, Furela, Pintín, Calvor, Aguiada, San Mamed del Camino e San Pedro del Camino. Infine si giunge a Sarria, dove morì Alfonso IX nel 1230, mentre realizzava il Cammino. Rilevante il suo centro storico di forte carattere medievale, nella parte alta della cittadina, che attraversa l’ultimo breve passaggio tra le montagne prima di raggiungere Santiago. Pasti liberi e pernottamento in albergo.

  4. 4
    4° giorno

    Dopo la prima colazione, inizia il cammino: passiamo per Barbadelo, dove si trova la chiesa romana di San Giacomo (dichiarata Monumento Storico Nazionale), Rente, Mercado de Serra, un piccolo borgo dove nei tempi passati i commercianti ebrei accoglievano i pellegrini e fornivano loro le merci. Il percorso prosegue per Brea, Ferreiros, Rozas e Vilachá, paesino rurale di contadini dove si conservano le rovine del Monastero di Loio, culla dei Cavalieri dell’Ordine di Santiago. Raggiungiamo infine Portomarin, un vecchio borgo sepolto dalle acque dopo la costruzione della diga. Consigliamo la visita alla chiesa romanica di San Nicola. Sistemazione in albergo e tempo libero. Pasti liberi. Pernottamento in albergo.

  5. 5
    5° giorno

    Dopo la prima colazione, partenza per la tappa del giorno che attraversa l’ultimo breve passaggio tra le montagne prima di raggiungere Santiago, dove potremo godere di meravigliose vedute sulla vallata. Saliamo per prima cosa sul monte di San Antonio, per poi scendere a Toxibò e Gonzar, dove è possibile visitare la chiesa principale. Passiamo per Hospital de la Cruz, Ventas de Narona, Narón e Lameiros, dove consigliamo la visita alla Cappella di San Marco. Il percorso prosegue attraversando Ligonde, Ebbe, Albergo, Portos, Lastedo e Valos fino a raggiungere Palas de Rei. Pasti liberi e pernottamento in albergo.

  6. 6
    6° giorno

    Dopo la prima colazione, si inizierà il cammino verso Arzua, attraverso ruscelli e borghi idilliaci. In questa tappa del cammino si entra nella provincia di A Coruna, attraversando San Xulián, Pontecampaña, Casanova, Coto, Leboreiro, che conserva un’antica strada romana, Furelos e Melide, dove pare si mangi il migliore polipo ‘alla gallega’ del mondo. Qui si uniscono il Cammino francese e quello del Nord proveniente da Oviedo. Il viaggio continua via Carballal, Ponte das Penas, Raido, Bonete, Castaneda, Ribadiso, per giungere ad Arzua. Pasti liberi e pernottamento in albergo.

  7. 7
    7° giorno

    Dopo la prima colazione, ci incamminiamo verso A Rua Pedrouzo, tra boschetti di quercia ed eucalipto e villaggi caratteristici, passando per Las Barrosas, Calzada, Calle, Salceda, Brea e Santa Irene. Pasti liberi e pernottamento in albergo.

  8. 8
    8° giorno

    Oggi è il giorno dell’arrivo a Santiago… e dell’ultima tappa del Cammino!

    Dopo la prima colazione, inizia l’ultima tappa del Cammino di Santiago: il percorso comincia passando per Burgo, Arca, San Antón, Amenal e San Paio. Poi si entra a Lavacolla, paese dove gli antichi pellegrini si lavavano e cambiavano per entrare nella città di Compostela. Attraversiamo Villamayor, San Marcos e Monte do Gozo: questo è il primo punto da cui si può vedere il campanile della Cattedrale, da cui il nome di ‘Monte di Gioia’. Si passa poi San Lázaro e finalmente si raggiunge Santiago de Compostela. Qui è il momento di seguire la tradizione e recarsi al Portico della Gloria sotto la figura dell’Apostolo seduto, per esprimere tre desideri. Dietro la stessa colonna c’è la figura del maestro Matteo (il costruttore), alla quale si danno tre testate “affinché trasmetta la sua sapienza ed il talento”. Poi ci recheremo alla cripta dove si trova il sepolcro e potremo “abbracciare” il Santo. Potremo quindi prendere ‘La Compostela’. Pasti liberi e pernottamento in albergo.

  9. 9
    9° giorno

    Dopo la prima colazione, giornata libera per la visita di Santiago de Compostela, adornata di edifici rinascimentali e barocchi, assieme alla famosa cattedrale. In base all’operativo partenza con volo individuale per l’Italia (trasferimento in aeroporto non incluso).

Decorazione front-end

Sei interessato a questo viaggio?

Ottieni un preventivo ad hoc su misura per te!

Il Cammino di Santiago: itinerario francese da O’Cebreiro

Ricordi di viaggio

Decorazione front-end

Voglia di viaggiare?

Vedi anche

Chat di Messenger
Icona di Messenger