Decorazione front-end

Chi Siamo

Guest Book

Pubblichiamo di seguito i commenti dei nostri viaggiatori.

  • A

    Andrea e Natalina

    Viaggio-pellegrinaggio in Turchia sulle orme di San Paolo

    15 - 23 maggio 2015

    Siamo a confermare con entusiasmo il piacere di un bellissimo viaggio-pellegrinaggio in Turchia. Per noi è stata la prima volta che abbiamo viaggiato con Frate Sole e siamo stati contenti di questa esperienza. Un viaggio intenso, un nuovo modo di vedere ed apprezzare i luoghi e la storia in un insieme pieno anche di una nuova spiritualità. Si certo! Siamo rimasti favorevolmente colpiti dalla vostre guide: Padre Rasty e dal dott. Bezgin per noi tutti solo Hakan. Due guide eccezionali, sono riuscite a ritmare all’unisono i tempi del nostro viaggio fornendoci un’assistenza più che completa: persone di compagnia, attente e disponibili, scrupolose e colte, di una innata educazione e garbo. E’ stato entusiasmante condividere e riscoprire, con Padre Rasty, la spiritualità in luoghi densi di significato; dove ci ha portato per mano, con semplicità e apparente leggerezza, a riscoprire, in quei luoghi, i temi fondanti della nostra fede. Ancora grazie a tutti e speriamo di poter condividere un altro viaggio con voi!

    un abbraccio

    Andrea e Natalina

    Siamo a confermare con entusiasmo il piacere di un bellissimo viaggio-pellegrinaggio in Turchia. Per noi è stata la prima volta che abbiamo viaggiato con Frate Sole e siamo stati contenti di questa esperienza. Un viaggio intenso, un nuovo modo di vedere ed apprezzare i luoghi e la storia in un insieme pieno anche di una nuova spiritualità. Si certo! Siamo rimasti favorevolmente colpiti dalla vostre guide: Padre Rasty e dal dott. Bezgin per noi tutti solo Hakan. Due guide eccezionali, sono riuscite a ritmare all’unisono i tempi del nostro viaggio fornendoci un’assistenza più che completa: persone di compagnia, attente e disponibili, scrupolose e colte, di una innata educazione e garbo. E’ stato entusiasmante condividere e riscoprire, con Padre Rasty, la spiritualità in luoghi densi di significato; dove ci ha portato per mano, con semplicità e apparente leggerezza, a riscoprire, in quei luoghi, i temi fondanti della nostra fede. Ancora grazie a tutti e speriamo di poter condividere un altro viaggio con voi!

    un abbraccio

    Andrea e Natalina

  • M

    Marco

    Pellegrinaggio in Turchia

    15 maggio 2021 - 23 maggio 2015

    “Li Turchi” sono ritornati entusiasti del viaggio in Turchia. Come al solito padre Rasti è stato eccezionale. Il gruppo, a vedere i commenti su Facebook, esprime sentimenti di nostalgia: avrebbero voluto che non finisse più il loro viaggio anche perché il gruppo ha funzionato benissimo.
    Giudizi di eccellenza anche per l’organizzazione e un grande ringraziamento a voi. Non so quale appuntamento si siano dati per il prossimo anno, ma certo, mi sembra di capire, c’è il desiderio di ritrovarsi.
    Aggiungo i miei ringraziamenti per l’ottimo supporto, per la disponibilità e cortesia.

    Un abbraccio a te e un saluto anche agli altri componenti lo staff.
    Marco

    “Li Turchi” sono ritornati entusiasti del viaggio in Turchia. Come al solito padre Rasti è stato eccezionale. Il gruppo, a vedere i commenti su Facebook, esprime sentimenti di nostalgia: avrebbero voluto che non finisse più il loro viaggio anche perché il gruppo ha funzionato benissimo.
    Giudizi di eccellenza anche per l’organizzazione e un grande ringraziamento a voi. Non so quale appuntamento si siano dati per il prossimo anno, ma certo, mi sembra di capire, c’è il desiderio di ritrovarsi.
    Aggiungo i miei ringraziamenti per l’ottimo supporto, per la disponibilità e cortesia.

    Un abbraccio a te e un saluto anche agli altri componenti lo staff.
    Marco

  • G

    Gabry

    Pellegrinaggio in Turchia

    15 - 23 maggio 2015

    Gentile signora Sara,

    non possiamo che giudicare in maniera positiva il pellegrinaggio trascorso in Turchia. I posti visitati sono meravigliosi e dal punto di vista organizzativo è andato tutto molto bene. Il viaggio è stato straordinario e ci ha arricchito sia nello spirito che nella mente. Tutto questo grazie soprattutto al nostro accompagnatore spirituale don Ratislav ed alla eccezionale guida, sig. Hakan. Un grazie anche al resto dei pellegrini che insieme a noi hanno viaggiato e trascorso bellissimi momenti. I pellegrini Gabriella e Mario.

    Un saluto.

    Gentile signora Sara,

    non possiamo che giudicare in maniera positiva il pellegrinaggio trascorso in Turchia. I posti visitati sono meravigliosi e dal punto di vista organizzativo è andato tutto molto bene. Il viaggio è stato straordinario e ci ha arricchito sia nello spirito che nella mente. Tutto questo grazie soprattutto al nostro accompagnatore spirituale don Ratislav ed alla eccezionale guida, sig. Hakan. Un grazie anche al resto dei pellegrini che insieme a noi hanno viaggiato e trascorso bellissimi momenti. I pellegrini Gabriella e Mario.

    Un saluto.

  • A

    Anna

    Pellegrinaggio in Turchia con padre Ratislav Dvorovy

    15 - 23 maggio 2015

    Per descrivere questo viaggio ci vorrebbe un libro…. sono talmente tante le cose meravigliose che abbiamo visto e le emozioni provate a calpestare i luoghi dove è passato san Paolo che sono difficili da mettere sulla carta. Tutto è stato perfetto: l’organizzazione, gli alberghi, la guida Hakan e anche il nostro padre Rasti!

    grazie ancora di tutto.
    un abbraccio
    Anna

    Per descrivere questo viaggio ci vorrebbe un libro…. sono talmente tante le cose meravigliose che abbiamo visto e le emozioni provate a calpestare i luoghi dove è passato san Paolo che sono difficili da mettere sulla carta. Tutto è stato perfetto: l’organizzazione, gli alberghi, la guida Hakan e anche il nostro padre Rasti!

    grazie ancora di tutto.
    un abbraccio
    Anna

  • P

    Paola

    Pellegrinaggio in Terra Santa della comunità di San Ruffillo

    25 aprile 2015 - 2 maggio 2015

    Sono appena rientrata dal Pellegrinaggio in Terra Santa con mio marito e la comunità di San Ruffillo di Bologna capoguppo il parroco Don Enrico. E’ la prima volta che partecipo a un Pellegrinaggio e per me è stata una esperienza unica e irripetibile. Il merito lo dedico principalmente alla nostra Guida, il diacono Lorenzo Ravasini. Ha una capacità straordinaria di linguaggio con racconti semplici che coinvolgono il pellegrino, mai banali sempre molto profondi . Ho provato tante emozioni, ho sorriso spesso, mi sono stupita, ho gioito e amato ogni momento delle giornate trascorse in Terra Santa. E come me, ne sono sicura, anche gli altri che hanno partecipato a questo Pellegrinaggio.
    Ancora grazie a questa straordinaria persona che è Lorenzo Ravasini!!!!
    Paola Tolomelli

    Sono appena rientrata dal Pellegrinaggio in Terra Santa con mio marito e la comunità di San Ruffillo di Bologna capoguppo il parroco Don Enrico. E’ la prima volta che partecipo a un Pellegrinaggio e per me è stata una esperienza unica e irripetibile. Il merito lo dedico principalmente alla nostra Guida, il diacono Lorenzo Ravasini. Ha una capacità straordinaria di linguaggio con racconti semplici che coinvolgono il pellegrino, mai banali sempre molto profondi . Ho provato tante emozioni, ho sorriso spesso, mi sono stupita, ho gioito e amato ogni momento delle giornate trascorse in Terra Santa. E come me, ne sono sicura, anche gli altri che hanno partecipato a questo Pellegrinaggio.
    Ancora grazie a questa straordinaria persona che è Lorenzo Ravasini!!!!
    Paola Tolomelli

  • C

    Chiara

    Pellegrinaggio di Capodanno in Terra Santa

    27 dicembre 2014 - 3 gennaio 2015

    Volevo farvi i complimenti x come è stato organizzato il pellegrinaggio… sono rimasta molto colpita dalla cura dei dettagli, dalle strutture scelte di ottimo livello .E grazie mille x la tua gentilezza e disponibilità! Grazie !!! Chiara – pellegrina di Terra Santa

    Volevo farvi i complimenti x come è stato organizzato il pellegrinaggio… sono rimasta molto colpita dalla cura dei dettagli, dalle strutture scelte di ottimo livello .E grazie mille x la tua gentilezza e disponibilità! Grazie !!! Chiara – pellegrina di Terra Santa

  • A

    Anonimo

    Pellegrinaggio in Terra Santa

    5 - 12 gennaio 2015

    Davvero soddisfatti, luoghi incantevoli che emanano un fascino unico, la guida (Luca) perfetta con un mix di biblico e storico perfettamente in sintonia con l luoghi, direi una presenza gentile e leggera che ci ha accompagnato con grande competenza, don Angelo troppo simpatico, abbiamo avuto la possibilità di conoscere anche personaggi pieni di risorse umane e di coraggio, perciò per finire siamo stati veramente soddisfatti.
    ora siamo sfiniti, io in particolare sotto antibiotico ma ne valeva la pena! grazie e saluti

    Davvero soddisfatti, luoghi incantevoli che emanano un fascino unico, la guida (Luca) perfetta con un mix di biblico e storico perfettamente in sintonia con l luoghi, direi una presenza gentile e leggera che ci ha accompagnato con grande competenza, don Angelo troppo simpatico, abbiamo avuto la possibilità di conoscere anche personaggi pieni di risorse umane e di coraggio, perciò per finire siamo stati veramente soddisfatti.
    ora siamo sfiniti, io in particolare sotto antibiotico ma ne valeva la pena! grazie e saluti

  • A

    Antonio ed Anna

    Capodanno in Terra Santa con fra Matteo Munari

    28 dicembre 2014 - 4 gennaio 2015

    Nel ringraziare per la splendida esperienza vissuta mi complimento con l’agenzia Fratesole per la ottima organizzazione del viaggio, infatti dopo un attimo di smarrimento dovuto a notizie di variazioni al programma abbiamo visitato tutti i luoghi così come previsto.
    I punti di forza sono stati:
    -La nostra guida spirituale-storica Fra Matteo che ha dedicato tutta la sua esperienza, cultura e spiritualità per aprirci alla realtà della terra del Santo,
    -la nostra coordinatrice Francesca che come una silenziosa ma efficace assistente era tra di noi dandoci quella sicurezza che i luoghi, soprattutto Gerusalemme , necessitavano.
    -la logistica è stata più che buona, il vitto è stato qualitativamente più che buono ed abbondante .
    Tutto è andato bene e per noi del gruppo la presenza del nostro parroco Don Vittorio ha egregiamente completato la full immersion spirituale che ha sicuramente colpito l’animo di tutti.
    Io e mia moglie saremo sicuramente vostri futuri clienti e per ora vi ringraziamo di cuore
    Antonio ed Anna

    Nel ringraziare per la splendida esperienza vissuta mi complimento con l’agenzia Fratesole per la ottima organizzazione del viaggio, infatti dopo un attimo di smarrimento dovuto a notizie di variazioni al programma abbiamo visitato tutti i luoghi così come previsto.
    I punti di forza sono stati:
    -La nostra guida spirituale-storica Fra Matteo che ha dedicato tutta la sua esperienza, cultura e spiritualità per aprirci alla realtà della terra del Santo,
    -la nostra coordinatrice Francesca che come una silenziosa ma efficace assistente era tra di noi dandoci quella sicurezza che i luoghi, soprattutto Gerusalemme , necessitavano.
    -la logistica è stata più che buona, il vitto è stato qualitativamente più che buono ed abbondante .
    Tutto è andato bene e per noi del gruppo la presenza del nostro parroco Don Vittorio ha egregiamente completato la full immersion spirituale che ha sicuramente colpito l’animo di tutti.
    Io e mia moglie saremo sicuramente vostri futuri clienti e per ora vi ringraziamo di cuore
    Antonio ed Anna

  • V

    Viviana

    Viaggio in India

    27 dicembre 2014 - 3 gennaio 2015

    Vi ringrazio molto per avermi proposto il viaggio in India, bellissimo, rimarrà sempre nella mia mente. Le persone mi hanno sorpreso in positivo: sono cordiali, gentili e molto fieri della loro terra. Gli hotel veramente ottimi come tutto il personale compreso l’autista del pullman. Veramente superlativa la guida Yogendra Sardi Singh Chandel, detto Yoghi, preparatissimo e sempre disponibile, ha sicuramente conferito una plusvalenza al viaggio.
    Grazie anche a voi di FrateSole sempre gentili e disponibili.
    Cordiali saluti e… alla prossima
    Viviana

    Vi ringrazio molto per avermi proposto il viaggio in India, bellissimo, rimarrà sempre nella mia mente. Le persone mi hanno sorpreso in positivo: sono cordiali, gentili e molto fieri della loro terra. Gli hotel veramente ottimi come tutto il personale compreso l’autista del pullman. Veramente superlativa la guida Yogendra Sardi Singh Chandel, detto Yoghi, preparatissimo e sempre disponibile, ha sicuramente conferito una plusvalenza al viaggio.
    Grazie anche a voi di FrateSole sempre gentili e disponibili.
    Cordiali saluti e… alla prossima
    Viviana

  • A

    Anonimo

    Pellegrinaggio in Terra Santa con padre Renato Russo

    3 - 10 novembre 2014

    Lunedì 10 novembre, ore 11. Sul pullman, verso Tel Aviv. Il pellegrinaggio è finito, non resta che rientrare. La sensazione prevalente è quella di aver vissuto un’esperienza impagabile, da vari punti di vista. È stato un viaggio pieno di sorprese, meraviglia, parole dette e ascoltate, panorami, preghiere, canti, abbracci, levatacce e sonni spezzati. Iniziato nel deserto quasi come un’escursione storico-naturalistica, vira presto nella direzione più marcata del ritiro spirituale, man mano che ci si avvicina a Gerusalemme. Non poteva essere diversamente vista la potenza dei luoghi santi che la città racchiude. Non dimenticherò mai il senso di fratellanza provato nel Cenacolo mentre recitavamo insieme in ginocchio il Padre Nostro, o la commozione nella grotta della Natività, o ancora la sensazione di estrema drammaticità del Calvario e l’istintivo gesto di stendere le braccia sulla pietra del sepolcro a corpo morto in un abbraccio salvifico. I momenti intensi si sono ripetuti con tale frequenza da farmi sentire talvolta esausto e svuotato. Ed era allora che coglievo la vera grandezza di quei luoghi e avevo l’unico atteggiamento che aveva senso avere: la contemplazione attonita del sacro, l’immersione in un momento della storia che ha cambiato il mondo e che era lì presente. Ed io ad esserne testimone. Abbiamo lasciato mestamente Gerusalemme, con la sensazione che nessuna nuova esperienza potesse comunicare le stesse suggestioni. Sembrava non ci potessero essere più aspettative da esaudire. Ci sbagliavamo. Negli ultimi due giorni l’immaginazione è stata ampiamente superata dalla bellezza della realtà in un susseguirsi di scorci, visite, doni e concessioni: l’intimità della casa di Maria nella chiesa dell’Annunciazione a Nazareth; la messa a Cafarnao e la benedizione ricevuta lungo la riva del lago di Tiberiade immersa in una luce magica e pervasiva e poco più in là l’immutata semplicità della casa di Pietro; la condivisione nella cripta della chiesa della Trasfigurazione sul monte Tabor. Porto negli occhi un patrimonio di immagini che difficilmente scoloriranno, diventate ormai la scenografia naturale di tanti passi delle Scritture. Gran parte del successo dell’esperienza è sicuramente riconducibile all’abbraccio fraterno che ha unito i pellegrini nella scoperta di questa terra, ma soprattutto alla profondità spirituale e culturale di Padre Francesco e Padre Renato. Senza di loro sarebbe stato un altro viaggio. Come tanti ne ho fatti. Alla ricerca di una meta esterna. Stavolta la meta ero io.

    Lunedì 10 novembre, ore 11. Sul pullman, verso Tel Aviv. Il pellegrinaggio è finito, non resta che rientrare. La sensazione prevalente è quella di aver vissuto un’esperienza impagabile, da vari punti di vista. È stato un viaggio pieno di sorprese, meraviglia, parole dette e ascoltate, panorami, preghiere, canti, abbracci, levatacce e sonni spezzati. Iniziato nel deserto quasi come un’escursione storico-naturalistica, vira presto nella direzione più marcata del ritiro spirituale, man mano che ci si avvicina a Gerusalemme. Non poteva essere diversamente vista la potenza dei luoghi santi che la città racchiude. Non dimenticherò mai il senso di fratellanza provato nel Cenacolo mentre recitavamo insieme in ginocchio il Padre Nostro, o la commozione nella grotta della Natività, o ancora la sensazione di estrema drammaticità del Calvario e l’istintivo gesto di stendere le braccia sulla pietra del sepolcro a corpo morto in un abbraccio salvifico. I momenti intensi si sono ripetuti con tale frequenza da farmi sentire talvolta esausto e svuotato. Ed era allora che coglievo la vera grandezza di quei luoghi e avevo l’unico atteggiamento che aveva senso avere: la contemplazione attonita del sacro, l’immersione in un momento della storia che ha cambiato il mondo e che era lì presente. Ed io ad esserne testimone. Abbiamo lasciato mestamente Gerusalemme, con la sensazione che nessuna nuova esperienza potesse comunicare le stesse suggestioni. Sembrava non ci potessero essere più aspettative da esaudire. Ci sbagliavamo. Negli ultimi due giorni l’immaginazione è stata ampiamente superata dalla bellezza della realtà in un susseguirsi di scorci, visite, doni e concessioni: l’intimità della casa di Maria nella chiesa dell’Annunciazione a Nazareth; la messa a Cafarnao e la benedizione ricevuta lungo la riva del lago di Tiberiade immersa in una luce magica e pervasiva e poco più in là l’immutata semplicità della casa di Pietro; la condivisione nella cripta della chiesa della Trasfigurazione sul monte Tabor. Porto negli occhi un patrimonio di immagini che difficilmente scoloriranno, diventate ormai la scenografia naturale di tanti passi delle Scritture. Gran parte del successo dell’esperienza è sicuramente riconducibile all’abbraccio fraterno che ha unito i pellegrini nella scoperta di questa terra, ma soprattutto alla profondità spirituale e culturale di Padre Francesco e Padre Renato. Senza di loro sarebbe stato un altro viaggio. Come tanti ne ho fatti. Alla ricerca di una meta esterna. Stavolta la meta ero io.

  • F

    Felice, Vania e Matteo

    Pellegrinaggio in Turchia con Edizioni Terra Santa

    3 - 11 ottobre 2014

    In previsione di partire per una nuova destinazione avevamo guardato alle proposte di “Frate Sole” memori di un viaggio in Israele che aveva riscosso il nostro apprezzamento. Il viaggio in Turchia, appena concluso, ha mantenuto con nostra soddisfazione le aspettative sia per i luoghi visitati, sia per i servizi offerti.
    Alla professionalità e disponibilità della guida locale Emel (impeccabile nella gestione quotidiana dell’itinerario e delle singole visite) si sono aggiunti i contributi di viaggio degli accompagnatori delle “Edizioni Terra Santa”, nonchè la tua apprezzata partecipazione.
    E’ stata una “partenza speciale” nata su iniziativa delle Edizioni Terra Santa che ha trovato riscontro nella bellezza e nell’interesse suscitato dai luoghi visitati.
    Un itinerario che, sebbene modificato all’ultimo momento per gli eventi in corso sul confine Siriano, è risultato ben equilibrato tra le meraviglie naturali della Turchia e le testimonianze storiche, tra gli immensi altipiani delle province centrali, la costa egea e la metropoli Istanbul. Certo in 9 giorni le tappe sono state forzate con continui e spesso lunghi spostamenti, ma le visite ai siti di Efeso e Mileto, il fascino delle città sotterranee e dei camini delle fate, l’emozione del volo in mongolfiera e la vista delle cascate pietrificate, nonchè la bellezza della caotica Istanbul sono state impagabili e hanno magicamente cancellato ogni fatica.
    In conclusione un viaggio, ben organizzato, che ci ha mostrato una Turchia che non immaginavamo e che ci ha lasciato il desiderio di tornarci quanto meno per completare la visita di Istanbul.
    La prossima meta tra quelle a catalogo sarà l’Iran, l’Armenia o la Russia ? …… Sicuramente ci rivedremo.

    Un affettuoso saluto

    Felice, Vania e Matteo

    In previsione di partire per una nuova destinazione avevamo guardato alle proposte di “Frate Sole” memori di un viaggio in Israele che aveva riscosso il nostro apprezzamento. Il viaggio in Turchia, appena concluso, ha mantenuto con nostra soddisfazione le aspettative sia per i luoghi visitati, sia per i servizi offerti.
    Alla professionalità e disponibilità della guida locale Emel (impeccabile nella gestione quotidiana dell’itinerario e delle singole visite) si sono aggiunti i contributi di viaggio degli accompagnatori delle “Edizioni Terra Santa”, nonchè la tua apprezzata partecipazione.
    E’ stata una “partenza speciale” nata su iniziativa delle Edizioni Terra Santa che ha trovato riscontro nella bellezza e nell’interesse suscitato dai luoghi visitati.
    Un itinerario che, sebbene modificato all’ultimo momento per gli eventi in corso sul confine Siriano, è risultato ben equilibrato tra le meraviglie naturali della Turchia e le testimonianze storiche, tra gli immensi altipiani delle province centrali, la costa egea e la metropoli Istanbul. Certo in 9 giorni le tappe sono state forzate con continui e spesso lunghi spostamenti, ma le visite ai siti di Efeso e Mileto, il fascino delle città sotterranee e dei camini delle fate, l’emozione del volo in mongolfiera e la vista delle cascate pietrificate, nonchè la bellezza della caotica Istanbul sono state impagabili e hanno magicamente cancellato ogni fatica.
    In conclusione un viaggio, ben organizzato, che ci ha mostrato una Turchia che non immaginavamo e che ci ha lasciato il desiderio di tornarci quanto meno per completare la visita di Istanbul.
    La prossima meta tra quelle a catalogo sarà l’Iran, l’Armenia o la Russia ? …… Sicuramente ci rivedremo.

    Un affettuoso saluto

    Felice, Vania e Matteo

  • C

    Chiara e Andrea

    Pellegrinaggio in Terra Santa

    20 - 27 settembre 2014

    Appena tornati dal pellegrinaggio in Terra Santa, vogliamo ringraziare Fratesole per l’ottima organizzazione e per l’attenta cura di ogni dettaglio.
    Un grazie particolare e riconoscente a Luca, che ci ha guidato con immensa competenza, profonda e appassionata conoscenza e rara sensibilità attraverso luoghi e situazioni unici al mondo.
    Buona giornata!
    Chiara e Andrea

    Appena tornati dal pellegrinaggio in Terra Santa, vogliamo ringraziare Fratesole per l’ottima organizzazione e per l’attenta cura di ogni dettaglio.
    Un grazie particolare e riconoscente a Luca, che ci ha guidato con immensa competenza, profonda e appassionata conoscenza e rara sensibilità attraverso luoghi e situazioni unici al mondo.
    Buona giornata!
    Chiara e Andrea

pag.
31 / 37

Lascia un commento

* campo obbligatorio