Stampa viaggio
Decorazione front-end

Viaggio nella Sicilia barocca, tra arte, cultura e devozione

Decorazione front-end

Durata

8 giorni
Decorazione front-end

Rispetto alla natura, la gente è ancor più complessa e variegata. Il bello della Sicilia è la scoperta quotidiana di siciliani sempre diversi.
Andrea Camilleri

In Sicilia il barocco unisce l’eccesso nelle decorazioni e il forte senso teatrale delle architetture alle tradizioni e alle influenze culturali locali, dando origine al barocco siciliano che rimane unico nel suo genere. In questo itinerario scopriremo i principali centri archeologici e del barocco dell’Isola, finendo con un’escursione nel mondo del Commissario Montalbano!

Decorazione front-end
Decorazione front-end

Programma

  1. 1
    1° giorno

    Ritrovo presso l’aeroporto di Bologna in primissima mattinata e partenza con volo Alitalia per Catania con scalo a Roma. Sistemazione sul pullman riservato e partiamo alla scoperta della Sicilia. Visitiamo Taormina, la perla del mediterraneo, fermandoci ad ammirare il Teatro Greco-Romano costruito in posizione scenografica sul mare. Pranzo libero. Sistemazione, cena e pernottamento in hotel in zona ionica.

  2. 2
    2° giorno

    Oggi visitiamo Catania, la splendida città caratterizzata dal forte contrasto tra il nero basalto lavico e il bianco della pietra scolpita, dedicandoci anche alla scoperta dei monumenti meno conosciuti. Pranzo in ristorante. Rientro in hotel per cena e pernottamento in zona ionica.

    • Piazza Duomo
    • la statua dell’Elefante, simbolo della città
    • la via Etnea
    • la via dei Crociferi
    • il Monastero dei Benedettini di San Nicolò *, uno dei complessi monastici tra i più estesi d’Europa: oggi sede universitaria, rappresenta una delle massime espressioni dell’architettura barocca della città e può essere considerato un emblema delle varie rinascite del centro dopo le distruzioni causate dalla colata lavica e dal terremoto del 1693. (ingresso Euro 7,00 p.p.)
    • il Teatro romano * che ha una particolarità suggestiva: a causa devastante colata lavica del 1669 che distrusse la città, il livello del terreno è sceso e la parte bassa del teatro è ricoperta dall’acqua dell’antico fiume Amenano. (ingresso € 6,00 p.p.)
    • il Palazzo di Principi Biscari *, altra preziosa testimonianza del barocco locale: concluderemo la nostra giornata di visite affacciandoci alla balconata del palazzo, da cui si gode di una vista del porto. (ingresso Euro 6,00 p.p.)

    * visite soggette a prenotazioni alla conferma del viaggio.

  3. 3
    3° giorno

    Partiamo per un’escursione al più alto vulcano attivo d’Europa, l’Etna, che Pindaro chiamava la “colonna del cielo”: durante la salita in funivia fino ai Crateri Silvestri ammireremo le suggestive formazioni rocciose e i flussi lavici pietrificati. Pranzo in ristorante.

    Nel pomeriggio visitiamo la Riviera dei Ciclopi e Acitrezza, dove secondo la leggenda il ciclope Polifemo scagliò dei massi contro Ulisse che si conficcarono nel mare, dando origine ai celebri faraglioni. Proseguiamo per Acicastello, caratterizzata dal celebre Castello normanno a strapiombo sul mare. Rientro in hotel per cena e pernottamento.

  4. 4
    4° giorno

    In mattinata partiamo per Piazza Armerina, dove scopriremo la principale testimonianza di civiltà romana dell’isola, la Villa del Casale, i cui quaranta ambienti sono tutti pavimentati a mosaico. Pranzo in ristorante lungo il percorso. Nel pomeriggio visitiamo Caltagirone, celebre per la qualità e la bellezza delle splendide ceramiche artistiche. Il centro barocco, ricco di numerose chiese, è caratterizzato dalla maestosa Scalinata di Santa Maria del Monte.  Rientro in hotel per cena e pernottamento.

  5. 5
    5° giorno

    Oggi visitiamo Siracusa, la più potente città del Mediterraneo all’epoca di Dionisio I, esplorando lo splendido Parco Archeologico immerso nel verde che conserva autentici gioielli.

    • l’Anfiteatro Romano
    • l’Ara di Ierone II
    • il Teatro Greco
    • le Latomie, le antiche cave di pietra, con il celeberrimo “Orecchio di Dionisio”
    • l’isola di Ortigia, che costituisce la parte più antica della città di Siracusa
    • il Duomo, dalla facciata barocca, che nasce dalla trasformazione dell’antico Tempio di Athena

    Se possibile, su base facoltativa sarà proposta la visita di Palazzo Bellomo; in alternativa tempo libero. Pranzo in ristorante in corso d’escursione. Al termine delle visite trasferimento in zona Modica/Ragusa per la sistemazione, cena e pernottamento in hotel.

    Proporremo la possibilità di assistere ad uno spettacolo nel teatro greco di Siracusa compatibilmente con la programmazione, ad oggi non ancora presente e aggiornata.

  6. 6
    6° giorno

    Al mattino visitiamo la Villa Romana del Tellaro, un complesso monumentale romano di età tardo imperiale scoperto casualmente negli anni ’70 durante la ristrutturazione di una masseria. Proseguiamo immergendoci nel barocco con la visita di Noto, autentica “capitale” del barocco europeo, con un’architettura così raffinata da essere definita “il giardino di pietra”:

    • il Palazzo Ducezio
    • il Duomo
    • il Teatro

    Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio passeggiamo per l’incantevole borgo marinaro di Marzamemi, nato come approdo naturale per poi crescere come porto da pesca grazie alla presenza di una delle più antiche tonnare della Sicilia. Rientro in hotel per la cena ed il pernottamento.

  7. 7
    7° giorno

    In mattinata visitiamo Modica, paesino incastonato tra due strette valli formate dai monti Iblei. Suggestiva è la vista del centro, che sembra voler fare da contorno alle splendide chiese barocche di San Pietro e San Giorgio, autentici gioielli di scultura e architettura dell’epoca barocca. Pranzo in ristorante.

    Nel pomeriggio visitiamo Ibla, il centro storico ed artistico di Ragusa, dove svetta la grandiosa facciata della Chiesa di San Giorgio. L’esuberanza artistica delle chiese e dei palazzi barocchi creano un insieme scenografico altamente suggestivo. Rientro in hotel per la cena ed il pernottamento.

  8. 8
    8° giorno

    Di prima mattina partiamo alla volta di Scicli dove visitiamo il centro storico dominato dall’imponente Chiesa di San Matteo e con la ricercata via Mormino Penna: il centro di Scicli, e in particolare il municipio, diventano il commissariato di Vigata nella serie televisiva del Commissario Montalbano!

    Pranzo in ristorante. Al termine delle visite partiamo per l’aeroporto, salutando l’isola che avremo avuto modi di vivere durante la nostra settimana. Arrivo a Bologna previsto alle ore 22.25 e termine dei servizi.

Sei interessato a questo viaggio?

Ottieni un preventivo ad hoc su misura per te!

Chat di Messenger
Icona di Messenger