Viaggio in Israele: tra sacro e profano, nel cuore della storia

Decorazione front-end

Durata

8 giorni
(7 notti)

Viaggio che suggeriamo a chi vuole approcciarsi a questa terra con la curiosità del viaggiatore, mettendo in secondo piano tutte le implicazioni religiose e spirituali che questo luogo suscita.

 

Cosa vedere in un viaggio in Israele? Sicuramente il deserto, dove la mappa della terra è modellata dal sole e dal vento e si cammina in enormi crateri, tra resti di città antichissime e rocce che sembrano dipinte; il Mar Morto che si trova a 400 metri sotto al livello del mare; Masada, famosa per l’assedio romano a cui un gruppo di ebrei zeloti fece un’acerrima resistenza; Safed, la città della Cabala, Sefforis, per entrare nella storia e Akko dove rivivere le misteriose vicende dei templari; Nazareth e il Lago di Galilea, dove circondati dalle suggestive alture del Golan e inebriati dal profumo della lussureggiante vegetazione della valle di Genneseret, veniamo trasportarti nella Palestina del I secolo. Infine, Gerusalemme, la città in cui ognuno di noi ha sognato di poter camminare!  Ci lasciamo abbagliare dalla luce accecante di questa città incredibile, culla e centro per ebrei, cristiani e musulmani.

Decorazione front-end
Decorazione front-end

Programma

  1. 1
    1° giorno

    Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto richiesto e partenza per Tel Aviv, transitando per l’aeroporto di Roma. All’arrivo, disbrigo delle operazioni di sbarco, incontro con la guida e partenza per il deserto del Neghev. Raggiungiamo dopo circa due ore il Maktesh, a prima vista un cratere causato da un enorme meteorite, in realtà si tratta della più grande depressione naturale del pianeta, plasmata nei secoli dall’erosione di acque che ritirandosi hanno modellato il fondo di un antichissimo oceano. Cena e pernottamento in albergo o Kibbutz.

  2. 2
    2° giorno

    In mattinata partiamo e raggiungiamo alcuni luoghi dove storia e natura si intrecciano. Iniziamo dalle rovine della città nabatea di Avdat, che sorvegliava la Via carovaniera dell’Incenso: in questo stesso luogo è stato girato il film Jesus Christ Superstar. Ci trasferiamo quindi nell’area di Sde Boker, dove sorge il kibbutz in cui visse Ben Gurion, fondatore dello stato di Israele: qui l’opera dell’uomo ha trasformato il deserto in un giardino di frutteti, campi e vigne già coltivate dai Nabatei. Prima di pranzo ammireremo un meraviglioso panorama sul deserto di Zin. Pranzo libero. Nel tardo pomeriggio raggiungiamo il Mar Morto via Yeroham, facendo una sosta in prossimità dell’Hamachtesh Hagadol  per ammirare il deserto colorato, la cui morfologia richiama quella del Wadi Rum di Petra. Sistemazione in albergo in località mar Morto, cena e pernottamento.

  3. 3
    3° giorno

    Dopo la prima colazione ci fermiamo in una delle spiagge del Mar Morto per un bagno salato! Successivamente entriamo nella storia di Israele a Masada, saliamo in funivia i 400 metri che ci separano dalla cima della rocca, entrando nel palazzo costruito da Erode. Camminando tra le sue rovine possiamo ancora ammirare le colonne, le stanze e le pareti affrescate del palazzo oltre a un complesso sistema di raccolta delle acque, i magazzini per la conservazione del cibo e le immense cisterne. Pranzo libero. Nel tardo pomeriggio, dopo un viaggio in pullman di circa due ore raggiungiamo il Lago di Tiberiade, dove ci ritroviamo catapultati nella Palestina del I secolo, circondati dai luoghi della predicazione e dei miracoli di Gesù. Se aperto, visita al sito archeologico di Cafarnao. Cena e pernottamento in un Kibbutz sul lago.

  4. 4
    4° giorno

    In primissima mattinata colazione e partenza per Safed, una della quattro città sante dell’ebraismo e centro mondiale della Cabala: entriamo nel mondo della mistica ebraica visitando le sinagoghe. Pranzo libero. Rientriamo quindi sulle sponde del Lago di Tiberiade e visitiamo Magdala (e Cafarnao). Raggiungiamo infine Nazareth, luogo centrale per la fede cristiana, per una breve visita alla Basilica dell’Annunciazione. Sistemazione in albergo / casa religiosa, cena e pernottamento.

  5. 5
    5° giorno

    In mattinata partiamo per Sefforis (Zippori) in Galilea, ricca di mosaici che ci raccontano la vita agiata degli antichi potenti. Proseguiamo per Akko (o Acri) dove nel 1191 Riccardo Cuor di Leone issò la bandiera crociata: scendiamo alla cittadella e seguiamo i Templari lungo il tunnel da cui fuggirono dall’assedio dei Mammelucchi. Tempo libero per esplorare il coloratissimo suq, il porto, il caravanserraglio (Khan al-Umdan), dove venivano scambiate le merci e le spezie portate da navi e carovane. Pranzo libero. Nel pomeriggio partiamo per Cesarea Marittima, i cui resti perfettamente conservati ci fanno immaginare Erode mentre guarda il mare da una delle tante stanze del suo Palazzo o i cittadini romani che si stringono sui gradoni del teatro per assistere agli spettacoli! Arrivo nel tardo pomeriggio a Gerusalemme, sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

  6. 6
    6° giorno

    Iniziamo le nostre visite dopo la prima colazione salendo sulla Spianata delle Moschee e fermandoci al Kothel, conosciuto come il Muro Occidentale, ciò che resta dell’antico Tempio, il luogo più sacro per gli Ebrei. Visitiamo anche il Wohl Museum, la casa bruciata, le quattro sinagoghe sefardite e la sinagoga di Hurva per entrare nella storia del popolo ebraico. Pranzo libero al mercato di Mahane Yehouda, famoso per lo street food ebraico e per le principali vie dello shopping, Ben Yehuda street e Jaffa road. Cena e pernottamento in albergo.

  7. 7
    7° giorno

    In prima mattinata iniziamo le nostre visite dalla cittadella di Davide per avere un panorama sulla complicata storia di questa terra. Entriamo quindi nel cuore della tradizione cristiana, partendo dal Cenacolo sul Monte Sion e raggiungendo il giardino dove si consumò la notte del Getzemani, per poi entrare di nuovo dalla città vecchia attraverso la porta dei Leoni e percorrendo la Via Dolorosa giungendo infine al Santo Sepolcro, il luogo più sacro della fede cristiana. Pranzo libero in corso di visite. Nel pomeriggio raggiungiamo Betlemme, città storica nel cuore dei territori dell’autorità palestinese: attraversiamo il check point aperto sul muro di separazione che divide Betlemme da Gerusalemme, i Territori Palestinesi da Israele, leggendo la storia della Palestina nei graffiti degli street writers. Visitiamo la Basilica edificata al di sopra della Grotta della Natività. Rientro a Gerusalemme.

  8. 8
    8° giorno

    Dopo la prima colazione, operativo aereo permettendo, visitiamo il Museo di Israele per comprendere la complicata storia di questa terra. All’ora convenuta trasferimento libero all’aeroporto di Ben Gurion e partenza per l’Italia.

Decorazione front-end

Sei interessato a questo viaggio?

Ottieni un preventivo ad hoc su misura per te!

Viaggio in Israele: tra sacro e profano, nel cuore della storia

Ricordi di viaggio

Decorazione front-end

Voglia di viaggiare?

Vedi anche

Chat di Messenger
Icona di Messenger