Stampa viaggio
Decorazione front-end

Viaggio studio in Giordania: un laboratorio per l’incontro con l’Altro

Decorazione front-end

Durata

8 giorni

Viaggiare: è prima di tutto allargare i propri confini interiori per far posto all’altro. In Giordania viaggiamo per rileggere i miti greci, le tradizioni religiose, culturali, bibliche e islamiche, che hanno segnato la storia di questa terra affascinante già dal punto di vista naturalistico.

Un viaggio pensato per insegnanti, educatori, e tutti coloro per sono interessati a conoscere le tradizioni religiose e culturali della Giordania.

Per gli insegnanti il percorso è riconosciuto come corso di aggiornamento MIUR per un monte ore di 30 ore ed è possibile usufruire del bonus della Carta del Docente.

In collaborazione con la Facoltà teologica dell’Emilia Romagna.

Decorazione front-end
Decorazione front-end

Programma

  1. 1
    1° giorno

    Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto di Bologna, operazioni d’imbarco e partenza per Amman. Arrivo nella notte, sistemazione in albergo e pernottamento.

     

  2. 2
    2° giorno

    In prima mattinata, percorrendo la via dei Re, partiremo per il sud della Giordania e raggiungeremo un sito, piccolo ma prezioso anche se meno spettacolare di Petra, denominato Piccola Petra.

    Partiremo poi verso sud dove faremo un’escursione in Jeep 4×4 lungo il Wadi Rum, il deserto giordano dal caratteristico paesaggio lunare: qui ai margini dell’imponente valle sabbiosa, montagne alte centinaia di metri assumono forme bizzarre e incredibili tonalità di colore. Dal punto di vista archeologico è stato importante ritrovare nel deserto giordano graffiti molto antichi a testimonianza che questi luoghi furono abitati fin dalla preistoria.  Faremo un’escursione a piedi di circa 5 km lungo il Siq Barrah, area di Burdah che offre numerose formazioni rocciose derivate dall’azione erosiva del vento che ha spazzato via le zone più morbide di arenaria, lasciando in vista l’ossatura più resistente della roccia. Sistemazione nel campo tendato, cena e pernottamento.

  3. 3
    3° giorno

    In primissima mattinata raggiungeremo la cittadina di Beida, piccolo sito archeologico a nord di Petra importante non solo per i resti nabatei ma anche per quelli natufiani.

    Da qui a piedi “entrando dalla Porta posteriore” raggiungeremo Petra, camminando e meditando in un paesaggio surreale (9 km a piedi). Sosta al famoso Monastero.

    In tempo utile scenderemo verso il cuore del sito di Petra, passeggiando tra le molte testimonianze non solo di epoca nabatea ma anche di altre epoche, che vanno dal neolitico al periodo romano e crociato. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

  4. 4
    4° giorno

    Dopo la prima colazione avremo ancora tempo per visitare Petra: antica città dei Nabatei, tutta scavata nella roccia, centro di un impero di duemila anni fa e considerata una delle sette meraviglie del mondo. Durante l’Esodo Mosè e gli Israeliti passarono proprio nell’area di Petra e, secondo la tradizione, la sorgente di Wadi Musa (Valle di Mosè) sarebbe il luogo in cui Mosè colpì la roccia, facendo sgorgare l’acqua: raggiungeremo il sito attraverso uno stretto canyon detto “siq” e superando il “al Khazneh” o casa del tesoro, si sale verso gli antichi santuari a cielo aperto che dominano la città fino a raggiungere l’ara di Abramo.

    In tempo utile usciamo dal sito, e dopo il pranzo proseguiamo verso il Mar Morto per trascorrere un po’ di tempo in relax. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

  5. 5
    5° giorno

    In mattinata, scenderemo a piedi nel Wadi Mujib, che è una sorta di “grand canyon” giordano, e cammineremo per 2 ore nell’acqua che vi scorre in mezzo. Ognuno avrà la possibilità di cambiarsi prima e dopo l’escursione in un’area attrezzata.

    Il pomeriggio invece sarà dedicato a delle visite archeologiche: il famosissimo castello crociato di Kerak dove si trova la fortezza costruita nel 1132 per ordine di re Baldovino I, e Umm Ar-Rasas, un sito molto affascinante e ancora oggetto di grandi scavi dove sono state ritrovate 19 chiese bizantine. Sistemazione in albergo ad Amman, cena e pernottamento.

  6. 6
    6° giorno

    In mattinata partenza per l’area archeologica della cosiddetta decapoli ellenistico-romana, importanti luoghi di passaggio delle vie carovaniere provenienti dallo Yemen: qui la ricchezza fu investita con raro gusto nell’architettura monumentale, che a sua volta influenzò anche l’occidente romano e che si distingue per l’estrema raffinatezza nelle rese architettoniche e decorative: Gerasa, chiamata anche la Pompei del Medioriente, splendida testimonianza della grandezza dell’opera di urbanizzazione romana nelle provincie dell’impero in Medio Oriente; Umm Qays, l’antica Gadara citata nel vangelo di Matteo, dove ebbe luogo il miracolo dei maiali. Sistemazione in albergo ad Amman.

  7. 7
    7° giorno

    In mattinata partenza per Madaba, per la visita alla chiesa di San Giorgio con il famoso pavimento che rappresenta la mappa della Palestina del V sec. Visita all’arsenale del Sermig.

    Da qui saliremo sul Monte Nebo, dove giunse e sostò il popolo di Israele guidato da Mosè. Visita alla chiesa a lui dedicata, con pavimentazioni raffiguranti scene di caccia e vita campestre. Al termine raggiungeremo Betania sul Giordano, il luogo del battesimo di Gesù.  Rientro ad Amman.

  8. 8
    8° giorno

    Mattinata dedicata all’incontro con P. Abuna Mario e all’esperienza di accoglienza che ha costruito in questi anni. Pranzo presso la “Pizzeria” di Abuna (da pagare in loco).

    In tempo utile trasferimento in aeroporto; disbrigo operazioni d’imbarco e partenza per L’Italia. Termine del viaggio.

Decorazione front-end

Sei interessato a questo viaggio?

Ottieni un preventivo ad hoc su misura per te!

Viaggio studio in Giordania: un laboratorio per l’incontro con l’Altro

Ricordi di viaggio

Decorazione front-end

Voglia di viaggiare?

Vedi anche

Chat di Messenger
Icona di Messenger