Stampa viaggio
Decorazione front-end

Viaggio in Abruzzo: sulle orme di San Tommaso Apostolo

Decorazione front-end

Durata

5 giorni

Si narra che tra il 1365 e il 1370 Santa Brigida di Svezia giunse ad Ortona dopo aver ricevuto la rivelazione che proprio in questa città erano custodite le spoglie di San Tommaso, l’Apostolo del “Se non metto il dito nel posto dei chiodi e non metto la mia mano nel suo costato, non crederò”. Scopriamo le tracce del Santo in questa terra ancora selvaggia dove miracoli, reliquie, monasteri ed eremi inseriti in una natura aspra e impervia creano un’armonia perfetta di pace e serenità.

Decorazione front-end
Decorazione front-end

Programma

  1. 1
    1° giorno

    Ci incontriamo alla stazione di Roma verso le 12.30 e partiamo per Tagliacozzo, piccolo borgo lungo la fenditura del Monte Civita ricordato da Dante nel celebre XXVIII canto dell’Inferno: “E là da Tagliacozzo/, dove senz’armi vinse il vecchio Alardo”. Qui infatti in una celebre battaglia gli Svevi, sconfitti dagli Angioini, persero il dominio sull’Italia. Il Convento Francescano testimonia la presenza dei frati fin dall’inizio del XIII secolo ed ospita la tomba del beato Tommaso da Celano, il primo a scrivere la storia di Francesco d’Assisi. Dopo la visita ci tuffiamo nella storia antica ad Alba Fucens, città romana, in gran parte ancora inesplorata, nella quale Tito Livio racconta che nel 206 a.C. accadde il miracolo dei due soli.
    Cena e pernottamento a Sulmona.

  2. 2
    2° giorno

    Oggi dedichiamo qualche ora a Sulmona, la città che diede i natali al poeta Ovidio. Il centro storico, un gioiello circondato dalle montagne, è ricco di storia, arte e tradizioni. Prima “Municipium romano”,  divenne poi città signorile come attestano le chiese, i palazzi, le ampie piazze e la famosa fontana del Vecchio. Mentre ammiriamo le sue bellezze ci fermiamo in uno dei tanti negozi del corso per assaggiare i celebri confetti! Proseguiamo per Casauria, un piccolo paese che sarebbe rimasto quasi sconosciuto se non fosse per l’Abbazia benedettina di San Clemente, uno dei monumenti medioevali più belli d’Abruzzo. Giungiamo infine a Manopello dove ci attende la guida per introdurci alla scoperta di una reliquia molto venerata: l’immagine del Volto Santo.

  3. 3
    3° giorno

    Oggi attraversiamo la Majella, da sempre legata a tradizioni, leggende e spiritualità, tanto da essere definita dagli abruzzesi la Montagna Madre. In uno scenario selvaggio e impervio si stagliano eremi e monasteri. Ci fermiamo a San Liberatore, uno dei più antichi monasteri benedettini abruzzesi e a Guardiagrele – la “città di pietra”. La giornata si conclude a Lanciano, dove si racconta che nella prima metà dell’VIII secolo, mentre un sacerdote stava celebrando la messa, durante la consacrazione l’ostia e il vino si trasformarono in carne e sangue. Le reliquie sono oggi conservate nella chiesa di San Francesco. Cena e pernottamento ad Ortona.

  4. 4
    4° giorno

    Arriviamo finalmente ad Ortona e scendendo nella cripta della Basilica dove riposa San Tommaso entriamo nel cuore della spiritualità abruzzese. La vita del Santo è misteriosa e anche la traslazione delle sue reliquie è avvolta nelle leggende: una di queste narra che alcuni abruzzesi le rubarono nel 1258, dall’isola greca di Chio. Mentre ci accingiamo a raggiungere l’Aquila sostiamo a Bominaco, piccolo borgo di poche anime che custodisce la Cappella Sistina d’Abruzzo, nell’oratorio di San Pellegrino dell’Abbazia di Santa Maria Assunta. Cena e pernottamento all’Aquila.

  5. 5
    5° giorno

    Prima di rientrare a Roma visitiamo alcuni luoghi simbolici della città dell’Aquila, famosa per essere stata la dimora di tre grandi santi francescani: San Bernardino da Siena, San Giovanni da Capestrano e San Giacomo della Marca: visitiamo la Fontana delle 99 Cannelle, che, secondo la tradizione, rappresentava i 99 castelli che parteciparono alla fondazione della città; la Basilica di San Bernardino; Santa Maria di Collemaggio, nota per la “perdonanza” concessa dal papa Celestino V; la Chiesa delle Anime Sante; la Chiesa di Santa Giusta di Bazzano e il Duomo.
    Rientriamo a Roma per le 14.00. Termine dei servizi.

Sei interessato a questo viaggio?

Ottieni un preventivo ad hoc su misura per te!

Chat di Messenger
Icona di Messenger