Viaggio a Madeira, un piccolo paradiso terrestre

Decorazione front-end

Prossima partenza

16/04/2025

Durata

7 giorni
(6 notti)

Quota base

1.790,00 €

Scopri subito tutte le date disponibili per questo viaggio!

Le esperienze che ti proponiamo:

  • Ammiriamo nel loro habitat naturale le sterlizie, i fiori simbolo di Madeira, note anche come “uccelli del paradiso”.
  • Scopriamo Curral das Freiras (la valle delle monache), dove nel XVI secolo le religiose si rifugiarono per sfuggire alle incursioni dei pirati.
  • Ammiriamo la spettacolare baia di Camara de Lobos, pittoresco villaggio di pescatori immortalato anche da Winston Churchill in una famosa tela.
  • A Machico, prima capitale dell’isola, visitiamo la Capela dos Milagres, il sito più antico della città fondato dai francescani.

In mezzo all’Atlantico, di fronte al Marocco, l’unico modo per raggiungere Madeira è in aereo: il clima sempre mite – per cui è celebre – è dovuto alla corrente del Golfo, ma non si tratta della solita meta in cui svernare! Madeira è un luogo dinamico e pieno di attività, sport di ogni genere, percorsi trekking e feste. La natura, la vita, ci conquistano ad ogni paesaggio in cui saremo dolcemente catapultati: dalle alte montagne al mare splendido, dalle foreste agli spuntoni di roccia che si affacciano al mare, dalle piane ai giardini con fiori e colori ipnotizzanti. Non mancheranno le storie di pirati, di uomini dediti alle ricerche e alle scoperte, ai conquistatori e ai religiosi in missione. Possiamo pensarla come un piccolo eden da conservare e poter ammirare insieme!

Decorazione front-end
Decorazione front-end

Programma

  1. 1
    1° giorno

    All’orario stabilito ci troviamo all’aeroporto prescelto. Partiamo con volo di linea Tap da Milano Malpensa o Bologna, via Lisbona per Funchal dove arriviamo in serata. Incontriamo la guida e ci trasferiamo in hotel per la cena (operativo voli permettendo) e il pernottamento.

  2. 2
    2° giorno

    Dopo la prima colazione, dedichiamo la mattinata alla visita del capoluogo dell’isola. Iniziamo la nostra visita dal Mercado dos Lavradores, per vedere i colorati banchi di frutta e verdura e i prodotti dell’artigianato locale. Qui possiamo trovare le sterlizie, i fiori simbolo dell’isola di Madeira, e il tamarillo, un tipico frutto ricco di vitamine simile al pomodoro. Ritornando verso il porto facciamo sosta alla Cattedrale dell’Assunzione di Maria Vergine, dove possiamo ammirare un bellissimo soffitto in legno di cedro con intarsi in avorio e conchiglie. Terminiamo la nostra passeggiata con la visita di un laboratorio di ricami per scoprire le tecniche di fabbricazione, gli strumenti utilizzati nella lavorazione e una serie di prodotti finiti o semilavorati. Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione per attività individuali. Cena e pernottamento in hotel.

  3. 3
    3° giorno

    Prima colazione in hotel. Continuiamo ad esplorare quest’isola partendo dalla verde e lussureggiante frazione di Monte, che ospita i giardini più belli di Funchal. In questo luogo resiste ancora la devozione al Sacro cuore di Gesù, una festa introdotta nel XX secolo ed ulteriormente rafforzata dalla presenza di Carlo I imperatore d’Austria, grande devoto. I suoi resti sono conservati all’interno della semplice ma bella Chiesa di Nossa Senhora do Monte. Proseguiamo per il “Monte Palace Tropical Garden” giardino di proprietà della fondazione Berardo, che ospita piante esotiche provenienti da vari Paesi e singolari ornamenti, tra cui un pannello composto da 166 piastrelle dipinte a mano, che celebrano «le avventure dei portoghesi in Giappone». Da qui sarà possibile la discesa (opzionale) con i famosi tobbogan (slitte in vimini) o cestinos sapientemente guidati da esperti uomini. Pranzo libero. Nel pomeriggio raggiungiamo il giardino botanico di Funchal, particolare perché propone composizioni geometriche che sembrano create a tavolino con matita e righello, ma sono sicuramente gli accostamenti cromatici dei vari colori e sfumature che creano un impatto di grande bellezza. Al termine rientriamo in hotel per la cena e il pernottamento.

  4. 4
    4° giorno

    Dopo la prima colazione, partiamo alla scoperta della costa occidentale dell’Isola. Facciamo una prima tappa al pittoresco villaggio di pescatori di Camara de Lobos, il cui nome deriva dal fatto che nel passato qui c’erano le foche monache (note come lupi – lobos – di mare). Questo paesino è famoso per la pesca del pesce spada nero, tradizionale prelibatezza di Madeira. La sua baia è uno dei luoghi preferiti da pittori, anche Sir W. Churchill la dipinse! Facciamo poi sosta al belvedere di Cabo Girao, spettacolare scogliera, la seconda al mondo con 630 metri di altezza, da dove possiamo ammirare un fantastico panorama e scorgere i fajas, piccoli orti coltivati nelle scarpate. Pranzo libero. Nel pomeriggio raggiungiamo Porto Moniz, località nota per le sue piscine naturali di origine vulcanica, con altri spettacolari scenari. Rientriamo in hotel per la cena e il pernottamento.

  5. 5
    5° giorno

    Prima colazione. Oggi dedichiamo la giornata alla parte centrale dell’Isola dove sono evidenti le sue origini vulcaniche. Raggiungiamo il Pico dos Barcelos, una terrazza costruita a metà degli anni Cinquanta da dove si può ammirare il panorama della baia di Funchal e delle isole Desertas. Proseguendo, a non molta distanza, arriviamo a Eira do Serrado, uno dei luoghi più belli di Madeira con una vista mozzafiato sulle montagne circostanti e il villaggio della Valle delle Monache. Si tratta di un villaggio un po’ appartato, proprio nel cuore dell’isola, dove nel XVI secolo le monache si rifugiarono per sfuggire alle incursioni dei pirati che spesso attaccavano Madeira. Sosta per il pranzo libero. Continuiamo poi verso Pico de Areiro, la terza cima dell’isola con un’altezza di 1818 metri e una vista molto suggestiva, con le nuvole che danzano tra le incantevoli formazioni. Rientriamo in hotel per la cena e il pernottamento in hotel.

  6. 6
    6° giorno

    Prima colazione. Continuiamo ad esplorare l’isola raggiungendo Ribeiro Frio (letteralmente fiume freddo), che ospita un parco naturale con tanti sentieri naturalistici che lo attraversano. Questa cittadina è famosa, fra l’altro, per le sue piscine, utilizzate per l’allevamento delle trote. Arriviamo a Santana dove facciamo sosta per il pranzo libero. Nel pomeriggio, raggiungiamo Porto da Cruz, il cui nome deriva da una croce, posta sulla riva, per indicare agli esploratori portoghesi la via d’accesso sicuro al porto; altra sua caratteristica è la produzione della canna da zucchero, lavorazione ancora in auge. Ci confrontiamo poi con la storia dell’Isola, arrivando a Machico, che ne fu la prima capitale (1440). Madeira subì le divisioni e le lotte di potere dei vari capitani colonizzatori, al seguito dei quali viaggiavano sempre i religiosi, in questo caso i francescani, che costruirono il più antico sito che è la Capela dos Milagres. Prima di rientrare a Funchal facciamo sosta alla cittadina di Santa Cruz, nota per la sua spiaggia di ghiaia e per la chiesa molto simile a quella della capitale. Cena e pernottamento in hotel.

  7. 7
    7° giorno

    In tempo utile ci trasferiamo in aeroporto per il disbrigo delle pratiche d’imbarco. Partiamo con volo di linea TAP, via Lisbona con arrivo a Milano Malpensa o Bologna.

Decorazione front-end

Viaggio a Madeira, un piccolo paradiso terrestre

Partenze Disponibili

  • Viaggio confermato
  • Ci siamo quasi
  • Ultimi posti disponibili
  • Al completo / Chiuso
  • 16

    apr

    2025

    7 giorni (6 notti)

    Volo di linea Tap Air Portugal da Milano Malpensa o Bologna per Lisbona/Funchal e ritorno, in classe economica

    1.790,00 €

    Quota base a persona

    60,00 €

    Quota d’iscrizione

Decorazione front-end

Vuoi ulteriori informazioni su questo viaggio?

Contattaci
Decorazione front-end

Sei un capogruppo?

Ottieni un preventivo ad hoc per il tuo gruppo.

Chat di Messenger
Icona di Messenger