Stampa viaggio
Decorazione front-end

Trekking in Giordania: il “Jordan Trail”

Decorazione front-end

Durata

8 giorni

Il “Jordan Trail” è un lungo sentiero di trekking che corre lungo tuta la Giordania, partendo da Um Qais per raggiungere Aqaba. Con questo itinerario faremo alcune delle tappe del Trail, viaggiando da Nord a Sud lungo i diversi paesaggi giordani: dalle colline settentrionali boscose, ai paesaggi rocciosi di Petra, sino alle sabbie rosse del deserto del Wadi Rum.

Note

  • Trekking di media difficoltà. Non ci sono limitazioni di età, ma è necessario essere in ottime condizioni fisiche.
  • L’attraversamento del Wadi Mujib avviene nell’acqua, che in alcuni tratti può raggiungere la vita (considerando l’altezza media di un adulto) con utilizzo di corde per il passaggio. E’ necessario un buon equilibrio e non avere timore dell’acqua.
  • Il tratto più difficile del Burdah Trail presenta sentiero roccioso molto esposto: consigliato a chi è abituato a percorsi similari di montagna e non teme le altezze.
Decorazione front-end
Decorazione front-end

Programma

  1. 1
    1° giorno

    Arrivo ad Amman con voli individuali; assistenza (in inglese) in aeroporto per l’ottenimento del visto (gratuito) e trasferimento in albergo e pernottamento. Pasti liberi.

  2. 2
    2° giorno

    Prima colazione e in pullman ci dirigiamo nella zona di Ajloun, dove si trova l’unica area boschiva della Giordania.

    Escursione a piedi “Soap trail”: 7 km / 2-3 ore

    In corso di escursione, visita ad un’azienda locale dove le donne producono sapone naturale all’olio di oliva. Risaliamo in pullman e ci dirigiamo verso Gerasa, dove arriveremo in circa 45 minuti. Pranzo in città e visita al meraviglioso sito archeologico che conserva i fasti dell’antica città della Decapoli romana: si comincia dall’Arco di Adriano e dall’Ippodromo; poi passando attraverso la porta Sud si raggiunge l’ampia piazza ovale e colonnata, che conduce al cardo al tempio di Zeus e al Teatro sud, di cui si potrà sperimentare l’eccezionale acustica. Passeggiando lungo il cardo si potranno ammirare le antiche botteghe dei commercianti romani, in parte ancora conservate, per poi raggiungere la cattedrale del periodo cristiano, costruita con le pietre dei più vecchi edifici romani. Ultima tappa al tempio di Artemide e a seguire rientro in pullman per Amman. Cena e pernottamento in albergo.

  3. 3
    3° giorno

    Dopo la prima colazione, percorriamo in pullman la via dei Re per raggiungere il Monte Nebo, situato 800 metri sopra il livello del mare: da qui – se non ci sarà foschia – godremo della stessa vista di Mosè sulla “terra promessa”, spaziando sino al Mar Morto e al Monte degli Ulivi di Gerusalemme. Si potrà visitare la chiesa francescana ristrutturata e i meravigliosi mosaici rinvenuti dagli scavi di fra Michele Piccirillo. Proseguimento in pullman per la cittadina di Madaba per la visita alla chiesa ortodossa di San Giorgio: il suo pavimento è formato da un incredibile mosaico bizantino che rappresenta la più antica mappa conosciuta della Palestina. Pranzo e continuando lungo la via dei Re arrivo nell’area del castello crociato di Kerak.

    Qui scenderemo a piedi nel Wadi Mujib, che è una sorta di “grand canyon” giordano, e cammineremo per 2 ore nell’acqua che vi scorre in mezzo. Ognuno avrà la possibilità di cambiarsi prima e dopo l’escursione in un’area attrezzata.

    Cena e pernottamento a Kerak.

  4. 4
    4° giorno

    Dopo la colazione, visita agli interni del castello di Kerak, costruito dai crociati nel 1142 per monitorare l’area del mar Morto e del Monte Nebo. In pullman, proseguiamo verso sud per raggiungere la riserva naturale di Dana. Pranzo leggero presso la Dana Guest House e inizio dell’escursione a piedi nel Wadi Dana, con viste mozzafiato sul canyon.

    Escursione a piedi “Dome trail”: 8 km / 3-4 ore

    Proseguimento in pullman per Petra, cena e pernottamento in albergo.

  5. 5
    5° giorno

    Dopo la colazione, intera giornata di escursione all’interno dell’immenso sito dell’antica città nabatea di Petra, a cui si accede attraverso una stretta parete di roccia chiamata “siq”. Visiteremo il Tesoro di Petra, il teatro, gli esterni delle Tombe Reali, per poi scendere sempre a piedi nella parte più bassa del sito, dove si trovano i resti di templi e abitazioni romane. Saliremo poi sino al punto più alto, l’area del Monastero dove si tenevano i sacrifici. Pranzo all’interno del sito in corso di visite. Rientro in albergo per la cena e il pernottamento.

  6. 6
    6° giorno

    Dopo la colazione, escursione di 2 ore nel deserto del Wadi Rum in jeep 4×4. All’arrivo, passeggiata lungo il sentiero del Burdah, che consente una camminata in piano tra pareti rocciose adatta a tutti.

    Per esperti: “Burdah trail” – trekking moderato che sale sulla cima di una collina con alcuni passaggi tra le rocce più difficili ed esposti (non adatto a chi soffre di vertigini). Durata totale di circa 3 ore tra andata e ritorno.

    Proseguimento in pullman per l’area del Mar Morto, sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

  7. 7
    7° giorno

    Dopo la colazione, a piedi percorriamo a piedi la via to Numeira (1,30 di trekking leggero e adatto a tutti): il sentiero si snoda stretto tra le alte montagne, sino a raggiungere il museo di Lot e la grotta di Lot, all’interno della quale si può continuare la passeggiata.

    Pranzo e rientro sul Mar Morto, con tempo libero per provare un bagno nel “mare” più salato del mondo. Cena e pernottamento in albergo.

  8. 8
    8° giorno

    In base all’operativo aereo, trasferimento per l’aeroporto di Amman e partenza con voli individuali per l’Italia.

Sei interessato a questo viaggio?

Ottieni un preventivo ad hoc su misura per te!

Chat di Messenger
Icona di Messenger