Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..
dal08 nov
giovedì
al18 nov
domenica
a partire da
1650 €
11 giorni / 10 notti

Pellegrinaggio in Terra Santa e Giordania Animato da don Andrea Pesci

Una terra antica, di passaggio: da qui è passato Abramo per arrivare in Terra Santa; qui si sono svolti avvenimenti biblici importanti (citiamo solo la lotta di Giacobbe sul fiume Yabbok); qui si è compiuto parte del cammino dell’Esodo. Una terra che incanta anche per la bellezza dei siti archeologici di origine greca e poi romana; per i resti di fortezze crociate e per il silenzio di antiche città beduine, come Petra, che ammaliano i visitatori pellegrini…
Per compiere con più consapevolezza un ritorno nella Terra del Santo.

Il viaggio
da
giovedì, 08 novembre 2018
a
domenica, 18 novembre 2018
durata
11 giorni / 10 notti
iscrizioni
 iscrizioni chiuse 
quota
€ 1650
minimo 25 partecipanti
tasse
incluse
suppl. singola
€ 350
Partenza da altri aeroporti
su richiesta
cambio euro/dollaro
1,20
per info
laura@fratesole.com

8 novembre, giovedì: BOLOGNA / TEL AVIV / GERUSALEMME

Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto concordato; disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza per Tel Aviv; all’arrivo, incontro con l’autista e partenza per Gerusalemme. Se possibile sosta ad Emmaus Abu Gosh. Sistemazione in albergo e pernottamento.

9 novembre, venerdì: GERUSALEMME: MONTE MORIA / MONTE ULIVI / MONTE SION

Prima colazione. Proseguimento per la visita della Chiesa di Sant’Anna e della Piscina probatica. In bus saliremo sul Monte degli Ulivi in località Betfage per fare memoria dell’ingresso messianico di Gesù (Mc 11,1): nei pressi di una terrazza panoramica godremo di una meravigliosa vista sulla città vecchia. Raggiungeremo la chiesa del Pater Noster nell’area dove sorgeva la basilica costantiniana di Eleona e a piedi il Dominus Flevit, dove faremo memoria del pianto di Gesù davanti alla città di Gerusalemme.
Nel pomeriggio, raggiungendo il Monte Sion, rileggeremo il racconto della passione e risurrezione di Gesù, secondo il racconto dell’evangelista Marco. Partiamo dal Cenacolino (francescano) dove celebriamo l’eucaristia, per proseguire con la visita al Cenacolo, la sala dell’ultima cena di Gesù; terminiamo la visita di quest’area, chiamata Sion cristiano, con una sosta alla Chiesa di S. Pietro in Gallicantu. A piedi (per chi vuole in bus) passando per la valle del Cedron arriveremo alla Basilica del Getzemani: la lettura del testo di Marco ci introdurrà al mistero della decisione di Gesù di morire, dopo una notte trascorsa a pregare nell’orto (cf Mc 14,32-42). Tempo permettendo visita alla Grotta dell’Arresto, alla Tomba della Madonna.

10 novembre, sabato: GERUSALEMME: TORRE DI DAVIDE / VIA DOLOROSA

Prima colazione e visita del museo della Torre di Davide, alla porta di Giaffa. Il museo presenta la storia di Gerusalemme, ripercorrendo gli eventi più rilevanti che si sono succeduti, dalle prime testimonianze dell’esistenza della città, nel secondo millennio a.C., fino al momento in cui è diventata capitale dello Stato d’Israele, importante per le tre grandi religioni monoteistiche.
Proseguimento per la via Dolorosa, definita dalla fede, ma non dalla storia: nella notte del giovedì santo i pellegrini bizantini erano soliti recarsi in processione dalla chiesa Eleona (sul Monte degli Ulivi) al Calvario ed entravano in città vecchia dalla porta di S. Stefano, ma solo nel XVI sec. i francescani organizzarono un percorso devozionale per i pellegrini che volevano seguire le orme di Gesù a Gerusalemme. Da qui faremo alcune soste lungo la “Via Crucis di Gesù”: alla Chiesa della Flagellazione e al Museo Francescano; alla 7° e alla 9° stazione (dove si trova il patriarcato copto); al Monastero Russo dedicato a S. Alessandro Nevski, dove si trova una soglia che, a parere di alcuni archeologi, può essere messa in relazione con l’antica porta delle Mura di Gerusalemme che Gesù ha varcato per salire al Calvario. Finalmente raggiungeremo la Chiesa dell’Anastasis per una visita dettagliata di tutte le sue cappelle. Infatti la Chiesa è abitata dalle tante chiese d’oriente che nei secoli hanno costruito i propri altari: armeni, copti, greci, i latini e siriani.
Nel pomeriggio visiteremo a piedi il quartiere ebraico, cominciando dal Muro Occidentale, chiamato Kothel, per gli ebrei il muro dell’attesa: qui gli ebrei del vicino quartiere venivano a pregare e a piangere sulla distruzione del tempio e qui sino al 1967, le case giungevano a 4 metri dal Muro.

11 novembre, domenica: AIN KAREM / BETLEMME

Prima colazione e partenza in bus per Ain Karem, visita alla chiesa di San Giovanni Battista e a quella della Visitazione. Proseguimento il Campo dei Pastori, e per Betlemme per la visita alla Basilica della Natività evento portato alla ribalta della Grande Storia dall’evangelista Luca: il luogo di nascita del Messia era una grotta e la venerazione ha origini antichissime. Visita alle grotte sotto la chiesa di Santa Caterina, a quella di San Girolamo e a quella dei Santi Innocenti. Sistemazione in albergo | casa religiosa, cena e pernottamento.

12 novembre, lunedì: HEBRON / HERODIUM / BETLEMME

Prima colazione in hotel. Partenza in bus per la visita dell’Herodium, sito che conserva la tomba di Erode. Se possibile visita di Hebron, per visitare la Tomba dei Patriarchi. Secondo luogo santo dell’ebraismo, è il sepolcro di Abramo, Isacco e Giacobbe (qualora non fosse possibile andare ad Hebron visiterete Betania).
Rientro a Betlemme e termine delle visite. Possibile incontro con pietre vive o chiesa locale!

13 novembre, martedì: AKKO / TABOR / NAZARETH

Partenza in bus per il nord di Israele. Prima tappa ad Akko, città crociata-araba che conserva i resti della cittadella sotterranea del tempo dei crociati. Proseguimento per il Monte Tabor, salita con taxi riservati, visita alla Basilica della Trasfigurazione. Al termine si prosegue per Nazareth, sistemazione in hotel/casa religiosa, per cena e pernottamento.

14 novembre, mercoledì: LADO DI TIBERAIADE / NAZARETH

In mattinata partiremo per il Lago di Tiberiade dove, secondo le indicazioni dell’angelo, Gesù precede i suoi apostoli da Risorto. Storicamente Gesù fece di Cafarnao, un semplice villaggio di pescatori, il centro del suo ministero in Galilea e i suoi primi e principali discepoli provenivano da Betsaida. Sosta in località Tabgha area identificata dai pellegrini come legata all’episodio della Moltiplicazione dei Pani e dei pesci (Mc 6,30) e del Primato di Pietro (Gv 21) e alla collina dove venne localizzato il discorso sul monte, le Beatitudini.
Rientro pomeridiano a Nazareth per visitare la Basilica dell’Annunciazione. Cena e pernottamento in hotel/casa religiosa.

15 novembre, giovedì: VERSO LA GIORDANIA…. GERASA / UMM QAIS / WADI RUM

Prima colazione in hotel. Partenza in bus in primissima mattinata per la Giordania, passaggio di confine in località Sheik Hussein, in Galilea. Cambio bus, guida e autista.
Incontro con la guida giordana, inizio delle visite partendo da Gerasa una città della Decapoli romana. Il complesso di scavi ospita numerosi monumenti, la maggior parte dei quali sono in ottimo stato e conservano ancora le tracce dell’antico splendore: una maestosa piazza ovale, un ippodromo, due templi principali (dedicati a Diana e Zeus), imponenti porte cittadine, fontane, due bagni termali, un Ninfeo, due teatri. Proseguimento per Umm Qais, fondata in età ellenistica, divenne parte della Decapoli dopo la conquista romana del 65 a.c.
Al termine delle visite proseguimento il sud del paese, nel deserto roccioso del Wadi Rum, sistemazione in campo tendato (tenda con bagno provato), cena e pernottamento.

Nb: campo tendato che prevede pernottamento in tende riservate con bagno privato.

16 novembre, venerdì: WADI RUM / PETRA

Prima colazione nel campo tendato. Il Wadi Rum è una valle a pochi chilometri da Aqaba particolarmente attraente per le montagne, per la combinazione di roccia e canions, per i colori, la sabbia e i beduini che vi abitano. Effettueremo un’escursione in 4×4: tra i resti archeologici da visitare, c’è un tempio nabateo e alcune pitture rupestri. Immancabile sarà la sosta sul set naturale di Lawrence d’Arabia. Proseguimento per Beida, piccolo sito archeologico a nord di Petra importante non solo per i resti nabatei ma anche per quelli natufiani. Arrivo in serata a Petra sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

17 novembre, sabato: PETRA

Giornata dedicata alla visita di Petra: la città rosa nella terra di Edom (che in ebraico significa rosso) conserva ancora molte testimonianze del suo passato glorioso specialmente in resti di epoca nabatea e romana. Ma anche altre epoche, che vanno dal neolitico al periodo crociato, sono testimoniate in resti monumentali che la ricerca archeologica mette in continua luce. La visita alla città antica inizia dal wadi Musa, cui è legata la tradizione locale relativa a Mosè ossia quella dell’acqua sgorgata dalla roccia di Ayn Musa. Si prosegue per il Siq, uno stretto passaggio intagliato nella montagna e lungo 1200 metri fino a scoprire il primo grande monumento funebre, detto il Tesoro…
Cena e pernottamento in hotel a Petra.

18 novembre, domenica: MADABA / MONTE NEBO / BETANIA / AMMAN

Prima colazione in hotel. Partenza in bus per Madaba, la città dei mosaici lungo la via regia: nella chiesa di San Giorgio si può ammirare il celebre mosaico della Carta che rappresenta la Terra Santa secondo i canoni teologici e geografici cristiani di epoca bizantina. Culmine della giornata sarà la salita al Monte Nebo, i cui ricordi biblici sono centrati sulla figura di Mosè, che da qui ha contemplato la Terra Promessa e poi è morto ed è stato sepolto nella “valle, in terra di Moab”. Visita alla chiesa del Memoriale, appena restaurata e molto suggestiva per i pavimenti mosaicali mosaici che conserva. Ultima sosta a Betania, oltre il Giordano, che i testi bizantini e medievali, oltre alla moderna archeologia, identificano con il sito chiamato Tell a-Kharrar e Colle d’Elia. La Bibbia riporta che Giovanni Battista predicò e battezzò in questo luogo, dove a partire dal 1996 le scoperte archeologiche hanno portato alla luce vasellame, monete e resti architettonici di un monastero bizantino del V secolo.
Proseguimento in bus per l’aeroporto di Amman, operazioni di imbarco e partenza con volo di linea per Vienna e poi per Bologna. All’arrivo termine dei servizi.

La quota comprende / non comprende

La quota comprende:

  • Volo di linea Austrian airlines, Bologna/Tel Aviv-Amman/Bologna via Vienna, in classe economica.
  • Tasse aeroportuali € 240.00 a persona, da ricalcolare al saldo
  • Sistemazione in Case Nove o alberghi equivalenti a 3 stelle locali in camera doppia con servizi, e in campo tendato nel Wadi Rum: Suncity Camp
  • Trattamento di pensione completa dalla cena del 1° giorno alla colazione dell’ultimo.
  • In Giordania 1 bottiglia di acqua (0.5 l) a persona al giorno in bus,
  • Animatore spirituale in Terra Santa (don Andrea) e guida locale in Giordania;
  • Auricolari con un minimo di 20 partecipanti (in Israele).
  • Tasse d’uscita da Israele e dalla Giordania;
  • Visite ed escursioni come da programma con ingressi inclusi, escursione in jeep 4*4 di 2 ore;
  • Assicurazione medico-bagaglio Allianz Global Assistance (massimale di 10.000 € per persona).
  • Materiale di cortesia (guida*, borsa a tracolla o zaino).

*per le coppie verrà consegnata una guida per due persone.

La quota non comprende:

  • Bevande ai pasti.
  • Mance – obbligatorie – circa € 50 per persona.
  • Assicurazione contro le penalità di annullamento Globy Giallo (facoltativa) pari al 6,9% della quota.
  • Assicurazione sanitaria integrativa fino a € 50,000 (facoltativa): € 31
  • Assicurazione sanitaria integrativa fino a € 150,000 (facoltativa): € 89
  • Extra personali e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.
Blog, News, Eventi
Camminando sui sentieri di Gesù: un racconto del trekking biblico in Terra Santa

"Sulle orme di Gesù" a Gerusalemme ha un significato denso e vero. Puoi proprio mettere i piedi dove li ha messi lui, sia dove è ..

continua
Latte, miele e falafel (III ed.)

Un lucido ritratto di Israele a partire dai suoi abitanti, corredato da un’attenta analisi dello storico Bruno Segre a 70 anni ..

continua
L'ultima cena in versione francescana!

© Opera d'arte realizzata dai giovani del SOG francescano, in questi giorni in Terra Santa per il loro pellegrinaggio annuale!

continua
Ricordi di viaggio: Paolo Butta pellegrino in Terra Santa

Riceviamo e pubblichiamo con grandissimo piacere le immagini del viaggio effettuato dal sig. Paolo Butta i Terra Santa, alla fine di ..

continua
Ricordi di viaggio: in pellegrinaggio in Terra Santa con fra Matteo Brena

...e non potevano mancare le immagini dai pellegrinaggi in Terra Santa animati in agosto da fra Matteo Brena! Eccole, inviate direttamente ..

continua
Ricordi di viaggio: 139 giovani in Terra Santa

Un meraviglioso e gioioso gruppo di 139 giovani della Diocesi di Milano ha calcato i sentieri della Terra Santa, dal deserto del Negev sino ..

continua
Ricordi di viaggio: Giordania e Terra Santa con don Marco Bonfiglioli

Pubblichiamo le immagini che ci ha inviato don Marco Bonfiglioli dalla Giordania e dalla Terra Santa, quasi in diretta per il gruppo dall'8 ..

continua
Ricordi di viaggio: pellegrinaggio in Terra Santa con fra Adriano Contran

Pubblichiamo le immagini che ci sono state inviate dalla Terra Santa dal nostro mitico fra Adriano Contran, che ha guidato un gruppo ..

continua
Colori d'estate dalla Terra Santa

Seguite la nostra nuova diretta dalla Terra Santa! I nostri pellegrini ci stanno inviando bellissime foto, per condividerle con tutti i ..

continua
Ricordi di viaggio: Giordania e Terra Santa con fra Francesco Ravaioli

Ringraziamo per le foto: © Puntin Hetti, Gherardi Franco, Gianjorio Claudia, Buffo Monica, Capra Maria.

continua
Condividi
email whatsapp facebook twitter google plus pinterest
Contattaci

* dati obbligatori

Seguici su..
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

© 2015 - "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia S. Antonio dei Frati Minori - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372privacy policy