Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..
a partire da
3150 €
12 giorni / 9 notti

Epifania in Etiopia: il Timkat Con partecipazioni alle celebrazioni religiose locali

In questo tour avrete la fortuna di assistere al Timkat ad Axum. L’Epifania richiama migliaia di pellegrini che raggiungono a piedi il luogo della liturgia. La celebrazione avverrà il 19 Gennaio 2018 del nostro calendario gregoriano: il tutto inizia nel pomeriggio della vigilia, ed arriva al suo culmine nella notte terminando con la processione. I pellegrini avvolti nei loro shamma bianchi, le danze liturgiche al suono dei tamburi e dei sistri, i costumi dei monaci e dei diaconi, i sacerdoti con i pregiati damascati, ci riporteranno indietro nei secoli e ci coinvolgeranno in una liturgia di fede rimasta immutata e profonda. Verrà trasportata la copia dell’Arca dell’Alleanza al punto dove inizieranno le celebrazioni. Le Arche sono avvolte in panni dai svariati colori e vengono portate sulla testa dei sacerdoti più anziani. Alla sera dalle 17 circa, avremmo la possibilità di assistere alla celebrazione del Timkat nella meravigliosa cornice di quella che è considerata la “Piscina della Regina di Saba”. Gli innumerevoli fedeli avvolti nei loro candidi Shamma posti ai bordi della piscina andranno a ricevere la benedizione con schizzi d’acqua “benedetta”. Vedremo celebrare come simulazione il battesimo con dei bagni collettivi all’interno della piscina stessa. I più spericolati e devoti si lanceranno con dei tuffi per simulare il rituale del battesimo di Gesù. Parteciperemo a seguire alla veglia che si protrarrà fino a mattina. I fedeli con delle particolari candele illumineranno la notte ad Axum rendendola magica.

Viaggio rivolto a viaggiatori esperti, persone che non ritengono il comfort una priorità, ma che cercano l’approfondimento culturale e il contatto con le antiche culture e la natura incontaminata. Questo richiede spirito di adattamento e pazienza per qualche faticoso trasferimento. E’ necessario informarsi sullo stile di viaggio prima di partire e per affrontare in modo consapevole e corretto.

Giovedì 11 gennaio: Italia / Roma Fiumicino

Partenza da Roma Fiumicino per Addis Abeba. Pernottamenti e pasti a bordo. Su richiesta, avvicinamenti a Roma Fiumicino dai principali aeroporti italiani.

Venerdì 12 gennaio: Addis Abeba mt 2400 / Bahar Dar – visita al Lago Tana (volo domestico)

Arrivo all’aeroporto di Addis Abeba. A seguire volo interno per Bahar Dar. Arrivo a Bahar Dar. Visita in barca al lago Tana. Navigheremo in barca fino a raggiungere la Chiesa di Bet Mariam. Questo monastero, immerso in una meravigliosa vegetazione con piante di caffè selvatico e simpatiche scimmiette sugli alberi, mostra una meravigliosa serie pittorica di scene bibliche e di vita dei Santi locali e la Chiesa di Azwa Maryam.

Sabato 13 gennaio: Bahar Dar / Gondar

Alle primissime ore del giorno, trasferimento da Bahar Dar a Gondar. In questa città una volta chiamata la “Perla” visiteremo i castelli più antichi e famosi d’Africa, quelli di Gondar. Dopo la visita ai resti dei castelli, si osserverà la Piscina Reale di Fasiladas, interamente scavata nella roccia. A seguire ammireremo la Chiesa di Debre Berhan Silasie, edificata da Eyasu I, nipote del Re fondatore. Gli affreschi di questa chiesa (in particolar modo i dipinti angelici del soffitto) rappresentano uno dei più significativi esempi dell’arte figurativa etiopica. Gondar è stata dichiarata dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’Umanità.

Domenica 14 gennaio: Gondar / Simien National Park / Gondar

In questa giornata dedicheremo il nostro tempo ad un aspetto prettamente naturalistico, la visita al Simien Netional Park. Dopo un tragitto in auto raggiungeremo l’aerea del Buyit Ras. Breve passeggiata in questa Parco dichiarato dall’Unesco Patrimonio Naturale dell’Umanità. Rientro a Gondar.

Lunedì 15 gennaio: Gondar / Lalibela – giornata di trasferimento

Intensa giornata di viaggio. Attraverseremo un percorso in terra Amhara con dei meravigliosi e rilassanti saliscendi alternati a passaggi con panorami vari ma sempre di una bellezza disarmante. Siamo in una delle strade più grandi e percorribili del nord Etiopia pur essendo sempre in alta quota. Arriveremo a Debre Tabor che fu la capitale del paese nel XIX secolo, ora un semplice villaggio. Lasceremo l’altopiano che ospita questa città per attraversare questa strada su meravigliose colline, montagne aspre e discese mozzafiato prima di arrivare all’ultimo tratto sterrato che porta a Lalibela. Sarà la parte più difficile di questa intensa giornata dedicata al trasferimento. Il paesaggio però sarà maestoso e sarà d’obbligo una sosta per ammirare questa meraviglia che ci viene offerta dalla natura. Lalibela è stata pensata come ubicazione per l’espiazione dei fedeli, raggiungerla è quasi raggiungere il perdono.

Martedì 16 gennaio: Lalibela

Intera giornata dedicata alle visite delle undici chiese. Lalibela, nata dall’omonimo Re, grazie all’isolamento avuto nel tempo ha mantenuto inalterata la propria bellezza e la sacralità del luogo. Questo complesso di undici chiese rupestri è stato costruito, come dice la leggenda, con l’aiuto degli angeli o, come raccontano alcune cronache etiopiche, con l’aiuto di operai provenienti dall’Egitto coordinati dalla loro grande conoscenza di raffinate tecniche costruttive degli architetti del tempo. Le undici chiese monolitiche (formate da un’unico blocco di pietra) sono congiunte da gallerie, tunnel, passaggi anch’essi scavati nel ventre della terra. Infine venne creato un fiume per dividerle chiamato “Giordano”. Le chiese sono di due tipi: ipogea, in cui la facciata è scavata nella roccia ed è frontale, oppure monolitica in un unico blocco ancorato a terra dalla base, come la più famosa S. Giorgio. Tutte queste chiese sono scavate e svuotate all’interno ed arricchite da nicchie, capitelli, pilastri e finestre dalle varie forme. L’insieme delle undici chiese che si visiteranno sono state dichiarate patrimonio mondiale dall’UNESCO.

Mercoledì 17 gennaio: Lalibela / Mekele – giornata di trasferimento

Intera giornata di viaggio dedicata al trasferimento verso il Tigrai la regione più a nord dell’Etiopia. Durante il tragitto, sono previste varie soste paesaggistiche ed alcune visite ai villaggi tipici. La strada costeggia la grande scarpata che porta alla depressione dancala con uno scenario maestoso. Attraverseremo il passo dell’Amba Alagi, luogo di storica memoria dove fu combattuta la sanguinosa battaglia tra le truppe italiane e quelle del Negus (1895). Potremmo ammirare lungo il percorso il lago Ashenge, con uno scenario fiabesco situato tra le verdi montagne.  In serata arrivo a Mekele (Makkalè), capitale della regione Tigrai.

Giovedì 18 gennaio: Mekele / Yeha Axum – VIGILIA del TIMKAT

Giornata dedicata allo spostamento ed alla visita delle chiese rupestri, scolpite nelle pareti rocciose o in grotte preesistenti. Visita alla Chiesa di Wukro Kerkos a Wukro. Pranzo ad Adigrat. A seguire visita al tempio della Luna (Yeha). La parte più antica rappresenta un’importante testimonianza dell’antica civiltà precristiana etiopica risalente al V secolo a.C. Le rovine consentono di distinguere un grande ambiente di forma oblunga delineato da enormi blocchi di roccia. Nell’attigua costruzione, edificata in periodi successivi, è stato allestito un museo dove vi sono raccolti molti antichi manoscritti, corone, croci e altri tesori unici nella storia d’Etiopia. Arrivo ad Axum. In questa giornata verrà trasportata la copia dell’Arca dell’Alleanza al punto dove inizieranno le celebrazioni. Le Arche sono avvolte in panni dai svariati colori e vengono portate sulla testa dei sacerdoti più anziani. Alla sera dalle 16 circa in poi, avremmo la possibilità di assistere alla celebrazione del Timkat nella meravigliosa cornice di quella che è considerata la “Piscina della Regina di Saba”. Parteciperemo a seguire a parte della veglia che si protrarrà fino alla mattina. I fedeli, con delle particolari candele, illumineranno la notte ad Axum rendendola magica.

Venerdì 19 gennaio: Axum – CELEBRAZIONE del TIMKAT 

All’alba messa celebrativa. Gli innumerevoli fedeli avvolti nei loro candidi shamma, posti ai bordi della piscina, andranno a ricevere la benedizione da un prete, o in alcuni casi rari dal Patriarca, spruzzando ai fedeli l’acqua “benedetta”. Vedremo celebrare la raffigurazione del Battesimo attraverso numerosi bagni collettivi dei fedeli, all’interno della piscina stessa. I più spericolati e devoti si lanceranno con tuffi per simulare il rituale del Battesimo di Gesù. I grandi festeggiamenti saranno caratterizzati da un corteo di fedeli che sfilerà per la città con canti e balli suggestivi. Al termine verrà portato il Tabot nella Chiesa di appartenenza. Una celebrazione di grande impatto emotivo.

Sabato 20 gennaio: Axum

Visita della città. Tra le testimonianze più caratteristiche della civiltà Axumita visiteremo i famosi obelischi. In una splendida collina sopra Axum vedremo i resti del palazzo della Regina di Saba. Visiteremo importanti reperti storici, come la tomba del Re Kaleb e di suo figlio Re Gebre-Mesken, nonché la chiesa di St. Maria di Zion, dal modesto aspetto ma dallo straordinario interesse che suscita nell’immaginario collettivo dei visitatori, in quanto gli etiopi affermano contenere la mitica ARCA dell’ALLEANZA.

Domenica 21 gennaio: Axum / Addis Abeba (volo domestico)

Al mattino volo per Addis Abeba. Arrivo in capitale. Camere di cortesia a disposizione. Cena in ristorante ed a seguire trasferimento a Bole International Airport per il volo Internazionale di rientro in Italia.

Lunedì 22 gennaio: Addis Abeba / Roma (volo internazionale)

Pernottamento a bordo. Arrivo in Italia.

Alberghi indicativi

Alberghi indicativi durante il tour:

  • Addis Abeba / HeyDay Hotel (4 stelle standard italiano).
  • Bahar Dar / Homeland hotel
  • Gondar / Taye hotel
  • Lalibela / Lal Hotel
  • Mekele / Axum Hotel
  • Axum / Sabean hotel

 

Voli aerei indicativi e soggetti a riconferma

OPERATIVI VOLI ETHIOPIAN AIRLINES da Roma Fiumicino:

  • ET 703  11JAN  FCOADD 2300 0640+1 788 E 0 M
  • ET 144  12JAN  ADDBJR 1130 1230
  • ET 123  21JAN  AXUADD 1145 1450
  • ET 712  22JAN ADDFCO  0010 0430

Quote e condizioni

LA QUOTA COMPRENDE

  • Volo internazionale in classe economica
  • VolI domestici
  • Sistemazione in camere doppie hotel come da programma
  • Ingressi a tutti i siti indicati da programma
  • Pensione completa dalla cena del primo gg. alla cena dell’ultimo gg.
  • Camera di cortesia ultimo giorno ad Addis Abeba come da prenotazione
  • Trasferimenti e trasporti con mezzi riservati ed idonei al tragitto da percorrere
  • Assicurazione BASE T.O. Medico + Bagaglio
  • Quota d’iscrizione e gestione pratica 100€

 LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Tasse d’ingresso 50 U$D da pagarsi in aeroporto all’arrivo ad Addis Abeba
  • Tasse aeroportuali definibili solo al momento dell’emissione dei biglietti e eventuali adeguamenti carburante
  • Avvicinamento da altri aeroporti
  • Assicurazione spese mediche integrative (massimali fino a 50.000€)
  • Assicurazione annullamento
  • Camera singola
  • Mance, extra personali, mance per foto-video e personale, servizi lavanderia
  • Bibite alcoliche e analcoliche
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

Proposta valida fino al 31.10.2017.
Dopo tale data la quotazione potrebbe subire delle variazioni

Nota: Alcune modeste variazioni potranno essere realizzate dall’organizzazione (guida e/o accompagnatore), se ritenuto necessario e nell’interesse del gruppo per ragioni tecnico/operative.

Viaggio organizzato in collaborazione con VIAGGI TRIBALI SAS.

Foto di: Jean Rebiffé, licenza https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/

 

 

Condizioni di vendita

Iscrizioni

Per partecipare ad ogni nostro viaggio occorre iscriversi comunicando il proprio nominativo (nome e cognome come da passaporto, indirizzo di residenza, contatto telefonico e codice fiscale):

  • telefonando a FrateSole Viaggeria Francescana, tel. 051/ 64.40.168
ACCONTO ALLA CONFERMA 40% della quota
SALDO 45 giorni prima della partenza con eventuale conguaglio valuta e tasse

 

Dati bancari per effettuare il bonifico:

Banca Popolare dell’Emilia Romagna – Ag. 16

Codice Iban: IT 35 D 05387 02416 000001170344

Indicare nella causale : nominativo e date di partenza.

Preghiamo di inviare la copia del bonifico via e-mail ad piera@fratesole.com e/o mezzo fax al numero 0516447427.

 

Penali di cancellazione

Se siete costretti a rinunciare al viaggio prenotato, verranno applicate delle penali, che hanno lo scopo di non far ricadere eventuali aumenti nei costi sugli altri partecipanti. Le penali sono proporzionali alla data di cancellazione, con riferimento ai giorni che mancano alla partenza da calendario, contando anche il sabato, la domenica e i festivi.

Penali per cancellazioni effettuate:

  • dalla prenotazione fino a 50 giorni lavorativi prima della partenza, sarà trattenuto il 20% della quota;
  • da 49 giorni fino a 15 giorni lavorativi prima della partenza, sarà trattenuto il 50% della quota;
  • da 14 giorni fino alla partenza sarà trattenuta l’intera quota, 100% di penale.

In caso di sinistro, la cancellazione deve pervenire tassativamente in forma scritta non oltre 24 ore dopo l’accadimento, ed entro le ore 18 del giorno in cui si comunica la cancellazione. Non saranno accettate comunicazioni verbali e/o telefoniche.

Informazioni utili

 Documenti

Ai cittadini italiani (adulti e minori) è richiesto il passaporto individuale con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di partenza del viaggio.

Il visto di ottiene all’arrivo in aeroporto con un costo di circa 50 usd.

Non è previsto alcun rimborso per chi si presentasse alla partenza con un documento scaduto o non valido. Si consiglia di far riferimento alla questura per ulteriori informazioni.

Smarrimento Bagaglio

Eventuali denunce di smarrimento bagaglio sono a carico del partecipante e vanno obbligatoriamente espletate prima dell’uscita dall’aeroporto (prima dell’incontro con l’assistente-guida), presso il banco Lost and Found situato nell’area ricevimento bagaglio. Non sarà possibile rintracciare il bagaglio senza la denuncia di smarrimento.

Attenzione: in caso di smarrimento o danneggiamento del bagaglio è necessario presentare denuncia alla compagnia aerea (inviando il PIR) entro 7 giorni dall’accaduto. Contattate tempestivamente l’agenzia in corso di viaggio.

Vaccinazioni e precauzioni sanitarie

Non ci sono vaccinazioni obbligatorie: sono consigliate le vaccinazioni per la Febbre Gialla e l’antitetanica oltre alla profilassi antimalarica nelle zone del bassopiano. Gli ospedali si trovano solo nelle maggiori località. È necessario portare con se la scorta dei medicinali che vengono assunti regolarmente, o di cui si prevede l’uso. È consigliabile una assicurazione medica, che preveda anche il rimpatrio in caso di emergenza sanitaria.

Avvertenze di viaggio

Il viaggio in Etiopia presenta diverse problematiche dovute alla mancanza di preparazione del paese nell’accogliere un turismo che è ancora agli albori. La carenza in alcune strutture alberghiere sia per la parte organizzativa che igienica fanno risultare il tour difficile per il comune viaggiatore (può capitare di non avere acqua calda). Negli alberghi il personale è molto disponibile ma con tempi e modalità diverse dalle abitudini occidentali (mancano spesso gli ascensori).

Il cibo normalmente è di buona qualità anche se noi consigliamo alimenti solo cotti e frutta con la buccia. Sconsigliamo bevande sfuse (succhi già preparati ed allungati a volte con acqua o ghiaccio non potabile). Chiedere sempre bevande chiuse ermeticamente. Inoltre è sempre utile lavare mani e oggetti personali con Amuchina (salviette o in bottigliette). Consigliamo posate e bicchieri personali. È utile portarsi alcuni asciugamani personali (meglio se piccoli: entrano facilmente in valigia e borsa). Inoltre è bene lavare il cavo orale con acqua minerale in bottiglia.

Oltre a questi consigli avvertiamo che in alcuni tratti le strade sono di difficile percorrenza e che il chilometraggio non rappresenta la nostra percezione di durata del tragitto (es: km 200 = h. 6 su alcuni tratti). Sconsigliamo il viaggio a chi non presenta spirito di adattabilità, buone condizioni di salute e a chi crede di fare una “vacanza” di altro tipo. L’Etiopia è uno dei paesi più poveri al mondo. Questo è un viaggio, non una vacanza.

Nota

Alcune modeste variazioni potranno essere realizzate dall’organizzazione, se ritenuto necessario e

nell’interesse del gruppo per ragioni tecnico operative. Segnaliamo che a volte le prenotazioni degli alberghi già confermate in Italia nella “lista hotel”, potrebbero subire variazioni in quanto il Governo si riserva in caso di meeting o conferenze di occupare la struttura a prescindere delle prenotazioni fatte. Questo può avvenire anche in caso di festività in quanto gli alberghi potrebbero fare overbooking e non garantire la prenotazione confermata in Italia. In ogni caso verrà sostituita la prenotazione con pernottamenti disponibili in zone adiacenti. Non è garantita in questo caso la stessa categoria confermata in Italia.

Viaggiare con sostenibilità

Viaggitribali Tour Operator collabora con la ONLUS www.comboniane.org, un’organizzazione che opera nel territorio Etiopia e in Africa con aiuti concreti alle comunità in gravi difficoltà economiche e sanitarie. Stiamo raccogliendo fondi per la realizzazione di un pozzo all’interno di un asilo nella comunità di Manjare – Etiopia (a circa 200 Km da Bahar Dar) e per la realizzazione di una casa per infermieri che necessita di ristrutturazione nella località vicina di Mandura – Etiopia. Per ogni contratto verrà devoluta la somma di € 10 a persona che verrà destinata alla fondazione.

Suor Mariolina Cattaneo è la responsabile del progetto.

Per ulteriori informazioni la sede della Fondazione Comboniane nel mondo ONLUS è in:

V.le Tito Livio 26

00136 Roma

Tel. 06 35429680

Email: combonianenelmondo@comboniane.org

 

Ricordi di Viaggio
Blog, News, Eventi
Una Storia della Chiesa etiope

Nella cornice degli "Incontri a Villa Massimo" la Fondazione Terra Santa propone: Storia della Chiesa ortodossa Tawāḥedo ..

continua
Ricordi di viaggio: Etiopia

Adesso, al ritorno, il viaggio a lungo fantasticato in quella terra bella e tormentata che è l'Etiopia, è diventato ricordo, vivo e ..

continua
Alla scoperta dell'Etiopia: cinque incontri con Alberto Elli

A partire dal 24 maggio, la Fondazione Terra Santa ospiterà un corso in cinque incontri tenuto dal professor Alberto Elli, esperto di ..

continua
Mostra Fotografica "Spirit of Ethiopia"

In occasione del Festival Human Rights Nights viene presentata a Bologna la mostra fotografica Spirit of Ethiopia sulle diverse ..

continua
Condividi
email whatsapp facebook twitter google plus pinterest
Richiedi informazioni

* dati obbligatori

Seguici su..
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

© 2015 - "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia Minoritica dei Frati Minori dell'Emilia - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372privacy policy