Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..
FrateSole Viajes y Peregrinaciones - Viajar con fe, arte y cultura
8 giorni / 7 notti

Pellegrinaggio in Giordania e Gerusalemme sfogliando le terre bibliche - Tour su richiesta per gruppi

Questo è un viaggio speciale, che parte dalla Giordania, visitando Petra e salendo il Monte Nebo, dalla cima del quale Mosè contemplò la Terra Promessa…
Passando il confine in località Allenby arriveremo nella Terra del Padre “ricco di misericordia” (Ef 2,4), che ha rivelato il suo nome a Mosè come “Dio misericordioso e pietoso, lento all’ira e ricco di amore e di fedeltà” (Es 34,6).

1° giorno: VENEZIA (altri aeroporti su richiesta) | AMMAN

Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto concordato, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza per Amman alle ore 18.20; all’arrivo in nottata incontro con l’assistente, disbrigo delle formalità di visto, e sistemazione in albergo per pernottamento. (cena a bordo dell’aeromobile)

2° giorno: LA REGIONE DI MOAB

In mattinata partenza per il Monte Nebo, dove giunse e sostò il popolo di Israele guidato da Mosè: qui un santuario ricorda la sua sepoltura. Purtroppo parte del complesso è in restauro e quindi non visitabile, ma potremo godere dello splendido panorama verso “la terra promessa’’. Il sito fu scavato dal francescano padre Michele Piccirillo. Proseguimento per Macheronte e visita della fortezza erodiana dove Giovanni fu ucciso. Sosta a Umm Ar-rasas, dove sono state ritrovate 19 chiese bizantine, sito che ha ricevuto grande impulso da padre Michele Piccirillo che ha condotto qui una grande campagna di scavi. La giornata terminerà con la visita dei mosaici nella chiesa ortodossa detta della “carta” a Madaba, dove è conservato un mosaico che rappresenta la Terra Santa secondo i canoni teologici e geografici cristiani di epoca bizantina. Proseguimento per Petra e sistemazione in albergo.

Siamo nel territorio di “Moab”; qui i nemici Amorrei tentarono di fermarne la marcia e appena superato il terrente Arnon, Israele dovette combattere e vincere. La vittoria aprì la porta all’insediamento di Israele in Transgiordania. In questa terra troviamo molti resti della presenza cristiana dei primi secoli, prima dell’islamizzazione avvenuta nel VII sec. dopo Cristo

3° giorno: PETRA | AMMAN

Mattinata dedicata alla visita di Petra, raggiungibile da una gola lunga circa un chilometro e mezzo, in alcuni punti molto stretta (per attraversarla si possono utilizzare i cavalli e per chi lo desidera – in maniera molto ridotta – calessi a 2 posti a pagamento). Questa gola, detta “siq”, si è formata a causa di una faglia naturale in cui la montagna si è spaccata e regala ancora oggi uno degli spettacoli più belli al mondo. Pranzo nel sito. Rientro ad Amman e pernottamento in albergo.

Possibile incontro con i frati presso TerraSanta College ad Amman.

In questa giornata esploreremo la regione chiamata “Edom”, in ebraico “rosso” nome che deriva probabilmente dal colore delle montagne. Petra ne era la capitale storica. Per arrivare alla Terra promessa, Israele dovette attraversare questi territori, abitati da popoli ai quali era imparentato per via del patriarca Lot e di Esaù, fratello di Giacobbe: infatti questa era la terra di Esaù, dell’Altro, del Diverso da me, a cui Giacobbe carpì con l’inganno la primogenitura e la benedizione. Il deserto diventa una scuola di vita, un percorso per imparare a rispettare i diritti degli altri.

4° giorno: GERASA… VERSO LA GALILEA

Prima colazione in tarda mattinata. Giornata che tocca i centri archeologici visibili della cosiddetta decapoli ellenistico-romana, lega di città greche semi-indipendenti fondate al tempo di Alessandro Magno e dei suoi successori. Sosta a Gerasa, chiamata anche la Pompei del Medioriente, splendida testimonianza della grandezza dell’opera di urbanizzazione romana nelle provincie dell’impero in Medio Oriente. Proseguimento per il confine con Israele, in località Sheik Hussein, passaggio della frontiera e in base alla tempistica del passaggio inizio delle visite del lago. Possibilità di pernottare a Nazareth/Tiberiade.

Le prime memorie bibliche riguardanti il “Galaad” risalgono alle storie dei patriarchi: Abramo arrivò nella terra di Canaan attraversando il Galaad e risalendo verso Sichem sulle montagne di Samaria, percorrendo la cosiddetta “via dei patriarchi” che si snoda ancora lungo la via carovaniera costituita dal fiume Yabboq.

5° giorno: NAZARETH E MONTE TABOR

Prima colazione e visita di Nazareth, dominata dalla massiccia basilica dell’Annunciazione, visibile da qualsiasi punto della città e costruita sull’antica planimetria della chiesa crociata. Visita al Museo Francescano, alla chiesa di San Giuseppe e alla sua grotta, che a partire dal XVII sec. è stata identificata come la bottega di Giuseppe. Proseguimento per il monte Tabor, salita con taxi e visita alla Basilica della Trasfigurazione. Cena e pernottamento a Nazareth/Tiberiade.

6° giorno: BETLEMME | GERUSALEMME

In mattinata partenza in bus per Betlemme. Visita della Basilica della Natività e della Grotta. Pranzo e proseguimento per Gerusalemme arrivando in località Betfage, sul Monte degli Ulivi, per ricordare l’ingresso messianico di Gesù (Mc 11,1): nei pressi di una terrazza panoramica godremo di una meravigliosa vista sulla città vecchia. Raggiungeremo poi i santuari del Monte Degli Ulivi: la chiesa del Pater Noster, sorta sui resti della basilica costantiniana di Eleona e il Dominus Flevit, dove ricorderemo il pianto di Gesù davanti alla città di Gerusalemme.

Sistemazione in hotel/casa religiosa, cena e pernottamento.

7° giorno: GERUSALEMME: SION E GETZEMANI

Prima colazione. Partendo dal Cenacolo sul Sion si farà memoria dell’ultima cena, sosta alla chiesa di San Pietro in Gallicantu per proseguire a piedi lungo la valle del Cedron, raggiungeremo la base del Monte degli Ulivi, dove visiteremo la Grotta dell’Arresto, la Tomba della Madonna e la Basilica del Getzemani. Pomeriggio dedicato alla Via Dolorosa e alla visita del Santo Sepolcro. Momento di preghiera. Cena e pernottamento a Gerusalemme.

8° giorno: GERUSALEMME | TEL AVIV | VENEZIA

Prima colazione. Tempo per terminare le visite di Gerusalemme. Possibilità di sostare ad Emmaus prima della partenza, si trova sulla strada per l’aeroporto. Qualora ci fosse tempo saranno proposte altre visite della città Santa. In tempo utile partenza per Tel Aviv; disbrigo delle operazioni d’imbarco e partenza con volo di linea per Venezia alle ore 18.05 e termine del viaggio.

Blog, News, Eventi
Un salto a Cana, sfogliando il diario di uno dei viaggi fatti in Terra Santa

In pellegrinaggio verso Cana, tra negozi di souvenirs, e le emozioni delle coppie che qui rinnovano il loro amore.

continua
Tel Aviv raddoppierà le piste ciclabili della città entro il 2025

La Municipalità di Tel Aviv-Yafo ha approvato un piano strategico che prevede di aggiungere 11 strade pedonali alla viabilità urbana ..

continua
"Teniamo vivo il nostro diritto alla pace": la Tent of Nations e la resistenza silenziosa di Daoud Nassar

A dieci chilometri da Betlemme, Daoud Nassar, palestinese di religione cristiana, ha fondato vent'anni fa la Tent of Nations, una fattoria ..

continua
Israele, nel mosaico di 1500 anni fa la moltiplicazione dei pani e dei pesci

In un sito archeologico a Sussita, sulla sponda orientale del lago di Tiberiade in Israele, è tornato alla luce un pavimento musivo di ..

continua
Ritorna a Tel Aviv il leggendario "Drive In"

Il comune di Tel Aviv-Yafo, in collaborazione con la Tel Aviv Cinematheque, invita tutti gli appassionati di cinema all'aperto a ..

continua
Turismo Israele: al via bando per lo sviluppo di due complessi di ospitalità nel deserto del Negev 

Una gara simbolo della volontà di sviluppo di un turismo outdoor che possa coniugare l'eccellenza del territorio e la sua originalità con ..

continua
Emmaus Trail: un percorso da Abu Gosh ad Emmaus

Nel nostro appuntamento periodico di approfondimento sui cammini a piedi, vi portiamo in Israele, lungo l'Emmaus Trail che offre ai ..

continua
Bethlehem Reborn. Le meraviglie della natività.

La mostra, fortemente voluta e sostenuta dall’Ambasciata dello Stato della Palestina presso la Santa Sede in collaborazione con la ..

continua
La Giordania riapre gli aeroporti, via libera ai turisti italiani

La Giordania riapre le frontiere ai turisti italiani. Il nostro Paese è infatti stato inserito nella lista di quelli ‘verdi’, che ..

continua
Presentazione della guida "Terra Santa in Tasca"

Martedì 14 luglio ore 17:00, la nostra direttrice Gabriella Pizzi presenterà il volume "Terra Santa in Tasca". Qui i link alla diretta. ..

continua
Condividi
email whatsapp telegram facebook twitter pinterest
Richiedi informazioni

* dati obbligatori

FrateSole Viaggeria Francescana
agenzia viaggi tour operator
UFFICIO DI BOLOGNA:
via M. D'Azeglio, 92/d Bologna
tel: 051 6440168 - fax: 051 6447427
email: info@fratesole.com

UFFICIO DI ROMA:
Via Francesco Berni, 6 Roma
tel: 06 77206308 – fax: 06 77254142
email: pellegrinaggicustodia@fratesole.com


IBAN: IT35 D 05387 02416 000001170344 (Banca Popolare dell’Emilia Romagna)
Versione spagnola
FrateSole Viajes y Peregrinaciones - Viajar con fe, arte y cultura
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

Iscriviti!
Seguici su..
© "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia S. Antonio dei Frati Minori - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372
privacy & cookie policy
chiama
051 6440168
whatsapp
327 1533257
email
info@fratesole.com