Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..
FrateSole Viajes y Peregrinaciones - Viajar con fe, arte y cultura
a partire da
690 €
7 giorni / 6 notti

Viaggio nel Cilento sconosciuto Sulle tracce dell’Evangelista Matteo

Il Cilento, per chi non lo sapesse, è quel territorio che comprende l’area più meridionale della Campania, una zona che inizia tendenzialmente dalla foce del fiume Sele e arriva fino alla Lucania dalla quale di fatto ne è molto influenzato culturalmente: durante questo itinerario l’evangelista Matteo sarà un nostro compagno di viaggio che arricchirà le nostre visite artistiche, paesaggistiche e spirituali. Infatti un’antica tradizione di epoca medievale racconta che le spoglie di San Matteo, morto probabilmente in Etiopia nel 70 d.C., giunsero a Salerno dopo che, per quattro secoli erano state nascoste dai boschi di Velia e quindi dimenticate. La leggenda racconta che una notte il Santo apparve in sogno alla nobildonna Pelagia e le indicò il luogo esatto dove erano nascoste le sue spoglie. Pelagia affidò la missione del ritrovamento al monaco Atanasio, il quale, non senza difficoltà trovò i resti del Santo. San Matteo il protettore della città di Salerno è festeggiato il 21 settembre.

 

1° giorno: AGROPOLI

Ritrovo dei partecipanti entro le ore 19 ad Agropoli nell’albergo riservato. Eventuale trasferimento dalla stazione dei treni di Salerno ad Agropoli (presso l’hotel), avverrà individualmente.

Incontro con Don Gianluca e cena. Nel dopo cena breve introduzione al viaggio e pernottamento. 

2° giorno: PAESTUM / SANTUARIO MADONNA DEL GRANATO / SANTUARIO DEL GETZEMANI
“Tra Latte e Sangue”

Dopo la prima colazione visita di Paestum, un sito archeologico di straordinaria bellezza in quanto permette di respirare civiltà. L’antica Poisedonia è stata fondata nel VI sec. A.C. e ha poi cambiato nome in Paestum con i romani. Ha alle spalle una storia importante e ciò che più colpisce è sicuramente l’imponenza dei suoi templi: quelli di Hera, (o Cecere), di Athena (O Minerva) e di Poseidone (o Nettuno). Nel sito archeologico, è tuttora percorribile l’antica strada principale e, lungo la stessa, raggiungere l’agorà (poi divenuto foro romano), alcune case, le mura e l’anfiteatro.

Al termine della mattinata, se possibile, sosta in un’azienda casearia locale per la degustazione di prodotti tipici. Pranzo libero.

Il pomeriggio sarà dedicato alla visita di due gioielli artistici della fede campana: il Santuario della Madonna del Granato,luogo di antichissima devozione popolare arroccato sul promontorio del monte Calpazio, che conserva una statua della Madonna che culla Gesù bambino  tenendo in mano il frutto del melagrano; e il Santuario del Getzemani dove a partire dalla croce si farà memoria della fecondità della salvezza preannunciata dall’immagine conservata nel Santuario visitato in precedenza.

I due Santuari infatti ci consegnano lo spunto per una riflessione teologica, perché il melograno pieno di semi simboleggia la fecondità della redenzione, resa possibile solo attraverso il dono gratuito all’umanità del Cristo crocifisso.

Rientro in albergo per la cena e il pernottamento.

3° giorno: SACRO MONTE GELBISON / VELIA
“Tra Cielo e Terra”

Ancora una giornata dedicata all’esplorazione di questo territorio: dopo la colazione partenza per il santuario della Madonna del Sacro Monte di Novi Velia costruito sulla cima del monte Gelbison e meta di pellegrinaggio dal XIV secolo. Probabilmente, nello stesso punto in cui ora è presente il santuario mariano, sorgeva un antico tempio religioso pagano, edificato dagli Enotri in onore di una loro divinità, identificata con Era. Quasi certamente il sito religioso era già conosciuto al tempo dei Saraceni: infatti Gelbison sembra derivare da Gebel-el-son, che in arabo significa “monte dell’idolo”.

Il primo documento che attesta l’esistenza del santuario risale al 1131, parla di una rupis Sanctae Maria nel feudo di Rofrano (l’altro versante del monte rispetto a Novi Velia) e si trova in un Diploma dato da Ruggero II il Normanno, all’abate Leonzio di S. Maria Grottaferrata.

In tempo utile Trasferimento a Velia; pranzo in ristorante tipico e visita al sito archeologico dell’Antica Elea, centro culturale della Magna Graecia, importantissimo per la storia della filosofia perché qui operarono due scuole tra loro in profondo conflitto, la scuola di Parmenide e la scuola di Eraclito.  Della polis restano diverse testimonianze, in particolare le terme ellenistiche e romane, l’agorà, l’acropoli, il porto, Porta Marina, Porta Rosa, il Quartiere Meridionale e il quartiere Arcaico.  Rientro in albergo cena e pernottamento.

4° giorno: PIOPPI / SAN MAURO CILENTO
“Tra Spirito e Corpo”

Al mattino dopo la colazione partenza per Pioppi località nel comune di Pollica, strettamente legata alla storia di Velia e ad uno scienziato americano di fama mondiale Ancel Keys. Questo americano fu il codificatore della dieta mediterranea e scelse come sua residenza per oltre 40 anni questa località abitata da pescatori per studiarne usi e costumi di vita che sono alla base dei suoi studi. Successiva visita al museo del mare epranzo a San Mauro Cilento. Nel pomeriggio corso di degustazione dell’olio presso la cooperativa Nuovo Cilento.

Rientro in albergo per la cena e il pernottamento.

5° giorno: GROTTE DI PERTOSA / PADULA / CERTOSA DI SAN LORENZO
“Tra Acqua e Fuoco”

Dopo la prima colazione partenza per Pertosa per la visita delle Grotte che si estendono per circa tremila metri nel massiccio dei Monti Alburni, in un percorso ricco di concrezioni, dove stalattiti e stalagmiti decorano ogni spazio con forme, colori e dimensioni diverse, suscitando stupore ed emozione. In tempo utile raggiungeremo l’antichissimo e suggestivo Battistero di San Giovanni in Fonte il cui battistero paleocristiano è uno dei più antichi di tutto l’occidente. Costruito su commissione di papa Marcello I, da cui prende nome la chiesa e il borgo, il fonte battesimale alcentro era alimentato da una sorgente perenne. Per la costruzione furono re-impiegati reperti romani, recuperati da una villa d’età imperiale, mentre gli affreschi risalgono alla fondazione, VI-VII secolo.

Dopo il pranzo in ristorante, nel pomeriggio visiteremo la famosa Certosa di San Lorenzo, la più grande d’Italia un tesoro inaspettato in un territorio di confine pieno di risorse naturali incredibili, ma tutto sommato avaro di bellezze artistiche.Si sa che la sua storia è iniziata nel 1306 per volontà del Conte di Marsico e che, per 450 anni, è stata arricchita di tesori grazie alle ingenti risorse finanziarie che le famiglie di provenienza dei monaci facevano affluire.

Tra le bellezze spicca sicuramente la Cappella principale con affreschi e marmi e la biblioteca con un solaio ricoperto da ceramiche di Vietri. Lungo il chiostro principale, il più grande d’Italia, ci sono le celle dei monaci e a chiudere si notano, da una parte una scala elicoidale che sfida le leggi dell’ingegneria, dall’altra un’altra scala monumentale che conduce alla biblioteca. Rientro in albergo, cena e pernottamento.

6° giorno: SALERNO
“Tra Passato e Futuro: il Presente”

Dopo la prima colazione partenza per Salerno per una visita guidata di mezza giornata della città.Nel centro storico spicca il DuomoRomanico-Normanno fondato da Roberto il Guiscardo nel 1080per scelta del Vescovo Alfano I e ufficialmente inaugurato nel marzo del 1084. La struttura che si vede oggi è quella derivante dal terremoto del 1688, che portò a ristrutturare e ricostruire il Duomo.

Sul lato meridionale dell’edificio si trova il campanile, che risale al XII secolo, di evidente ispirazione araba.Qui si trovano le spoglie di San Matteo. Per tale motivo è conosciuto anche come Chiesa di San Matteo.Saliremo poi al Castello medioevale di Arechi situato a 300 metri sul livello del mare e per tradizione associato al duca longobardo Arechi II. Opera di artigiani goto-bizantini risalente al VI secolo, oggi il castello è una location affascinante per celebrare matrimoni eleganti, ricevimenti o congressi.

Pranzo libero e tempo libero da trascorrere lungo la via più famosa e caratteristica della città, via dei Mercanti che si sviluppa dall’arco di Arechi in parallelo alla costa: oggi questo luogo è il cuore dello shopping, corredato da chiese e palazzi antichi.

Da non perdere la passeggiata di 2 chilometri lungo il lungomare Trieste che collega il porticciolo turistico Masuccio con il porto commerciale, a fianco della spiaggia di Santa Teresa: passeggiata gradevole, molto utilizzata dagli abitanti e soprattutto dai turisti, per muoversi lungo la città. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

7° giorno: SALERNO

Dopo la prima colazione trasferimento individuale alla stazione dei treni di Salerno e fine dei servizi.

La quota comprende / non comprende

La quota comprende:

  • Bus a disposizione come da Itinerario da Agropoli (presso l’hotel) a/r: garantito il distanziamento sul bus e obbligo di mascherina sul Bus;
  • Visite ed escursioni come da programma con ingressi esclusi
  • Sistemazione in albergo 3* ad Agropoli sul mare e a 4* a Salerno codiv safe, in camera doppia con servizi conforme alle disposizioni sanitarie richieste
  • Servizio di spiaggia ad Agropoli (1 ombrellone e due lettini a camera doppia; 1 ombrellone e 1 lettino a camera singola
  • guida locale (2 ore a Paestum + 2 ore a Velia + intera giornata a Padula-Pertosa + mezza giornata a Salerno)
  • Trattamento di mezza pensione(prima colazione e cena)
  • I pranzi del 22, 23, 24 settembre
  • Le bevande ai pasti (1/4 di vino e ½ acqua)
  • Le degustazioni proposte in programma
  • Assicurazione sanitaria medico-bagaglio Allianz Global Assistance.

La quota non comprende:

  • Trasferimento dalla Stazione dei Treni di Salerno ad Agropoli (presso l’hotel) il primo giorno, e da Salerno alla Stazione dei Treni l’ultimo giorno.
  • Gli ingressi (circa 30 €)
  • I pranzi non menzionati (21 e 25)
  • La tassa di soggiorno da pagare in loco
  • Il facchinaggio.
  • Gli extra personali.
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.
Blog, News, Eventi
Il Sacro Monte di Ghiffa (o della Santa Trinità)

Rieccoci al nostro appuntamento periodico con i luoghi sacri d’Italia: oggi vi portiamo lungo le pendici boscose del monte Cargiago, ..

continua
Il Miglio Sacro

Come ogni settimana vi proponiamo articoli alla scoperta della nostra Italia (della serie “Discover Italy”), legati ai viaggi che vi ..

continua
Citerna, uno dei borghi più belli d'Italia

Conosciuta in epoca romana come Civitas Sobariae, Citerna è una graziosa cittadina riconosciuta come uno dei Borghi più belli ..

continua
Il Santuario di Greccio

Conosciuto in tutto il mondo come la Betlemme Francescana, il Santuario è un poderoso complesso architettonico che sembra sorgere dalla ..

continua
Il Santuario della Madonna del Frassino

Custodito dai Frati Minori Francescani e meta, ogni anno, di migliaia di pellegrini, il santuario della Madonna del Frassino sorge sul ..

continua
L’abbazia di Sant’Urbano e il suo occhio luminoso

Oggi vi portiamo all’abbazia di Sant’Urbano, che sorge al centro della Valle di San Clemente, nelle Marche. Una vallata segreta, ricca ..

continua
La Gerusalemme di San Vivaldo

Oggi vi porteremo a San Vivaldo, piccolo centro abitato situato sulla strada che conduce a Iano, frazione del territorio comunale di ..

continua
La comunità di Mondo X al Santuario de La Foresta, Rieti

Grazie all'operato dei francescani, i luoghi santi si trasformano non solo in mete turistiche o di pellegrinaggio, ma in mondi dove le ..

continua
Santuario di Santa Maria della Foresta, Rieti

Il santuario di S. Maria de La Foresta, è uno dei quattro santuari che celebrano il passaggio di San Francesco d’Assisi nella Valle ..

continua
Assisi, il Progetto Piandarca

Valorizzare il luogo dove San Francesco parlò agli uccelli, creando un santuario all’aperto: il sogno è collocare una statua in ..

continua
Condividi
email whatsapp telegram facebook twitter pinterest
Richiedi informazioni

* dati obbligatori

FrateSole Viaggeria Francescana
agenzia viaggi tour operator
UFFICIO DI BOLOGNA:
via M. D'Azeglio, 92/d Bologna
tel: 051 6440168 - fax: 051 6447427
email: info@fratesole.com

UFFICIO DI ROMA:
Via Francesco Berni, 6 Roma
tel: 06 77206308 – fax: 06 77254142
email: pellegrinaggicustodia@fratesole.com


IBAN: IT35 D 05387 02416 000001170344 (Banca Popolare dell’Emilia Romagna)
Versione spagnola
FrateSole Viajes y Peregrinaciones - Viajar con fe, arte y cultura
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

Iscriviti!
Seguici su..
© "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia S. Antonio dei Frati Minori - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372
privacy & cookie policy