Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..
dal20 ago
martedì
al30 ago
venerdì
a partire da
1850 €
11 giorni /10 notti
Letture consigliate

Viaggio studio in Iran Accompagnato dal prof. Marco Tibaldi

C’è un Iran che vive in noi, nella nostra cultura senza che noi lo sappiamo: è nascosto nella grande narrazioni che dalla Bibbia (Ester, Tobia Sara, Daniele…) a Nietszche (Così parlò Zarathustra), riprendono temi e vicende della cultura persiana.

Il Prof. Marco Tibaldi ci aiuterà a comprendere questo legame attraverso l’attività di storytelling: dai racconti biblici dell’epoca  persiana (Ester, Tobia Sara, Daniele…) alla grande poesia e letteratura iraniana (Hafez, Le Mille e una notte) alle riprese filosofiche  e letterarie (Nietzsche Così parlò Zarathustra, Calvino, le città invisibili…).

Per gli insegnanti il percorso è riconosciuto come corso di aggiornamento MIUR per un monte ore di 30. 
È  possibile usufruire del bonus della Carta del Docente: CHIEDETE INFORMAZIONI IN AGENZIA 

Il viaggio
da
martedì, 20 agosto 2019
a
venerdì, 30 agosto 2019
durata
11 giorni /10 notti
iscrizioni
 confermato posti disponibili 
quota
€ 1850
suppl. singola
€ 400
Visto Modalità non urgente
€ 95,00
Supplemento tasse aeroportuali
€ 200,00 - 220,00
Assicurazione contro le penalità di annullamento
5,6% dell’importo
Assicurazione Integrativa sanitaria
da richiedere
per info
iscrizioni@fratesole.com
Guida

Marco Tibaldi

Difficile riassumere in poche righe il curriculum di Marco Tibaldi, nostro collaboratore sia come teologo sia come animatore di pellegrinaggi. Insegna filosofia e storia nel liceo scientifico Archimede di San Giovanni in Persiceto in Bologna, e teologia fondamentale presso l'Istituto Superiore di Scienze Religiose "SS. Vitale e Agricola" di Bologna di cui ora è anche Direttore; è membro della Commissione per l'apostolato biblico dell'Ufficio Catechistico Nazionale e collabora ad alcuni progetti del Pontificio Consiglio per la Famiglia. Collabora a diverse testate tra ...continua

1° giorno, martedì 20 agosto: ITALIA / TEHERAN

Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto di Milano Malpensa; disbrigo delle formalità di imbarco e partenza con il volo di linea per Tehran. Arrivo e incontro con la guida e trasferimento in albergo.Sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

2° giorno, mercoledì 21 agosto: TEHERAN 

Giornata dedicata alla visita della città, situata tra 1100 e 1750 metri a ridosso del monte Demavand. Il nome e’ composto da “Teh” (calda) e “ran” (localita’). La giornata incomincia con la visita del Museo Iran Bastan, il Museo Nazionale, al cui interno si trova una splendida collezione di ceramiche, terracotte, sculture e incisioni in pietra rinvenuti nei principali scavi archeologici. Visita al Museo Nazionale dei Gioielli. All´interno possiamo osservare una tra le collezione di gioielli più importante al mondo, accumulata attraverso i secoli da tutte le dinastie persiane. Tra tutti brilla particolarmente un diamante rosa di 182 carati, il Darya-e Nour (Mare di Luce). Se il museo dei gioielli sarà chiuso al suo posto si visiterà il Museo del Vetro e della Ceramica, una splendida esposizione con centinaia di reperti provenienti soprattutto da Neishabur, kashan, Rey e Gorgan, risalenti al II millenio a.C. Visiteremo in seguito il Palazzo reale di Golestan (Palazzo dei Fiori). Cena e pernottamento.

3° giorno, giovedì 22 agosto: TEHRAN / TABRIZ

Al mattino trasferimento in aeroporto di Tehran e partenza per Tabriz con il volo di linea. Arrivo e visita della citta avventuarandoci nel magnifico e labirintico bazar coperto che si estende per circa 7kmq. Il Bazar di Tabriz è uno dei principali luoghi di commercio lungo la leggendaria Via della Seta. Dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco fiorì durante il XIII secolo e mantenne il suo status commerciale dedicato alla vendita di tappeti. Successiva visita della Moschea Blu, crollata durante uno spaventoso terremoto nel 1773 e in corso di ricostruzione dal 1951. Sosta ad Arg-e Alisha e al termine partenza per il villaggio spettacolare di Kandovan, fatto di case trogloditiche e di depositi scavati nella roccia erosa in strane forme. Il luogo ricorda l’antica Cappadocia (Turchia). Sistemazione in albergo, cena e pernottamento. 

4° giorno, venerdì 23 agosto: TABRIZ / JOLFA / TABRIZ

Proseguimento per la zona armena di Jolfa, dove scopriremo la cultura locale del posto. Nei dintorni si visita la magnifica Chiesa di Santo Stefano, un edificio di culto armeno risalente al XIV secolo. I bassorilievi esterni, ben conservati, raffigurano croci armene, santi, angeli. La chiesa si trova lungo il fiume Aras, il biblico Ghion. Per millenni la sua valle è stata una via di transito per commercianti, eserciti e fedeli. Al termine della visita della zona armena rientro a Tabriz e completamento delle visite.

5° giorno, sabato 24 agosto: TABRIZ / KANDOVAN / MARAGHEH

Dopo colazione si lascia Tabriz per raggiungere il villaggio spettacolare di Kandovan, fatto di case trogloditiche e di depositi scavati nella roccia erosa in strane forme. Il luogo ricorda l’antica Cappadocia (Turchia). Al termine della visita proseguimento per Maraqeh, capitale dell’impero mongolo nel XIII secolo. Nel periodo ilkhanide vantava il più grande osservatorio dell’età medioevale. Qui il geniale matematico Nasruddin Tusi calcolò con precisione il diametro della terra. Visita alla torre funeraria di Gonbad e Sorkh la cui apertura superiore è posizionata vin modo che il giorno dell’equinozio di primavera la luce del sole penetri direttamente all’interno del vano della porta. Proseguimento con la Gonbad e Kabul (Cupola Scura), mausoleo della madre del re Mongolo Hulagu Khan, dove spicca la bella cupola blu. Al termine delle visite, sistemazione in hotel.

6° giorno, domenica 25 agosto: MARAGHEH / TRONO DI SALAMONE / HAMEDAN

In mattinata partenza per Hamedan, durante il percorso visita alla fortezza di Takht-e Soleiman. Si tratta del più sacro santuario dello Zoroastrismo e dell’antico Impero sassanide. Nel 2003 il sito, che si trova nei pressi dell’odierna città di Takab, nella provincia iraniana dell’Azarbaijan occidentale, è stato inserito nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO. Takht-e Soleyman si trova in una valle ed include i resti di un tempio zoroastriano parzialmente ricostruito durante il periodo detto dell’Ilkhanato, oltre ad un tempio di epoca sassanide (VI° secolo) dedicato ad Anahita. In un altro cratere all’interno della stessa città si trova una sorgente naturale, che secondo la leggenda venne creata da Salomone stesso. Secondo la leggenda, ogni sovrano sasanide si recava qui per umiliarsi davanti all’altare del sacro fuoco, prima di salire al trono. Arrivo in serata ad Hamedan, sistemazione in hotel.

7° giorno, lunedì 26 agosto: HAMEDAN / KASHAN

Al mattino visita di Hamedan città dominata dal Monte Alvand e che copre i resti della capitale dei Medi e degli Achemenidi. Venne fondata dai Medi nel 712 a.C. e la tradizione ricorda che era circondata da sette giri concentrici di mura, le più interne delle quali erano rivestite d’oro e d’argento. Qui regnava il Re Medo “Astiage” che venne sconfitto dal nipote Ciro nel 550 a.C. A Hamadan si visita: la statua dello Shir Sanghi (Leone di pietra) che viene attribuita ad Alessandro, e il Mausoleo di Avicenna, edico e filosofo del Medioevo, che fece le note critiche sul trattato di Aristotele. In seguito partenza per Kashan arrivo, cena e pernottamento.

8° giorno, martedì 27 agosto: KASHAN / YAZD

In mattinata visita della citta di Kashan famosa per la produzione di ceramica smaltata e per tutto il suo artigianato. Visita alle ville dell’Ottocento Iraniano: abitazioni bioclimatiche scavate nel terreno (Brugerdi) con visita al bellissimo hammam di Soltan Amir Ahmad. Inoltre visita e al giardino di Fin dove è stato incoronato il grande Shah Abbass. In seguito partenza per Yazd, arrivo e visita al complesso Mirchakhmagh e al tempio del fuoco. Cena e pernottamento.

9° giorno, mercoledì 28 agosto: YAZD / MEIBOD / ESFEHAN

Completamento delle visite a Yazd. Vedremo le “Torri del Silenzio” due colline brulle, dove gli zoroastriani lasciavano i propri defunti agli avvoltoi perché ne spolpassero le ossa. Poi, nelle vicinanze, un cimitero moderno dell’antica religione, infine la moschea Jamé che presenta un portale rivestito di maioliche tra le più belle dell’Iran, con la bellissima piazza e il bazar e l’antico quartiere di Fahadan protetto dall Unesco. Nel pomeriggio partenza per Esfahan con sosta a Meybod per la visita dell’antica fortezza antica di 3000 anni. Arrivo a Esfahan in serata, visita ai famosi ponti Sio- se pol e Khajou, sistemazione in hotel e pernottamento. Giro notturno a piedi della città.

10° giorno, giovedì 29 agosto: ESFEHAN 

Intera giornata dedicata alla visita della città tra le più suggestive al mondo. C’è un vecchio detto persiano che dice: “se vuoi vedere il mondo, basta vedere Venezia e Isfahan”. Per secoli la città è stata crocevia di commerci, mercanti, artigiani illuminati che hanno dato impulso alla creazione di una città culturale, signorile che lascia senza fiato per la bellezza dei suoi monumenti. Il periodo di maggior splendore nella sua antichissima storia è stato durante il regno di Abbas I (1587-1629), sovrano Safavide che fece costruire moschee, palazzi e dimore di pregevole fattura, trasformando Isfahan in un centro artistico e culturale di prima grandezza. Nel pomeriggio visita della stupenda piazza della Moschea dell’Imam e del Bazar. Tra i porticati si incastrano la Masjed-e Emam (moschea dello Shah), in assoluto una delle più belle dell’intero mondo islamico per la raffinatezza della decorazione di piastrelle azzurre e gialle e l’armonia della cupola e degli spazi interni, il piccolo gioiello della moschea di Masjed-e Shah Lotfollah, il palazzo reale safavide Ali Ghapu, il palazzo reale di Chehel Sotun e l’ingresso al bazar centrale coperto da piccole cupole sormontate da una apertura da dove filtra tutta la luce che serve per illuminare le merci esposte. l’animatissimo Bazar e i vari monumenti voluti dallo Shah Abbass e i successori Safavidi. Sistemazione in hotel, pernottamento.

 11° giorno, venerdì 30 agosto: ESFEHAN / ISTANBUL / ITALIA

In mattinata trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia transitando dall’aeroporto di Istanbul.

Quote e condizioni

La quota comprende:

  • Volo di linea Turkish a/r da Milano in classe economica con franchigia bagaglio di 20 kg.
  • Volo di linea interno come da programma.
  • Sistemazione in alberghi equivalenti a 3/4 stelle locali in camera doppia con servizi.
  • Trattamento di pensione completa dalla colazione del 2° giorno alla prima colazione dell’ultimo.
  • Guida locale parlante italiano per tutto il periodo.
  • Visite ed escursioni come da programma con ingressi inclusi.
  • Materiale di cortesia (guida*, borsa a tracolla o zaino). * 1 guida a coppia.
  • Assicurazione medico-bagaglio Allianz Global Assistance (massimale di 10.000 € per persona).

La quota non comprende:

  •     Tasse aeroportuali  € 220,00, soggette a riconferma.
  •     Mance obbligatorie, da considerare € 80/85 a persona.
  •     IL visto in modalità non urgente € 95,00.
  •     Bevande ai pasti.
  •     Pasti non menzionati.
  •     Assicurazione contro le penalità di annullamento Globy Giallo (facoltativa).
  •     Assicurazione sanitaria integrativa fino a € 200,000 euro (facoltativa).
  •     Tutto quanto non espressamente indicato alla voce la quota comprende.

Voli previsti

20 agosto
Malpensa / Istanbul                              12:45      16:30
Istanbul  /  Teheran                               19:15      23:45

30 agosto
Isfahan  / Istanbul                                 04:00       06:06
Istanbul  /  Malpensa                            07:35       09:30

Iscrizioni

Per partecipare ad ogni nostro viaggio occorre iscriversi compilando il modulo di preiscrizione online presente nella pagina del viaggio.

  • inviare a: iscrizioni@fratesole.com la scansione a colori del passaporto e di una fototessera a sfondo bianco, necessari per la pre-autorizzazione del visto di ingresso.

ACCONTO 100 giorni prima della data di partenza: € 600,00
SALDO 1 mese prima della data di partenza


Dati bancari per effettuare il bonifico:
 

Banca Popolare dell’Emilia Romagna – Ag.16
Codice Iban: IT 35 D 05387 02416 000001170344
Indicare nella causale: nominativo e date di partenza.

Preghiamo di inviare la copia del bonifico via e-mail ad iscrizioni@fratesole.com e/o mezzo fax al numero 0516447427.

Penali di cancellazione

Se siete costretti a rinunciare al viaggio prenotato, verranno applicate delle penali, che hanno lo scopo di non far ricadere eventuali aumenti nei costi sugli altri partecipanti. Le penali sono proporzionali alla data di cancellazione, con riferimento ai giorni che mancano alla partenza da calendario, contando anche il sabato, la domenica e i festivi.

– 10% per annullamenti pervenuti entro 60 giorni data partenza (esclusa)
– 30% per annullamenti pervenuti da 59 giorni a 30 giorni data partenza (esclusa)
– 65% per annullamenti pervenuti da 29 giorni a 15 giorni data partenza (esclusa)
– 80% per annullamenti pervenuti da 14 giorni a 7 giorni data partenza (esclusa)
– 100% per annullamenti successivi a tale data e in caso di mancata presentazione alla partenza

La comunicazione di annullamento è valida se perviene presso i nostri uffici in forma scritta (via email) ed entro le ore 18,00 del giorno indicato.

Visto e passaporto

Il passaporto deve essere valido per almeno sei mesi, ed avere due pagine libere.

Per il visto è necessario inviare, all’atto della prenotazione, la fotocopia a colori scannerizzata del passaporto e una fototessera con sfondo bianco scannerizzata.

II visto in Iran verrà apposto direttamente al vostro arrivo in aeroporto a Teheran: a tal fine occorre portare con sé il foglio che troverete all’interno dei documenti di viaggio con l’indicazione del numero di autorizzazione per l’ottenimento del visto stesso.

Dopo lo sbarco dovrete seguire le indicazioni “VISA” e, avendo quindi ottenuto il visto, mettervi in coda ai banchi immigrazione.

Per ottenere il visto, sul passaporto NON deve comparire alcun timbro israeliano.

Ricordiamo a tutte le donne che si recano in Iran che dovranno avere il capo coperto con un velo che copra i capelli fin dal loro arrivo in aeroporto.

Leggete anche le Notizie Utili sull’Iran!

Informazioni Utili

Ottenimento del visto Turistico

I documenti necessari per la procedura del visto:
– la scansione della prima pagina de passaporto in forma Jpg a colori
– la scansione di una fototessera con sfondo bianco
– la tabella compilata dei dati anagrafici in piu la professione e il nome del padre
– l’operativo voli dell’arrivo e del ritorno

Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi con due pagine libere consecutive.

N.B. Il costo del visto verrà pagato dall’agenzia (per chi vuole prendere all aeroporto) solamente nel caso in cui il numero dei viaggiatori sia più di 5 persone altrimenti,nei gruppi di meno saranno i  viaggiatori a paragrlo direttamente all’aeroporto.

Nel caso di ottenimento del visto all’arrivo nell’ aeroporto di Tehran o Shiraz servono :

Il Passaporto
Numero di autorizzazione (inviato da noi prima di partire)
Assicurazione medica e infortunio (al costo di 20 euro)

Non sono necessarie
le foto nell’arrivo
– l’impronta digitale
-nessun problema per il visto con timbro dell Israele sul passaporto

 Fuso orario (GMT +3:30)

Più (+) 2 ore e 30’ rispetto all’Italia.

Clima
L’Iran è un immenso altopiano, con un’altezza media di circa 1.200 metri, che gode di un clima secco e continentale. L’estate è molto calda ma non afosa ; autunno e primavera iniziale sono le stagioni ideali. L’inverno è freddo al nord, con possibilità di precipitazioni nevose, più mite nelle altre località. La temperatura della zona del Golfo ( Susa e Choga Zambil ) che da fine giugno a fine ottobre è torrida e molto umida, rende la zona difficilmente praticabile nel periodo estivo.

Vaccinazioni
Non è richiesta alcuna vaccinazione. Per le persone che intendono soggiornare più di 3 mesi in Iran è richiesto test per HIV. E’ bene comunque attenersi alle solite regole del viaggiatore quali bere sempre bevande sigillate, evitare verdura cruda, sbucciare la frutta, ecc. Si consiglia inoltre di attrezzarsi delle medicine essenziali come aspirina, disinfettanti intestinali nonché quelle consigliate dal medico di fiducia.

Elettricità
220 volt – è consigliabile un adattatore universale
Le prese sono di tipo europeo con 2 spinotti rotondi.

Valuta
La valuta è il Iranian Ryal (IRR) . L’inflazione nel paese è sempre galoppante e la situazione cambia continuamente. Le carte di credito non sono ancora molto diffuse. Si consiglia di portare dollari o Euro, normalmente facciamo il cambio dei soldi nella seconda giornata a Tehran presso uffici di cambio e non all’ aeroporto

Abbigliamento
L’Iran è un paese di rigida osservanza sciita per cui durante lo svolgimento del tour le signore devono conformarsi alle leggi islamiche, coprendo sempre il capo, il collo e le braccia, indossando sopra gli abiti una casacca di lunghezza almeno fin sopra le ginocchia, a maniche lunghe e pantaloni di qualsiasi qualità, basta che non siano trasparenti e non troppo attillati o una gonna lunga fino alle caviglie. Non ha importanza il colore dei vestiti, possono truccarsi e mettere lo smalto sulle unghie o portare i sandali (nelle stagioni piu’ calde).
Tali regole dovranno essere osservate nei locali comuni degli alberghi (reception, sala ristorante, in strada, in pulman…). All’arrivo all’aeroporto di Teheran le signore dovranno uscire dall’aereo già con il capo coperto. I signori possono indossare tutto eccetto pantaloncini e magliette senza maniche (Canottiere).

Acquisti
I bazar offrono molteplici possibilità di acquisti. I tappeti non hanno bisogno di presentazione, ma è consentito esportare solo un tappeto di 6mq. di superficie per ogni persona. I tappeti antichi e quelli più pregiati e gli oggetti di antiquariato non si possono esportare. Di notevole pregio sono le miniature su osso e avorio, gli oggetti di rame smaltato, le stoffe e i monili d’argento. In Iran è molto di uso trattare sul prezzo .

Cucina
In Iran è severamente proibito consumare e portare con sé bevande alcoliche. Bevanda nazionale è il tè. Vengono comunque servite coca cola, birra analcolica iraniana, bibite varie. L’acqua è potabile ovunque. La cucina è un misto di influssi arabi e tradizioni persiane: ai classici spiedini di agnello, manzo e pollo ( kebab ) serviti con riso, si aggiungono un ottimo yogurt, pesce, minestre molto buone e verdure di ogni tipo. Il caviale iraniano, celebre in tutto il mondo per la sua qualità, è pressoché introvabile : lo si può acquistare in aeroporto alla partenza per il rientro.

Telefono
Esistono particolari difficoltà per le comunicazioni con l’estero. E’ consigliabile farlo in hotel. Per quanto riguarda i telefoni cellulari consigliamo di prendere contatto con il proprio gestore.

Dall’Italia all’Iran: comporre il prefisso internazionale 0098 più il prefisso urbano senza 0 seguito dal numero dell’abbonato.
Scheda telefonica: in aeroporto si puo`acquistare una sim card iraniana, a poco prezzo di 5 e 10 euro,dopo ritiro bagagli, con passaporto.

Bologna, 31 dicembre 2018

Blog, News, Eventi
Viaggio in Iran tra luci e colori

L'Iran è un insieme armonioso e talvolta accecante di colori, luci e ombre che lo rendono un posto magico e a tratti irreale. Una ..

continua
Iran: guida storico-archeologica

L’Iran custodisce alcune delle più antiche testimonianze della civiltà umana. Qui, nell’antica Persia, sono nati grandi imperi le cui ..

continua
Iran e niente altro: perché è un Paese da non perdersi

E’difficile non innamorarsi dell’Iran e del suo popolo. Perché è un paese che ti sorprende per le sue meraviglie e la sua civiltà, ..

continua
Ricordi dall'Iran

Foto di Patrizia di Palma.

continua
Iran. Un viaggio nell'antica Persia

Per il ciclo "Aperitivi d'autore" la Libreria Terra Santa propone: Iran, un viaggio affascinante nell'antica Persia Martedì 24 ..

continua
Ricordi di viaggio: Iran

Immagini dal viaggio in Iran di giugno 2017.

continua
Ricordi di viaggio: Iran con fra Tommaso Proietti

Ricordi dal viaggio in Iran appena concluso, accompagnato da fra Tommaso Proietti.

continua
FrateSole alla BIT per raccontare l'IRAN

L'Iran ha una delle più ricche eredità per quanto riguarda l'arte e la storia al mondo, incluse importanti testimonianze per comprendere ..

continua
Iran da Oscar

Agli Oscar ha trionfato l'Iran, vincitore del premio per il miglior film in lingua straniera con il lungometraggio "Il Cliente" del regista ..

continua
Ricordi di viaggio: Iran con Elisa Pinna

Ecco due immagini dal gruppo rientrato il 16 ottobre dall'Iran.

continua
Condividi
email whatsapp telegram facebook twitter pinterest
Richiedi informazioni

* dati obbligatori

Seguici su..
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

© "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia S. Antonio dei Frati Minori - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372privacy policy
chiama
051 6440168
whatsapp
327 1533257
email
info@fratesole.com