Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..
17 giorni / 16 notti

Trekking in Marocco Tour su richiesta per gruppi: livello esperto

È uno dei più bei percorsi di montagna che offre la salita a due cime oltre i 4000 m: il monte Toubkal (4167 m) e il M’goun (4071 m). È una immersione nell’anima più profonda del Marocco. Condivideremo il sentiero con gli abitanti di queste montagne, i Berberi, mangeremo il pane cotto in casa e berremo il tè alla menta forte e dolce. La natura ha saputo creare panorami di una bellezza selvaggia, dove le cime spoglie contrastano con il verde fondovalle coltivati a terrazze, dove si annidano i villaggi in pietra a secco. Altopiani, falesie, strapiombi e gole variano la marcia, la flora endemica è un’autentica scoperta. La prima parte si svolge nel parco del Toubkal, dove la fauna ha la sua vedette: il muflone di Barbaria (Ammotragus lervia), specie protetta. La flora varia in funzione dell’altitudine e dell’esposizione, e comprende essenze come il ginepro rosso (Juniperus oxycedrus L.), il ginepro turifero (Juniperus thurifera L.), la quercia (Quercus rotundifolia) e la tuia (Thuja, L.). Sarà sorprendente anche scoprire la grandissima varietà di fiori. I momenti forti sono naturalmente le ascensioni alle due cime, ma anche il passaggio nelle strette gole del torrente Mgoun e gli splendidi panorami che spaziano fino al deserto. Finale ristoratore nella colorata Marrakech.

1° giorno: MARRAKECH

Arrivo a Marrakech e trasferimento privato in albergo. Cena libera. Pernottamento.

2° giorno: MARRAKECH / RIFUGIO NELTNER

Partenza di buon mattino per il villaggio di Imlil. Da qui si prosegue a piedi per il villaggio di Aremd dove incontreremo lo staff. Inizia da qui l’avventura salendo regolarmente ai piedi della cima più alta dell’Africa del Nord. La tappa termina presso il rifugio Neltner a 3100 mt (1500 mt di salita, 5 ore di marcia). Pernottamento.

3° giorno: RIFUGIO NELTNER / TOUBKAL / RIFUGIO NELTNER

Dal rifugio inizia la salita vera e propria alla cima del monte Toubkal (4167 m) con un dislivello in salita di 1000 metri e altrettanto in discesa. Pernottamento allo stesso bivacco.

4° giorno: RIFUGIO NELTNER / LAC IFNI

Dal rifugio si sale fino al passo Tizi Ouanoums (3800 mt) da dove inizia la discesa verso uno dei più bei laghi di alta montagna, il Lac Ifni, incastonato tra le rocce (6,30 ore di marcia, 800 mt di dislivello in salita, 1500 mt in discesa).

5° giorno: LAC IFNI / AMSOUZERT

Tappa rilassante di sole 3 ore di marcia in un contesto naturale e paesaggistico sublime, fra villaggi in pietra a secco, pascoli e corsi d’acqua. Pernottamento presso gli abitanti del luogo.

6° giorno: AMSOUZERT / AZIB LIKEMT

Salita verso il passo Tizi Ouarg (2400 mt): i paesaggi sono davvero spettacolari. Questa regione di montagna è molto frequentata d’estate da pastori che vivono in azib, sorta di malghe o rifugi in pietra a secco. La meta della tappa, Azib Likemt (2000 mt), è fra i più belli dell’Alto Atlante (6 ore di marcia).

7° giorno: AZIB LIKEMT / TACHEDDIRT

Si supera il passo Tizi Likemt (3600 m) per scendere lentamente al villaggio di Tacheddirt (1900 mt) per pernottare in un rifugio (6 ore di marcia).

8° giorno: TACHEDDIRT / AZILAL / AIT BOUGMEZ

Giornata di trasferimento. Lasciamo le montagne dell’Alto Atlante occidentale per raggiungere il cuore della grande catena: l’Alto Atlante centrale, dove si trovano le altre principali vette, valli rigogliose e villaggi. Pernottamento in rifugio.

9° giorno: AIT BOUGMEZ / AGUERD ‘N OUZROU / IKISS AROUSS

Attraversiamo la bella valle di Ait Bougmez, con i suoi granai collettivi, i grandi noci e alberi da frutta, conosciuta anche per le impronte fossili di dinosauro. La meta sono le belle gole di Arouss, dove monteremo il campo (500 mt di salita e 5 ore di marcia). Pernottamento.

10° giorno: IKISS AROUSS / TARKEDITE

Si sale fino al passo di Tizi’n Tarkedite a 3400 mt per scendere sull’altopiano omonimo (2900 mt) dove monteremo il campo.

11° giorno: TARKEDIT / SALITA AL M’GOUN / OULILIMT

Partenza all’alba per affrontare la salita al massiccio del M’goun, la terza cima più alta del Marocco con i suoi 4071 mt, risalendo una conca fino alla lunga cresta a 3900 mt che porta alla cima. Dalla vetta il panorama spazia fino alle lande desertiche del sud e il Medio Atlante a nord. La discesa lungo lo stesso versante settentrionale ci porta al bivacco presso una sorgente a Oulilimt (7 ore di marcia, 1000 mt di dislivello in salita, 1400 in discesa).

12° giorno: OULILIMT / TIGHREMT ‘N AIT HAMD

La tappa di oggi è una tranquilla camminata di 4 ore e mezza, seguendo il letto del torrente Oulilimt, fra curiose formazioni rocciose che ricordano i “camini delle fate”. I villaggi si fanno più rari, ma incontreremo molti nomadi che abitano in grotte durante la stagione dei pascoli. Pernottamento in bivacco a 2300 mt presso l’antico granaio collettivo del villaggio (500 mt di dislivello in discesa).

13° giorno: TIGHREMT ‘N AIT HAMD / TAGHZOUT  

Percorriamo l’alta valle del torrente M’goun, attraversando numerosi villaggi. Avremo l’occasione di vedere contadini e pastori nelle loro attività quotidiane. Raggiungiamo Taghzout e montiamo il campo (6 ore e mezza di marcia, dislivello in discesa di 500 mt).

14° giorno: TAGHZOUT / AGUERZAKA

Oggi ci spetta la spettacolare traversata delle gole del torrente M’goun. Partenza di buon mattino per evitare che il livello dell’acqua salga in caso di pioggia (frequenti i temporali pomeridiani). Le gole sono in alcuni punti così strette che passa un mulo alla volta. All’uscita incontriamo altri villaggi fino al nostro campo presso Aguerzaka (6 ore e mezza di marcia, dislivello in discesa 500 mt).

15° giorno: AGUERZAKA / MARRAKECH

Giornata di trasferimento a Marrakech. Cena libera. Pernottamento in albergo.

16° giorno: MARRAKECH

Giornata libera per relax o visita della città (su richiesta con guida in italiano). Pasti liberi. Pernottamento in albergo.

17° giorno: MARRAKECH

Trasferimento privato in aeroporto e partenza.

Blog, News, Eventi
Ricordi di viaggio: in Marocco con FrateSole

Ringraziamo per le immagini © don Mario Tucci.

continua
Ricordi di viaggio: il Marocco nel cuore

Le immagini dal viaggio di © Piera Natalini, che fa parte dello staff di FrateSole Viaggeria Francescana.  

continua
"Marocco terra di sfumature e di fedi"

La RSI, rete televisiva nazionale Svizzera, ha trasmesso nelle scorse settimane due puntate di circa venti minuti sul viaggio in ..

continua
Ricordi dal Marocco

Immagini gentilmente concesse a FrateSole da ©Valentina Cirio.

continua
Marocco: Centre Saint Antoine, incontro con fra Natale ofm

A Meknes è possibile incontrare fra Natale ofm, che gestisce insieme a padre Stephane un centro di lingue ed istruzione con ben 1300 ..

continua
Ricordi dal Marocco: colori, volti, natura

Galleria fotografica realizzata da © Pozzobon Pietro - © Betti Daniela - © Silvestri Giovanni - © Rapetti Donata, immagini gentilmente ..

continua
Marocco: incontro con un Sufi

In Marocco FrateSole è riuscita ad incontrare un mistico Sufi, come rappresentante della fede islamica. L'incontro è avvenuto in ..

continua
Marocco: Chiesa di San Francesco a Fes

A Fes è possibile partecipare alla messa presso la chiesa di San Francesco d’Assisi, con don Matteo, parroco italiano. La parrocchia ..

continua
Marocco, incontro a Midelt con i monaci trappisti

A Midelt, in Marocco, è possibile incontrare i monaci trappisti, che vivino nell'unica realtà monastica del Maghreb. Qui vive tra gli ..

continua
Ricordi di viaggio dal Marocco

Pubblichiamo quasi in diretta le belle immagini di Elisabetta Di Massimo, una viaggiatrice di FrateSole che si trova in Marocco con un ..

continua
Condividi
email whatsapp facebook twitter google plus pinterest
Richiedi informazioni

* dati obbligatori

Seguici su..
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

© "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia S. Antonio dei Frati Minori - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372privacy policy