Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..

Weekend sul Lago Maggiore Le isole Borromee

Un connubio perfetto tra arte e natura. Un’immersione nella zona più incantevole e pittoresca del Lago Maggiore, con le meravigliose Isole Borromee, le ville signorili e i parchi regali arricchiti da straordinari giardini botanici.

BOLOGNA / VILLA PORTA BOZZOLO / SANTA CATERINA DEL SASSO

Partenza alle ore 05.45 da Largo Lercaro e alle ore 06,00 da Porta d’Azeglio, via autostrada per Piacenza/ Milano. Arrivo a Casalzuigno, in provincia di Varese, per visitare villa della Porta Bozzolo, fastosa residenza estiva del cinquecento di una ricca famiglia lombarda. Si entrerà nei saloni affrescati in stile rococò caratterizzati dalle illusionistiche architetture dipinte, miti e allegorie, trionfi di fiori colorati. L’affaccio dalle finestre è sublime sul monumentale giardino all’italiana: un’originale scenografia di terrazze scolpite in pietra che risalgono la collina fino al grande prato verde del “teatro”. Pranzo libero a Laveno Mombello con passeggiata libera nel centro cittadino, uno fra i più pittoreschi centri turistici della sponda lombarda del Lago Maggiore. Al termine ci sposteremo per raggiungere la guida all’Eremo di Santa Caterina del Sasso che, abbarbicato su uno strapiombo di parete rocciosa a picco sul lago, è senza dubbio uno tra gli scenari più suggestivi del Lago Maggiore. L’edificio attuale ha una struttura davvero singolare, frutto della fusione di tre cappelle, che erano originariamente distinte e che sono sorte in epoche differenti. Numerosi sono i cicli pittorici presenti all’esterno e internamente alla chiesa, che coprono un periodo che va dal XIV° al XIX° secolo. Arte e storia si integrano splendidamente in un quadro naturale tra i più suggestivi, quasi una balconata che si protende verso il lago. Al termine sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

STRESA / ISOLE BORROMEE

Dopo la colazione dedicheremo la mattinata alla scoperta delle Isole Borromee, le perle del lago maggiore, con l’isola Bella e l’isola Madre. Il palazzo dell’isola Bella è uno scrigno dell’arte barocca sospeso sull’acqua. Attraverseremo saloni elegantemente arredati con splendidi affacci sul lago, attorno a voi tele di noti artisti, mobili di gran pregio, marmi, stucchi neoclassici, sculture antiche, armature e arazzi fiamminghi d’oro e di seta. L’isola Madre vi sorprenderà con il suo giardino botanico unico per le essenze vegetali rare ed originarie di ogni parte del mondo. Questo parco all’inglese regala viali ombreggiati dove passeggiare e splendidi cannocchiali verso il lago dove ammirare il panorama. Pranzo libero a Stresa. Nel pomeriggio visiteremo Villa Taranto, noto in tutto il mondo per l’incredibile ricchezza e splendore dei suoi giardini, che con le molte migliaia di piante, importate da ogni parte del mondo costituiscono collezioni rarissime. Dalla romantica Valletta alla distesa delle Eriche, dalle serre con la “Victoria cruziana” ai viali di Azalee, Aceri, Rododendri e Camelie, dai giardini delle Dalie, con oltre 300 varietà, Villa Taranto ci regala altrettante indimenticabili immagini della sua sempre rinnovata bellezza. Al termine ritorno in albergo, cena e pernottamento.

STRESA / MOTTARONE / ARONA / BOLOGNA

Dopo la colazione, S. Messa nella chiesa parrocchiale. In mattinata saliremo fino alla cima del Mottarone con la “Seggiovia Mottarone Vetta”, per ammirare lo stupefacente panorama che consente di spaziare a 360° dalla Pianura Padana alle cime delle Alpi, dalla vetta del Monte Rosa alla vista dei sette Laghi. Il Mottarone, situato tra il Lago Maggiore ed il Lago d’Orta, è considerato uno dei balconi naturali più belli d’Italia. Ritorno a Stresa per pranzo libero. Nel pomeriggio visita guidata della cittadina di Arona, con i suoi più importanti monumenti quali la collegiata dedicata alla Natività della Vergine, di origine medievale di cui mantiene l’impronta architettonica, anche se gli interni rispecchiano i lavori di rifacimento cinquecenteschi voluti da san Carlo Borromeo e successivamente dal cardinale Federico Borromeo. All’interno troviamo pregevoli tele dipinte dal celebre Morazzone e il polittico di Gaudenzio Ferrari. La visita continua con una passeggiata sul lungo lago fino ad arrivare al Sacro Monte di Arona, posto dove originariamente vi era il castello di Carlo Borromeo e voluto Federico Borromeo per celebrare a grandezza del cugino. Il progetto originale prevedeva la costruzione di quindici cappelle che, salendo dal lago fino all’attuale piazza, narrassero visivamente per mezzo di statue e freschi gli avvenimenti più importanti della vita del Santo. Lungo il corso del 1600 solo alcune cappelle furono portate a termine a causa sia di guerre che di ristrettezze economiche; attualmente ne sono conservate tre nella loro struttura architettonica. Il “Sacro Monte” si concludeva con la Chiesa dedicata al Santo, nella cui abside un “saccello delle reliquie” doveva ricordarne la nascita. In cima si trova la statua di San Carlo che con i suoi 35 metri circa di altezza la si può scorgere pure del lago, mentre fa capolino tra gli alberi secolari che la circondano. Il Sancarlone, così chiamato con affetto dagli aronesi, è una statua cava all’interno sorretta da un’anima in pietra, mattoni e ferro, mentre all’esterno è costituita di lastre di rame battute a martello sulla struttura di supporto e riunite insieme per mezzo di chiodi e tiranti. Il braccio benedicente è costituito da una complessa struttura metallica, concepita per resistere ai forti venti della zona. L’opera colossale fu realizzata su progetto di Giovan Battista Crespi detto “il Cerano”. Al termine partenza per Bologna con arrivo in serata.

Blog, News, Eventi
Ricordi di viaggio: Castell'Arquato

Immagini dalla gita di domenica 15 ottobre, dove un folto gruppo di viaggiatori FrateSole si è recato in visita alla meravigliosa ..

continua
In gita ai Colli Euganei...

Immagini dalla giornata ai Colli Euganei, per visitare le "città murate", con FrateSole e gli Amici di Padre Pan.

continua
Giornata alla Rocchetta Mattei

Pubblichiamo le immagini della giornata passata alla Rocchetta Mattei, castello "moresco" alle porte di Bologna, e al vicino Borgo La ..

continua
Nascono "Gli Amici di padre Pan"

Un nuova linea di viaggi a marchio FrateSole, dalle gite di un giorno sino ai soggiorni in Europa, dedicata a chi ama i viaggi di gruppo ..

continua
Diretta da Roma: Giubileo della Misericordia

Immagini in diretta dai pellegrini di frate Francesco Ielpo in pellegrinaggio a Roma per il Giubileo della Misericordia.

continua
L'arte di San Francesco

Dal 30 marzo all’11 ottobre 2015 la Galleria dell’Accademia a Firenze (in via Ricasoli, 58) propone una mostra dal titolo L’arte di ..

continua
Riapre la Reggia di Venaria

Sabato 7 marzo riapre la Reggia di Venaria con una serie di mostre e incontri in programma. In occasione dell'ostensione straordinaria ..

continua
Assisi: manca poco alla festa di San Francesco...

Dal 27 settembre al 5 ottobre, ad Assisi, è possibile partecipare al programma per la Festa Nazionale di San Francesco, patrono ..

continua
Condividi
email whatsapp facebook twitter google plus pinterest
Richiedi informazioni

* dati obbligatori

Seguici su..
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

© "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia S. Antonio dei Frati Minori - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372privacy policy