Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..
FrateSole Viajes y Peregrinaciones - Viajar con fe, arte y cultura

Soggiorno mare a Gaeta e dintorni: la riviera di Ulisse Tour su richiesta per gruppi precostituiti

In vacanza sulla “riviera di Ulisse”, dove Odisseo incontrò la maga Circe, per conoscere la storia di questo lembo di costa italiana e godere del suo magnifico mare

Terra d’incredibile fascino, la Riviera di Ulisse è un esempio di come la storia si possa confondere tra realtà e leggenda: così l’Odissea narra l’incontro di Ulisse con il popolo dei Lestrigoni e dell’isola della maga Circe al cospetto del monte Circeo, ed a Caieta, l’odierna Gaeta, Virgilio fa morire la nutrice di Enea. Questo viaggio ci permetterà di immergerci in una grande varietà di ambienti, dalle distese di sabbia fine, ai promotori rocciosi e grotte naturali, che hanno ispirato la nascita di questi miti. Ma la fama e la storia di questo territorio prosegue nella civiltà romana fino all’età medievale, lasciandoci testimonianze culturali ed architettoniche di notevole bellezza, che si snodano lungo la costa. Visiteremo Terracina, centro commerciale di età romana, Sperlonga, antico borgo costruito sulle caratteristiche grotte a picco sul mare, la città medievale di Gaeta, l’Abbazia di Fossanova primo esempio di gotico cistercense e Fondi con il suo castello Caetani di origine normanna.

1° giorno: ITALIA / GAETA

Via autostrada del Sole, con le dovute soste, si arriverà a Gaeta. Trasferimento in hotel, sistemazione nelle camere riservate e pranzo. Pomeriggio libero. Cena e pernottamento in hotel.

2° giorno: GAETA / TERRACINA / GAETA

Pensione completa in albergo. Dopo la prima colazione partenza in pullman per la visita di Terracina, centro commerciale in età romana. Nel Medio Evo fu oggetto di contese tra lo Stato Pontificio ed il Regno di Napoli. Si visita la cittadina che conserva una preziosa parte medievale che ha il suo centro nella splendida piazza del Municipio, che sorge sul luogo del Foro Emiliano e il Duomo con all’interno un notevole ambone cosmatesco del 1241 e candelabro pasquale della stessa epoca. In seguito si sale percorrendo una strada panoramica dalla quale sono visibili le mura romane modificate dai Bizantini fino al tempio, eretto nel sec. I a.C. e dedicato a Giove fanciullo, che sorgeva sull’alto dell’acropoli. Ne restano il podio e il basamento della platea, composto di poderose arcate e di un criptoportico lungo 60 metri. Dalla spianata magnifico panorama sulla Pianura Pontina e il Circeo.

3° giorno: GAETA / SPERLONGA / GAETA

Dopo la prima colazione visita di Sperlonga, antico borgo a picco sul mare caratterizzato dalle sue case bianche, dalle strette viuzze che scendono al mare, piazzette, scorci e vedute incantevoli del mare e della collina. La città deve il suo nome alle “spelonche”, grotte naturali che si aprono lungo la costa. La più importante è la Grotta di Tiberio, l’Imperatore romano, che l’aveva inclusa nella sua sontuosa villa. Visita agli scavi archeologici della villa di Tiberio, appartenuta nel I sec. d.C. all’imperatore romano, qui vi furono ritrovati nel 1957 una grande quantità di frammenti di un’opera ellenistica raffigurante Ulisse e Polifemo, attualmente conservati nel “museo archeologico nazionale di Sperlonga.

4° giorno: INTERA GIORNATA DI MARE

Pensione completa in albergo.

5° giorno: GAETA

Pensione completa in albergo. Visita guidata di Gaeta, Il cui nome deriva da quello di Cajeta, la nutrice di Enea che secondo la leggenda vuole sepolta lungo il litorale sul quale si sviluppa la città. Visita del quartiere medievale, il quale serba angoli di grande fascino e monumenti di notevole importanza artistica: quali il Castello Angioino-Aragonese (non visitabile all’interno) ed il Duomo consacrato nel sec.  XI, ma con numerose trasformazioni che conserva nell’interno neoclassico, un candelabro Pasquale del ‘200 decorato da 48 rilievi con storie di Gesù e di S. Erasmo, con il suo particolare campanile di influsso arabo.

6° giorno: GAETA / GROTTE DI PASTENA / GAETA

Pensione completa in albergo. Escursione: Grotte di Pastena, collocate all’interno della catena dei Monti Ausoni, in un’area marginale di un antico polje carsico. La grotta si divide in due percorsi rappresentati da un ramo attivo inferiore e da un ramo fossile superiore, per una lunghezza di quasi un chilometro. L’interno è attrezzato turisticamente con comodi sentieri che permettono di ammirare, alla luce dei riflettori, tutte le meraviglie di questo mondo sotterraneo: dalle stalattiti e stalagmiti, alle colonne, ai laghetti, alle fragorose cascate, ai drappeggi di calcite, alle bizzarre forme di erosione delle volte. L’ingresso, segnato da una cortina di stalattiti policrome, è da preludio alle incantevoli dieci sale seguenti, dai nomi fantasiosi legati alla storia della grotta. L’itinerario per il turista, in un crescendo di emozioni, è organizzato con un passaggio dalle sale del ramo inferiore, caratterizzate da un fiume sotterraneo e dal lago blu, alle sale del ramo superiore con concrezioni sempre più accentuate, culminante con le suggestive sale delle meraviglie e delle colonne. Tutte le visite sono condotte da guide che illustreranno i vari fenomeni con precisione e competenza.

7° giorno: GAETA / ABBAZIA DI FOSSANOVA / GAETA

Pensione completa in albergo. Escursione all’’Abbazia di Fossanova dichiarata monumento nazionale nel 1874. Primo esempio di gotico cistercense in Italia. Eretta nel corso del IX secolo dai monaci benedettini, sui resti di una villa romana, l’abbazia passò in seguito ai Cistercensi che la rimaneggiarono profondamente conferendole le forme attuali. La chiesa ha in facciata un portale a decorazione cosmatesca e una grande rosa; sull’alto transetto si leva la torre ottagonale. L’interno, prezioso esempio dell’architettura cistercense primitiva, è a tre navate su pilastri, con transetto e coro rettangolare. Si visiterà il chiostro a colonnine binate, costruito tra il 1280 e il 1300, romanico su tre lati e gotico il quarto, il refettorio, la sala capitolare e il calefactorium. All’esterno dell’edificio abbaziale si alza la costruzione che ospitava i pellegrini, la foresteria, dove in un piccolo ambiente al secondo piano si trova la stanzetta nella quale nel 1274 morì S. Tommaso d’Aquino.

8° giorno: GAETA / SAN FELICE CIRCEO / GAETA

Pensione completa in albergo. Escursione a San Felice Circeo località turistica. Antica colonia romana, divenne in seguito castello fortificato di Terracina. Di grande atmosfera il centro storico, con il palazzo Baronale dove un tempo dimorò Lucrezia Borgia, oggi sede del municipio e la torre dei Templari, all’interno della quale è sistemata la mostra  “Homo Sapiens et habitat”, arricchita ogni anno di nuovi reperti: nelle cinque sale sono allestiti 47 espositori che illustrano gli eventi naturali, biologici e culturali più significativi dell’Era Quaternaria con particolare riguardo al patrimonio del Circeo e alla regione pontina con le sue straordinarie testimonianze geomorfologiche, paleoecologiche e preistoriche.

9° giorno: GAETA / FONDI / GAETA

Pensione completa in albergo. Escursione a Fondi situato nell’omonima piana a metà strada tra Roma e Napoli, distesa ai piedi dei monti Aurunci e Ausoni che la chiudono su tre lati e aperta a sud verso il Mar Tirreno. In età preromana il territorio di Fondi era abitato dagli Aurunci e successivamente fu occupato dai Volsci. La contea di Fondi fu possesso prima della famiglia Dell’Aquila, di origine normanna, e quindi (1299) dei Caetani, che ne fecero per circa due secoli il centro della loro influenza e la sede di uno sviluppo artistico di rilievo. Il Castello Caetani, monumento notevole sia per imponenza che per stato di conservazione, è il simbolo della città e rappresenta uno dei rari esempi in tutta Europa di fortezza costruita in pianura. Con i suoi 33 metri di altezza domina imponente tutta la Piana, ammirabile dal suo ampio terrazzo. Si visiterà la cittadina con la chiesa di Santa Maria Assunta e il Duomo dedicato a S. Pietro, di aspetto gotico (sec. XIV) con all’interno un prezioso pergamo cosmatesco. Cena e pernottamento in albergo.

10° giorno: INTERA GIORNATA DI MARE

Pensione completa in albergo.

11° giorno: SANTUARIO DELLA SS. TRINITA’ / ITALIA

Dopo la prima colazione visita al “Santuario Della Montagna Spaccata”, edificato nell’XI secolo. Il santuario sorge su una fenditura della roccia che giunge fin nella grotta del Turco, creatasi, secondo la leggenda, al tempo della morte di Cristo, quando si squarciò il velo del tempio di Gerusalemme. Nel 1434 dall’alto dei due costoni di roccia, che hanno dato origine al nome (montagna spaccata), si staccò un macigno che andò ad incastrarsi più in basso tra le pareti della fenditura. Su di esso venne realizzata una piccola cappella dedicata al Crocifisso (sec, XIV), dall’interno della quale si può ammirare lo strapiombo su cui è situata. Pranzo in albergo e rientro.

 

Blog, News, Eventi
Il Sacro Monte di Ghiffa (o della Santa Trinità)

Rieccoci al nostro appuntamento periodico con i luoghi sacri d’Italia: oggi vi portiamo lungo le pendici boscose del monte Cargiago, ..

continua
Il Miglio Sacro

Come ogni settimana vi proponiamo articoli alla scoperta della nostra Italia (della serie “Discover Italy”), legati ai viaggi che vi ..

continua
Citerna, uno dei borghi più belli d'Italia

Conosciuta in epoca romana come Civitas Sobariae, Citerna è una graziosa cittadina riconosciuta come uno dei Borghi più belli ..

continua
Il Santuario di Greccio

Conosciuto in tutto il mondo come la Betlemme Francescana, il Santuario è un poderoso complesso architettonico che sembra sorgere dalla ..

continua
Il Santuario della Madonna del Frassino

Custodito dai Frati Minori Francescani e meta, ogni anno, di migliaia di pellegrini, il santuario della Madonna del Frassino sorge sul ..

continua
L’abbazia di Sant’Urbano e il suo occhio luminoso

Oggi vi portiamo all’abbazia di Sant’Urbano, che sorge al centro della Valle di San Clemente, nelle Marche. Una vallata segreta, ricca ..

continua
La Gerusalemme di San Vivaldo

Oggi vi porteremo a San Vivaldo, piccolo centro abitato situato sulla strada che conduce a Iano, frazione del territorio comunale di ..

continua
La comunità di Mondo X al Santuario de La Foresta, Rieti

Grazie all'operato dei francescani, i luoghi santi si trasformano non solo in mete turistiche o di pellegrinaggio, ma in mondi dove le ..

continua
Santuario di Santa Maria della Foresta, Rieti

Il santuario di S. Maria de La Foresta, è uno dei quattro santuari che celebrano il passaggio di San Francesco d’Assisi nella Valle ..

continua
Assisi, il Progetto Piandarca

Valorizzare il luogo dove San Francesco parlò agli uccelli, creando un santuario all’aperto: il sogno è collocare una statua in ..

continua
Condividi
email whatsapp telegram facebook twitter pinterest
Richiedi informazioni

* dati obbligatori

FrateSole Viaggeria Francescana
agenzia viaggi tour operator
UFFICIO DI BOLOGNA:
via M. D'Azeglio, 92/d Bologna
tel: 051 6440168 - fax: 051 6447427
email: info@fratesole.com

UFFICIO DI ROMA:
Via Francesco Berni, 6 Roma
tel: 06 77206308 – fax: 06 77254142
email: pellegrinaggicustodia@fratesole.com


IBAN: IT35 D 05387 02416 000001170344 (Banca Popolare dell’Emilia Romagna)
Versione spagnola
FrateSole Viajes y Peregrinaciones - Viajar con fe, arte y cultura
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

Iscriviti!
Seguici su..
© "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia S. Antonio dei Frati Minori - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372
privacy & cookie policy