Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..
home  »  Gli amici di Padre Pan  »  Gite  »  Gita a Venezia

Gita a Venezia Venezia insolita

Ritrovo dei partecipanti alle ore 07.00 alla stazione di Bologna e con il treno regionale (partenza ore 07.20) si raggiunge Venezia. Con il vaporetto si raggiunge il centro città per l’inizio delle visite guidate. Quest’anno la visita di Venezia verterà su luoghi meno conosciuti ma di grande importanza storica e artistica. Inizieremo il tour dalla piazza centrale con la visita della Basilica, per poi dirigerci alla Scuola Grande di San Marco, una delle sei Scuole Grandi di Venezia, oggi sede dell’Ospedale Civile. Sorta originariamente nel 1260 con scopi religiosi e umanitari, e ricostruita in seguito a un incendio, la scuola deve la sua bellissima facciata decorata da marmi. Attigua è la chiesa dei SS. Giovanni e Paolo, consacrata nella prima metà del XV sec. La basilica conserva nella facciata una serie di arcate gotiche mentre il portale, più tardo, rivela influenze di stile rinascimentale. Di grande interesse è l’architettura dell’abside mentre l’interno accoglie numerose e importanti opere d’arte tra le quali un Polittico di G. Bellini e una tela di L. Lotto. Interessanti i monumenti funebri di dogi e personaggi illustri che fanno di San Giovanni e Paolo il Pantheon della storia di Venezia. Dopo la Basilica di San Marco, infatti, questo era il tempio che assumeva carattere ufficiale nella vita pubblica della Serenissima: qui venivano portate le spoglie dei Dogi defunti dopo l’esposizione di rito al popolo. Pranzo libero. Il pomeriggio sarà dedicato alla visita nel sestiere di Canneregio fino  a raggiungere il Ghetto ebraico, l’antica zona della città dove hanno vissuto gli ebrei a partire dal 1300 fino alla Seconda Guerra Mondiale, dove inizialmente c’erano le fonderie della città. Il ghetto ebraico di Venezia si divide in tre: ghetto vecchio, ghetto nuovo e ghetto nuovissimo. In realtà il ghetto nuovo è quello più antico nel quale si stabilirono i primi ebrei provenienti dall’Europa centrale. Il ghetto nuovo è una vera e propria isola circondata da canali, collegato al resto della città da dei ponti che la sera a mezzanotte venivano chiusi da cancelli e riaperti al mattino. Con il tempo sono arrivati in città nuovi gruppi di ebrei e tutte queste persone non potevano più stare nel piccolissimo spazio del ghetto nuovo quindi nuovi spazi gli sono stati concessi nel ghetto vecchio e nel ghetto nuovissimo. Al termine si raggiunge la stazione, partenza ore 16.42 con il treno regionale, ritorno a Bologna.

Blog, News, Eventi
Ricordi di viaggio: Castell'Arquato

Immagini dalla gita di domenica 15 ottobre, dove un folto gruppo di viaggiatori FrateSole si è recato in visita alla meravigliosa ..

continua
In gita ai Colli Euganei...

Immagini dalla giornata ai Colli Euganei, per visitare le "città murate", con FrateSole e gli Amici di Padre Pan.

continua
Giornata alla Rocchetta Mattei

Pubblichiamo le immagini della giornata passata alla Rocchetta Mattei, castello "moresco" alle porte di Bologna, e al vicino Borgo La ..

continua
Nascono "Gli Amici di padre Pan"

Un nuova linea di viaggi a marchio FrateSole, dalle gite di un giorno sino ai soggiorni in Europa, dedicata a chi ama i viaggi di gruppo ..

continua
Condividi
email whatsapp facebook twitter google plus pinterest
Contattaci

* dati obbligatori

Seguici su..
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

© "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia S. Antonio dei Frati Minori - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372privacy policy