Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..
FrateSole Viajes y Peregrinaciones - Viajar con fe, arte y cultura

Turismo Israele: al via bando per lo sviluppo di due complessi di ospitalità nel deserto del Negev 

In Israele si pensa al futuro e all’ospitalità di nuovi turisti dal mondo, attraverso una gara d’appalto per la costruzione di due complessi turistici di 48 camere nel deserto del Negev, nel bacino di Nahal Hashoalim, a sud della città di Yeruham.

“Una gara simbolo della volontà di sviluppo di un turismo outdoor che possa coniugare l’eccellenza del territorio e la sua originalità con la ricerca nel settore agricolo” – ha dichiarato Avital Kotzer Adari, direttrice dell’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo.

I due enti fanno appello agli investitori affinché presentino una proposta per lo sviluppo di due complessi turistici unici a Yeruham. Le strutture si inseriscono in un piano di sviluppo del territorio collegato con il settore del turismo agricolo, così da realizzare un piano turistico all’estremità meridionale della città, al confine del deserto, lungo la gola di Nahal Shualim. La dimensione totale dei complessi è di circa 146 dunam (146.000 mq). Il primo complesso copre un’area di 58 dunam (58.000 mq) e il secondo complesso è più grande e copre un’area di circa 87 dunam (87.000 mq). Nei complessi saranno costruite tra le 11 e le 24 unità abitative (Zimmerim) e due edifici residenziali per la direzione e il personale, fino a 400 metri quadrati. Il resto dell’area è destinato al turismo agricolo e ospiterà colture come ad esempio vigneti, piante e spezie, percorsi panoramici, piste ciclabili e percorsi pedonali: il tutto in conformità con le regole del piano esistente e i termini del bando di gara.

Ai vincitori del bando sarà assegnato un contratto di sviluppo della durata di 6 anni, seguito da un contratto di locazione di 49 anni con un’opzione di proroga per altri 49 anni.
Secondo il piano, nell’area su entrambi i lati del bacino fluviale, designata per il parco centrale, saranno sviluppati sei lobi di piccoli complessi turistici con diversi pattern. Includeranno diversi hotspot turistici, aree per il turismo agricolo e aree paesaggistiche. Al fine di integrare i complessi nel paesaggio desertico, la costruzione e lo sviluppo proposti saranno su una scala adatta per l’ambiente, verranno utilizzati materiali naturali e vegetazione locale. Inoltre, le strade di accesso ai complessi e alle infrastrutture si sovrapporranno il più possibile alle strade sterrate e ai percorsi esistenti nell’area. Le strade al di fuori dei complessi turistici del deserto saranno in futuro integrate nella serie di aree residenziali che si apriranno a sud del fiume Fox.

  • fonte: Ministero del Turismo israeliano

 

Blog, News, Eventi
Un salto a Cana, sfogliando il diario di uno dei viaggi fatti in Terra Santa

In pellegrinaggio verso Cana, tra negozi di souvenirs, e le emozioni delle coppie che qui rinnovano il loro amore.

continua
Tel Aviv raddoppierà le piste ciclabili della città entro il 2025

La Municipalità di Tel Aviv-Yafo ha approvato un piano strategico che prevede di aggiungere 11 strade pedonali alla viabilità urbana ..

continua
"Teniamo vivo il nostro diritto alla pace": la Tent of Nations e la resistenza silenziosa di Daoud Nassar

A dieci chilometri da Betlemme, Daoud Nassar, palestinese di religione cristiana, ha fondato vent'anni fa la Tent of Nations, una fattoria ..

continua
Israele, nel mosaico di 1500 anni fa la moltiplicazione dei pani e dei pesci

In un sito archeologico a Sussita, sulla sponda orientale del lago di Tiberiade in Israele, è tornato alla luce un pavimento musivo di ..

continua
Ritorna a Tel Aviv il leggendario "Drive In"

Il comune di Tel Aviv-Yafo, in collaborazione con la Tel Aviv Cinematheque, invita tutti gli appassionati di cinema all'aperto a ..

continua
Turismo Israele: al via bando per lo sviluppo di due complessi di ospitalità nel deserto del Negev 

Una gara simbolo della volontà di sviluppo di un turismo outdoor che possa coniugare l'eccellenza del territorio e la sua originalità con ..

continua
Emmaus Trail: un percorso da Abu Gosh ad Emmaus

Nel nostro appuntamento periodico di approfondimento sui cammini a piedi, vi portiamo in Israele, lungo l'Emmaus Trail che offre ai ..

continua
Bethlehem Reborn. Le meraviglie della natività.

La mostra, fortemente voluta e sostenuta dall’Ambasciata dello Stato della Palestina presso la Santa Sede in collaborazione con la ..

continua
Presentazione della guida "Terra Santa in Tasca"

Martedì 14 luglio ore 17:00, la nostra direttrice Gabriella Pizzi presenterà il volume "Terra Santa in Tasca". Qui i link alla diretta. ..

continua
I capolavori delle collezioni dei Francescani di Terra Santa

Giovedì 2 luglio ore 17:30, presentazione del volume "Selected Works from the collections of the Terra Sancta Museum". Qui i link alla ..

continua
Condividi
email whatsapp telegram facebook twitter pinterest
Contattaci

* dati obbligatori

FrateSole Viaggeria Francescana
agenzia viaggi tour operator
UFFICIO DI BOLOGNA:
via M. D'Azeglio, 92/d Bologna
tel: 051 6440168 - fax: 051 6447427
email: info@fratesole.com

UFFICIO DI ROMA:
Via Francesco Berni, 6 Roma
tel: 06 77206308 – fax: 06 77254142
email: pellegrinaggicustodia@fratesole.com


IBAN: IT35 D 05387 02416 000001170344 (Banca Popolare dell’Emilia Romagna)
Versione spagnola
FrateSole Viajes y Peregrinaciones - Viajar con fe, arte y cultura
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

Iscriviti!
Seguici su..
© "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia S. Antonio dei Frati Minori - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372
privacy & cookie policy