Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..

Mare: San Vincenzo Costa Toscana Cosa vedere nei dintorni

Tra le nostre nuove proposte di viaggio in Italia, abbiamo inserito il Park Albatros Village: un villaggio turistico perfetto per la tua vacanza sulla costa toscana, all’ombra di una vasta pineta secolare, tra siti archeologici famosi in tutta Italia e le incontaminate spiagge della costa degli Etruschi.

Andiamo a vedere nel dettaglio alcune delle visite che potrete effettuare a pochi chilometri dal villaggio:

  • Parco costiero di Rimigliano: il Parco Costiero di Rimigliano, riserva naturale con spiaggia Bandiera Blu (nel Comune di San Vincenzo al confine con i comuni di Piombino e di Campiglia Marittima e prima del Golfo di Baratti) è l’opportunità per un’esperienza balneare in completa immersione con la natura, con le inconfondibili sagome azzurrine delle isole dell’arcipelago toscano visibili all’orizzonte sul mare. La vegetazione mediterranea si mostra in un’eccezionale varietà di specie, forme e colori, la fascia costiera protetta, costituita da dune di sabbia,  copre una superficie di circa 120 ettari, per uno sviluppo di quasi sei chilometri. Il parco gode di condizioni climatiche estremamente favorevoli: la presenza del complesso collinare di Monte Calvi, ad est, protegge la costa dai freschi venti di terra, mentre il promontorio di Piombino, a sud, e l’Isola d’Elba, a ovest, mitigano la forza dei venti marini. Una spiaggia perfetta per i veri amanti della natura!
  • Parco Archeologico di Baratti e Populonia:  si estende tra le pendici del promontorio di Piombino e il Golfo di Baratti, e comprende l’area dove sorgeva la città etrusca e romana di Populonia, nota fin dall’antichità per l’intensa attività metallurgica legata alla produzione del ferro. Il Parco comprende una parte significativa dell’abitato etrusco e romano di Populonia, ed è articolato in due aree di visita che permettono di cogliere la trasformazione del paesaggio e della città nel corso dei secoli. Il Parco Archeologico di Baratti e Populonia è la meta ideale per una vacanza culturale immersi nella natura, che stupisce per i suoi ambienti incontaminati che si estendono dal bosco al mare. E’ anche la tappa ideale per gli amanti del trekking e della vita all’aria aperta: una rete di itinerari unisce la città delle case e dei templi alla città industriale e alle necropoli, che si adagiano sulle prime colline che cingono l’insenatura. I percorsi, oggi come nell’antichità, seguono strade basolate, attraversano boschi e macchia mediterranea e si aprono su inaspettati scorci rivolti alternativamente sul golfo di Baratti o sul mare aperto e l’isola d’Elba. Gli amanti dell’avventura possono spingersi nel cuore del Parco, seguendo un antico tracciato che conduce verso i ruderi del monastero benedettino di San Quirico, che racconta di una comunità scomparsa e conferma ancora una volta il forte interesse per le risorse naturali e minerali della regione.
  • Il Borgo e il Castello di Populania: il Castello o Rocca di Populonia si trova in posizione panoramica nell’omonima frazione di Piombino e domina, da un’altura, il golfo di Baratti, la costa a nord di Piombino e il tratto di mare tra la terraferma e l’arcipelago toscano. Il borgo come lo vediamo oggi risale al XV secolo. Faceva parte del Principato di Piombino, retto dalla famiglia degli Appiani, di origine pisana. Al loro intervento si deve l’impianto medievale del borgo, oltre alla torre e alle fortificazioni. L’attuale rocca fu iniziata dai Signori di Piombino Jacopo II Appiani e portata a termine da Jacopo III Appiani nella metà del Quattrocento, a seguito di un preciso progetto di rilancio urbanistico e demografico di Populonia, ridotta ormai allo stato di umile villaggio. Situata sull’acropoli dell’antica città, la rocca rinacque come castello medievale nel Trecento, dopo secoli di abbandono dell’abitato. Dalla torre della Rocca è possibile godere di un panorama a 360° di tutto il promontorio: l’isola d’Elba, la Corsica, la Capraia e la Gorgona appariranno come d’incanto davanti ai vostri occhi. Il museo etrusco all’interno della Rocca, racchiude una delle più importanti collezioni private archeologiche.
  • Il Santuario della Madonna del Libro e il Borgo della Leccia: nelle vicinanze del piccolo borgo medievale della Leccia, sorge un particolare santuario dedicato alla “Madonna del Libro”. Lo stile architettonico ricorda quello di una tipica chiesina andina, studiato e realizzato dal pittore Matteo De’ Gondi da Leccia che impreziosì il santuario di un bellissimo dipinto rappresentante una Madonna con Bambino assorta nella lettura di un testo sacro, che dette il nome al piccolo oratorio come “Madonna del Libro”. La chiesetta in realtà era stata edificata oltre un secolo prima, alla fine del 1472, anno in cui l’esercito di Lorenzo de’ Medici, guidato dal duca di Montefeltro, entrò in guerra con Volterra per impossessarsi delle miniere di allume, alcune appena scoperte nei pressi di Sasso Pisano. La popolazione della Leccia affinché il piccolo borgo venisse risparmiato dalla furia della guerra, rivolse suppliche e accorate preghiere alla Vergine Maria, che sembra fosse miracolosamente apparsa ad Antonina, una giovane del paese, promettendo pace e protezione. La chiesetta mostra un porticato esterno che avvolge la sua struttura a forma di “T” sui tre lati con massicci bastioni che sorreggono spesse arcature visibilmente asimmetriche. Queste le conferiscono un aspetto esotico simile allo stile delle vecchie chiese peruviane, inconsueto e unico in Toscana e in Italia.L’oratorio ha conservato il prezioso quadro della Madonna, eseguito da Matteo da Leccia fino al 1958, quando per motivi di sicurezza fu trasferito nella chiesa del borgo intitolata a San Bartolomeo, risalente al secolo XIII°. Il piccolo santuario,  fu successivamente dedicato anche alla “Madonna della Grandine”, per rispettare il voto che nell’800, vide i raccolti della zona salvi dalle copiose grandinate, dopo le preghiere rivolte alla Vergine, dai fedeli.

Sperando di avervi incuriosito, vi ricordiamo che queste sono solo alcune delle numerosissime escursioni che è possibile effettuare dal Park Albatros Village, nel cuore della riviera Toscana.

Richiedi un preventivo e scopri le nostre altre proposte “Villaggi Relax Estate 2020”

 

Calendario Partenze
Blog, News, Eventi
Il Miglio Sacro

Come ogni settimana vi proponiamo articoli alla scoperta della nostra Italia (della serie “Discover Italy”), legati ai viaggi che vi ..

continua
Citerna, uno dei borghi più belli d'Italia

Conosciuta in epoca romana come Civitas Sobariae, Citerna è una graziosa cittadina riconosciuta come uno dei Borghi più belli ..

continua
Il Santuario di Greccio

Conosciuto in tutto il mondo come la Betlemme Francescana, il Santuario è un poderoso complesso architettonico che sembra sorgere dalla ..

continua
Il Santuario della Madonna del Frassino

Custodito dai Frati Minori Francescani e meta, ogni anno, di migliaia di pellegrini, il santuario della Madonna del Frassino sorge sul ..

continua
L’abbazia di Sant’Urbano e il suo occhio luminoso

Oggi vi portiamo all’abbazia di Sant’Urbano, che sorge al centro della Valle di San Clemente, nelle Marche. Una vallata segreta, ricca ..

continua
I nostri nuovi "Itinerari Tricolore"

Una collezione di percorsi non solo spirituali ma anche naturalistici, che si sviluppano lungo paesaggi artistici di chiese, case e borghi ..

continua
Collina: Figline Valdarno, Toscana

Andiamo a scoprire nel dettaglio alcune delle visite che è possibile effettuare nei dintorni del Norcenni Girasole Village (Figline ..

continua
La Gerusalemme di San Vivaldo

Oggi vi porteremo a San Vivaldo, piccolo centro abitato situato sulla strada che conduce a Iano, frazione del territorio comunale di ..

continua
Mare: San Vincenzo Costa Toscana

Andiamo a scoprire nel dettaglio alcune delle visite che è possibile effettuare nei dintorni del Park Albatros Village, inserito tra le ..

continua
La comunità di Mondo X al Santuario de La Foresta, Rieti

Grazie all'operato dei francescani, i luoghi santi si trasformano non solo in mete turistiche o di pellegrinaggio, ma in mondi dove le ..

continua
Condividi
email whatsapp telegram facebook twitter pinterest
Contattaci

* dati obbligatori

FrateSole Viaggeria Francescana
agenzia viaggi tour operator
UFFICIO DI BOLOGNA:
via M. D'Azeglio, 92/d Bologna
tel: 051 6440168 - fax: 051 6447427
email: info@fratesole.com

UFFICIO DI ROMA:
Via Francesco Berni, 6 Roma
tel: 06 77206308 – fax: 06 77254142
email: pellegrinaggicustodia@fratesole.com


IBAN: IT35 D 05387 02416 000001170344 (Banca Popolare dell’Emilia Romagna)
Seguici su..
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

Iscriviti!
© "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia S. Antonio dei Frati Minori - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372
privacy & cookie policy