Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..

Voli aerei: primi passi verso la normalità

Eccoci con le ultime notizie inviateci dal Team Alitalia Connect, sui vari Paesi che evidenziano un altro passo verso la “normalità”. Vediamo insieme come sta evolvendo la situazione:

  • In Europa, nessuna novità per il Regno Unito, dove inizialmente si prevedeva di aprire il lungo raggio. Non sono consentiti ancora viaggi all’estero almeno fino a nuova comunicazione. Il Governo ha predisposto inoltre una quarantena di 14 giorni per tutti i passeggeri che entrano nel paese.
  • In Spagna, la situazione è molto diversa rispetto alla scorsa settimana. Alitalia ha ripreso i voli diretti per la Spagna dal 3 giugno: 3 frequenze settimanali da Madrid a Roma e 3 da Barcellona a Roma. Il Paese riaprirà ai turisti internazionali a luglio. Il lockdown è esteso fino al 21 giugno. Il Paese sta gradualmente recuperando la normalità e le misure restrittive stanno diventando sempre più flessibili. L’autodichiarazione per entrare in Italia non è più richiesta ai passeggeri provenienti dai Paesi europei Schengen e, più precisamente dall’area Schengen, Regno Unito, Andorra, Principato di Monaco, Repubblica di San Marino e Città del Vaticano. I passeggeri possono ora connettersi senza uscire dall’aeroporto. Alitalia ha ripreso Roma-New York con 2 frequenze settimanali (che diventeranno 4 dalla seconda metà del mese). Roma-Barcellona, ​​Roma-Madrid, voli diretti da Milano a Catania, Palermo e quelli in continuità territoriale con la Sardegna (Alghero e Olbia), nonché Roma, Bari e Cagliari.
  • In Germania, ogni stato federale decide le diverse fasi di lockdown. L’allerta sui viaggi dovrebbe essere revocata a giorni, a determinate condizioni.
  • In Svizzera, dal 6 giugno, le restrizioni sono state ampiamente ridotte così come quelle ai viaggi dovrebbero essere revocate per tutti i paesi Schengen dal 6 luglio.
  • In Belgio la “strategia della riduzione progressiva” è stata gradualmente attuata. I confini sono stati chiusi per qualsiasi movimento non essenziale. La quarantena è ancora in atto per le persone che entrano nel Paese. L’industria del turismo non prevede un riavvio del traffico leasure prima dell’inizio di agosto o settembre.
  • In Francia, i viaggi sono limitati. Molte attività sono state riaperte, ma sono obbligatorie mascherina e distanziamento sociale.
  • In Grecia hote, negozi, spiagge, musei, ristoranti, bar e caffè ora sono aperti. Gli aeroporti di Atene e Salonicco apriranno ai vacanzieri di paesi selezionati il ​​15 giugno, il 1° luglio il resto degli aeroporti greci.
  • In Africa, quarantena e coprifuoco sono ancora in atto nella maggior parte dei Paesi.
  • In Egitto, una prima fase di riapertura potrebbe iniziare nella terza settimana di giugno e la maggior parte delle attività commerciali dovrebbero riprendere completamente.Il traffico aereo dovrebbe riaprire contemporaneamente, prima i voli nazionali. Il traffico internazionale in entrata dovrebbe riaprire tra la fine di giugno e l’inizio di luglio.
  • In Medio OrienteIsraele sta pensando di fare un passo indietro con il lockdown e la quarantena di 14 giorni non sarà ancora sospesa anche se ristoranti, bar, piscine e attrazioni turistiche sono già stati riaperti.
  • L’Ente per il Turismo giordano spera che il suo Paese sia la prima destinazione per i turisti di tutto il mondo. Le compagnie aeree locali e internazionali dovrebbero riprendere le operazioni tra pochi giorni.
  • Per quanto riguarda il Nord Americagli Stati Uniti stanno riaprendo passo dopo passo (in modo diverso in ciascun Paese). In generale, è obbligatorio seguire le istruzioni sanitarie (ad es. indossare mascherina, guanti, ecc.). Alcune attività stanno gradualmente riaprendo, è importante rispettare le regole del distanziamento sociale.
  • Nell’America centrale e meridionale, il Messico ha avviato una “nuova normalità” in vigore dal 1° giugno. Il Paese intende guardare avanti per recuperare presto economia e affari. È stato riconfermato che ristoranti, grandi magazzini, cinema e teatri possono aprire a un terzo della capacità a partire dal 15 giugno.
  • In Argentina, nonostante la diffusione della pandemia sia abbastanza sotto controllo ora, non è prevista una possibile ripresa del turismo prima dell’ultimo trimestre del 2020.
  • In Brasile, si prevede che entro la metà di giugno, le più importanti capitali brasiliane inizieranno ad attuare le rispettive prime fasi di riapertura delle attività economiche. Tuttavia, il riavvio delle attività sarà soggetto all’approvazione dei protocolli di sicurezza da parte del governo locale.

Restate sintonizzati!

Condividi
email whatsapp telegram facebook twitter pinterest
Contattaci

* dati obbligatori

FrateSole Viaggeria Francescana
agenzia viaggi tour operator
UFFICIO DI BOLOGNA:
via M. D'Azeglio, 92/d Bologna
tel: 051 6440168 - fax: 051 6447427
email: info@fratesole.com

UFFICIO DI ROMA:
Via Francesco Berni, 6 Roma
tel: 06 77206308 – fax: 06 77254142
email: pellegrinaggicustodia@fratesole.com


IBAN: IT35 D 05387 02416 000001170344 (Banca Popolare dell’Emilia Romagna)
Seguici su..
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

Iscriviti!
© "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia S. Antonio dei Frati Minori - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372
privacy & cookie policy