Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..
dal21 giu
domenica
al29 giu
lunedì
a partire da
1310 €
9 giorni / 8 notti
Ancora vi dico, che in questa Grande Ermenia è l’Arca di Noè, in su una grande montagna negli confini di mezzodì inverso lo levante, presso al reame che si chiama Mosul, che sono cristiani…- Marco Polo
Letture consigliate

Pellegrinaggio in Armenia – partenza da Malpensa Accompagnato da don Riccardo Pane

Per chi vuole conoscere meglio l’Armenia, le sue origini e la sua storia, proponiamo un itinerario di viaggio indimenticabile alla scoperta del popolo vissuto ai piedi dell’Ararat, il monte dove secondo la tradizione biblica si fermò l’arca di Noè dopo il diluvio.
Avrete la possibilità di visitare regioni dalle forti e antiche tradizioni e di conoscere il culto armeno ortodosso, in quello che fu il primo Stato ad adottare il cristianesimo come religione ufficiale, nel 301 d.C. Esploreremo i principali monasteri del paese, il sito megalitico di Stonehenge, e Yerevan, la metropoli moderna che conserva ancora tracce del suo antico passato.

Il viaggio
da
domenica, 21 giugno 2020
a
lunedì, 29 giugno 2020
durata
9 giorni / 8 notti
iscrizioni
 posti disponibili 
quota per persona
€ 1310
quota per persona in camera doppia
suppl. singola
€ 230
Supplemento alta stagione partenze luglio e agosto
€ 60
Assicurazione annullamento (facoltativa) da maggio a settembre
5.6% della quota totale
Assicurazione annullamento (facoltativa) da ottobre ad aprile
6.9% della quota totale
Integrazione alla copertura assicurativa fino a € 200 mila
€ 67
per info
marta@fratesole.com
Guida

don Riccardo Pane

Sacerdote diocesano della Chiesa di Bologna, Professore Abilitato di Armenistica e Caucasologia.

21 giugno, domenica: MALPENSA / YEREVAN

Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto di Malpensa (o altre città su richiesta). Operazioni d’imbarco e partenza nel tardo pomeriggio con volo di linea Austrian Airlines per Yerevan via Vienna. Pernottamento a bordo.

22 giugno, lunedì: YEREVAN / ETCHMIADZIN – il Vaticano Armeno (100 km)
Il Vaticano armeno. Le origini cristiane in Armenia

In tarda mattinata, partenza per Etchmiadzin per la visita alla chiesa di santa Hripsimè (VII sec), gioiello della più antica architettura armena, dove sono conservate le spoglie della prima martire armena. A seguire, visita alla cattedrale patriarcale di Etchmiadzin, costruita secondo la tradizione da San Gregorio Illuminatore all’inizio del IV secolo, nel luogo indicatogli da Cristo stesso durante un’apparizione: Etchmiadzin significa infatti “è disceso l’Unigenito”. Nello stesso complesso architettonico risiede il Catholicos, capo della Chiesa apostolica armena. Nel tardo pomeriggio, incontro con la comunità mechitarista presso il Seminario minore di Yerevan. Qui sarà celebrata, per chi desidera, la Santa Messa.

23 giugno, martedì: TOUR DELLA CITTA DI YEREVAN / MATENADARAN / TSITSERNAKABERD
Il pensiero scientifico armeno medievale e l’Armenia pagana

Mattinata dedicata alla visita del museo dei manoscritti (Matenadaran), uno dei “sacrari” dell’identità armena. Potremo ammirare le diverse tipologie di manoscritto e le splendide miniature che li adornano. Trasferimento al Museo del Genocidio e pranzo.
Il genocidio armeno, il grande Male.
Visita al Museo del Genocidio e sosta presso il sacrario. Attraverso il percorso fotografico sarà possibile ripercorrere gli eventi e le cause che hanno condotto al primo grande genocidio del XX sec, e hanno determinato l’attuale assetto diasporico del popolo armeno.

Dopo pranzo, partenza per la regione di Kotayk. Arrivo al villaggio di Garni per la visita del tempio pagano e delle terme: si tratta dell’unica testimonianza rimasta del periodo ellenistico in Armenia. A seguire, visita al suggestivo monastero rupestre di Ghegard (XIII sec) esempio di architettura sacra in Armenia. Il nome significa “tempio della lancia: conservava un frammento di lancia che la tradizione attribuiva alla lancia con cui il centurione ferì Cristo sulla croce.
Rientro a Yerevan, dove, per chi desidera, sarà celebrata la Messa prefestiva.

24 giugno, mercoledì: KHOR VIRAP / NOVARANK / SISSIAN / GORIS (270 km)
Dalla prima evangelizzazione alla nascita del monachesimo

Dopo la prima colazione lasceremo Yerevan e partiremo verso il Sud dell’Armenia. La prima sosta è al monastero di Khor Virap (VII sec), che significa “fossa profonda”: si tratta del luogo in cui San Gregorio l’Illuminatore fu tenuto a lungo prigioniero, fino alla liberazione concessagli dal sovrano Tiridate. Secondo le fonti, il re, come punizione per aver martirizzato la giovane vergine cristiana Hripsime e le sue compagne, era stato trasformato in cinghiale e potè assumere nuovamente le sembianze umane solo grazie all’intervento miracoloso di San Gregorio. Di qui non solo la liberazione del santo, ma anche la conversione del sovrano e la cristianizzazione dell’Armenia. Dall’alto delle mura del monastero si gode si una delle più belle viste dell’Ararat. Proseguimento per Noravank, complesso monastico del XIII–XIV sec, patrimonio dell’UNESCO. La profonda gola che conduce al monastero è un’importante oasi naturalistica in cui sono stati riportati alla luce reperti dell’età del bronzo. Pranzo presso il monastero di Noravank.
Partenza per la regione di Siunik, vicino al confine con l’Iran: presso la città di Sisian si trovano megaliti simili a quelli di Stonehenge: tutte le pietre sono di basalto, alcune scolpite con fenditure. Il sito megalitico fu probabilmente un antico osservatorio che serviva a seguire i movimenti dei corpi celesti ed a misurare il tempo. Arrivo in serata a Goris, sistemazione in hotel, cena e pernottamento. Per chi desidera, la Santa Messa sarà celebrata in hotel.

25 giugno, giovedì: GORIS / TATEV / SELIM / NORADUZ / DILIGIAN (330 km)
Il monastero di Tatev: importante scuola miniaturista e polo religioso-culturale

Dopo la prima colazione lasceremo Goris e la prima sosta è prevista al monastero di Tatev, a cui ci si accede in funivia, su un percorso di 5,7 km. Fondato nel IX sec, fu centro di un’importante scuola miniaturista e polo religioso e culturale di prim’ordine. Pranzo in corso di escursione.
L’Armenia di Marco Polo, sulla via della seta.
La Via della Seta era composta da tanti tragitti che collegavano l’Oriente con l’Occidente, e si incrociavano
in Armenia. Le vie erano costellate di caravanserragli, dove trovavano alloggio i componenti delle carovane e i loro animali. Superato il passo di Selim, si scende verso il lago Sevan, il più grande dell’Armenia e del Caucaso. Tempo permettendo, visita al monastero di Sevanavank, sulla penisola che domina il lago.
Arrivo in serata a Tsakhadzor, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

26 giugno, venerdì: HAGBAT / AKHTALA / DZORAGHET (150 km)
Le dispute cristologiche, e il rapporto con la Chiesa georgiana

Dopo la prima colazione, visita al monastero di Hagartsin, immerso nel silenzio di un bosco lussureggiante. Partenza per il confine con la Georgia. Visita ai maoinasteri di Haghbat e di Akhtala. Il monastero di Haghbat fa parte del patrimonio dell’UNESCO: eretto tra il X e il XIII sec, è articolato in una chiesa principale con campanile a se stante, una serie di altre cappelle, un refettorio, una biblioteca, una fontana coperta. Il tutto circondato da mura ove si alternano torri cilindriche. Pranzo presso la taverna della città di Alaverdi dove assaggeremo il khorovatz, carne allo spiedo condita con spezie tradizionali.
Proseguimento delle visite con il monastero fortificato di Akhtala (X-XIII sec) noto per i suoi bellissimi e antichi affreschi. All’interno della fortificazione del monastero, sarà celebrata, per chi desidera, la Santa Messa. Arrivo in serata a Dzoraghet, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

27 giugno, sabato: GYUMRI / ASHOTSK / YEREVAN (240 km)
Turismo etico: un’incursione nella vita dei villaggi armeni del nord-ovest. L’ospedale Redemptoris Mater.

Dopo la prima colazione, partenza per il paese di Asotsk e visita all’Ospedale Redemptoris Mater, voluto da Giovanni Paolo II e gestito dai padri camilliani italiani. Attraverso la voce e la testimonianza di Padre Mario sarà possibile toccare con mano i frutti della solidarietà e conoscere le difficoltà reali delle popolazioni armene che vivono al di fuori della capitale. Per chi desidera, Santa Messa nella cappella dell’ospedale. Il pranzo sarà presso l’ospedale stesso.
Dopo pranzo, rientro a Yerevan. Lungo la strada sosta al monastero di Hovannavank, fondato da san Gregorio Illuminatore, che qui depose alcune reliquie di san Giovanni Battista, portate con sé da Cesarea di Cappadocia. Arrivo in serata a Yerevan, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

28 giugno, domenica: YEREVAN / MALPENSA

Dopo la prima colazione, Santa Messa solenne in rito armeno presso la cattedrale di San Gregorio a Yerevan: la solennità dei canti e dei riti testimonia una delle più antiche tradizioni liturgiche della cristianità, molto distante, per sensibilità e forme, dalla tradizione latina. Dopo pranzo, tempo libero: vi sarà la possibilità di visitare il variopinto mercato dell’artigianato, detto “Vernissage”, o visitare il ricco Museo di Storia. In serata, cena di congedo in ristorante tipico e riposo. In nottata trasferimento in aeroporto.

29 giugno, lunedì: MALPENSA

Pernottamento a bordo e arrivo in mattinata all’aeroporto concordato.

La quota comprende / non comprende

 LA QUOTA COMPRENDE:

  • Volo di linea Austrian Airlines da Malpensa in classe economica con franchigia bagaglio di 23 kg.
  • Tasse aeroportuali pari a € 121 soggette a riconferma sino a 21 giorni prima della partenza.
  • Sistemazione in alberghi 3 o 4* stelle locali, in camera doppia con servizi privati:

21.06 – 24.06 Hotel Yerevan Center a Yerevan
24.06 – 25.06 Hotel Mina a Goris
25.06 – 27.06 Hotel Dilijan Resort a Dilijan
27.06 – 29.06 Hotel Yerevan Center a Yerevan

  • Trattamento di pensione completa dalla colazione del 2° giorno alla cena del penultimo.
  • Guida locale parlante italiano dall’arrivo in aeroporto alla cena del penultimo giorno.
  • Animatore culturale/spirituale dall’Italia con almeno 20 partecipanti paganti.
  • Trasferimenti come da programma in pullman privato, con acqua a disposizione (1/2 litro per persona al giorno).
  • Bibite durante i pasti (acqua gassata o naturale, tè, caffè). Vino incluso SOLO per la cena di congedo dell’ultimo giorno.
  • Visite ed escursioni come da programma con ingressi ai siti e guide locali nei musei, inclusa funivia per il monastero di Tatev.
  • Organizzazione dei canti spirituali nel monastero di Gheghard od altro monastero
  • Assicurazione medico-bagaglio Allianz Global Assistance Assistenza Gruppi (con massimale di € 8 mila per persona).
  • Mance nei ristoranti e negli alberghi.
  • Materiale di cortesia (guida*, borsa a tracolla o zaino).

*per le coppie verrà consegnata una guida per due persone.

 LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • Alcolici durante i pasti.
  • Mance a guida/autista (obbligatorie): considerare € 35 per persona.
  • Accompagnatore in caso di meno di 20 partecipanti.
  • Eventuali supplementi per cambio di aeroporto di partenza/arrivo.
  • Facchinaggio
  • Assicurazione contro le penalità di annullamento Globy Giallo (facoltativa):
Da maggio a settembre

Da ottobre ad aprile

5,6% della quota

6,9% della quota

  • Assicurazione sanitaria integrativa Globy Rosso con massimale di 155 mila euro per persona: € 67 per persona.
  • Extra personali e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.

 

Condizioni di vendita

Iscrizioni

Per partecipare ad ogni nostro viaggio occorre iscriversi compilando il modulo di preiscrizione online presente sulla pagina del viaggio.

ACCONTO All’iscrizione € 400.00
SALDO 30 giorni prima della partenza con eventuale conguaglio tasse

 

Dati bancari per effettuare il bonifico:
Banca Popolare dell’Emilia Romagna – Ag. 16
Intestato a: FrateSole Viaggeria Francescana
Codice Iban: IT 35 D 05387 02416 000001170344
BIC/SWIFT: BPMOIT22XXX

Indicare nella causale: nominativo e date di partenza
Preghiamo di inviare la copia del bonifico all’indirizzo e-mail indicato sulla pagina della partenza.

Penali di cancellazione

Se siete costretti a rinunciare al viaggio prenotato, verranno applicate delle penali, che hanno lo scopo di non far ricadere eventuali aumenti nei costi sugli altri partecipanti. Le penali sono proporzionali alla data di cancellazione, con riferimento ai giorni che mancano alla partenza da calendario, contando anche il sabato, la domenica e i festivi. Vi preghiamo di comunicare in forma scritta la vostra eventuale cancellazione.

Per cancellazioni effettuate:

  • dalla conferma fino al 61° giorno dalla data di partenza (esclusa), sarà trattenuto l’acconto di 400.00 €;
  • dal 60° al 31° giorno (incluso), rispetto alla data di partenza (esclusa), sarà trattenuta una penale del 40% della quota di partecipazione
  • dal 30° al 11° giorno (incluso), rispetto alla data di partenza (esclusa) sarà trattenuta una penale del 60% della quota di partecipazione
  • dal 10° giorno al 3° giorno (incluso) rispetto alla data di partenza (esclusa) sarà trattenuto il 75% della quota di partecipazione
  • Nessun rimborso per cancellazioni effettuate dal 2°gg (48 ORE PRIMA) al giorno di partenza

È possibile stipulare una polizza a copertura delle penalità di annullamento al momento dell’iscrizione, versando il premio insieme all’acconto.

Informazioni Utili

Assistenza FrateSole

L’assistenza è garantita durante tutto il tour dai nostri accompagnatori/guide e/o dal nostro corrispondente locale.
In caso di emergenza in corso di viaggio garantiamo il servizio di assistenza telefonica attiva 24 h. su 24 con il cellulare FrateSole: 0039 3271533257.

Il foglio notizie contiene tutte le informazioni relative al vostro viaggio: orario di partenza e numero del volo, recapito telefonico dell’albergo, e altri dettagli di viaggio. Lo riceverete assieme al materiale di cortesia. Il biglietto aereo di norma lo ricevere via mail qualche giorno prima della partenza. Vi raccomandiamo di controllare i documenti inviati dall’Agenzia prima della partenza.

Indirizzi e numeri utili in corso di viaggio:

Numeri utili Emergenze (protezione civile)

Polizia:

Vigili del fuoco:

Ambulanza:

911

102

101

103

Allianz Global Assistance Attivo 24h Tel. +39 02 26609604
Agenzia locale

Karavi Tour

M. Avetisyan 4, 1/2

0037, Yerevan

Cellulare di emergenza

Tel. +374 60 80 60 80

 

Cell.+374 94547599

Ambasciata d’Italia a Yerevan Viale Italia, 5

375010 Jerevan

 

 

Cellulare di emergenza

Tel: +374 (0)10 542335/6/45

Fax: +374 (0)10 542341

Fax ufficio consolare: +374 (0)10 542301

Cell. +374 91 415244

 

Documenti
Ai cittadini italiani (adulti e minori) è richiesto il passaporto individuale con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di rientro.

Dal 24 giugno 2014 è abolita la tassa annuale del passaporto ordinario da € 40,29.

Non è previsto alcun rimborso per chi si presentasse alla partenza con un documento scaduto o non valido. Si consiglia di far riferimento alla questura per ulteriori informazioni. È obbligatorio portare con sé durante tutto il pellegrinaggio/tour il passaporto ed è consigliabile conservarne una fotocopia in valigia.

Per i cittadini di altre nazionalità: dovranno rivolgersi al consolato per conoscere le modalità d’ingresso nel paese.

Visto
Non necessario per cittadini di nazionalità italiana/Shengen e per soggiorni inferiori ai 180 giorni.

Convocazione in aeroporto
La convocazione in aeroporto per accettazione su voli internazionali deve avvenire almeno 2 ore prima della partenza (2 ore e mezzo sono consigliate in alta stagione) anche in caso di effettuazione del check-in online: presentandosi all’ultimo minuto, rischierete di non poter far valere i vostri diritti in caso di cancellazione o ritardo del volo.

Preassegnazione dei posti a bordo
Nel caso in cui la compagnia aerea prescelta lo consenta e a puro titolo di cortesia, l’Agenzia provvede alla preassegnazione dei posti a bordo in base alla disponibilità e cercando di venire incontro alle richieste ed esigenze dei passeggeri. Tale servizio non è sempre disponibile, ne è sempre possibile ottenerlo gratuitamente, e in ogni caso ogni compagnia aerea si riserva la facoltà di riconfermare e/o modificare il posto preassegnato, che quindi non deve essere mai considerato garantito. Consigliamo vivamente, in questo senso, di eseguire il check-in on line sul sito della compagnia aerea, disponibile da 24 ore prima della partenza del volo. La procedura di check-in online è a carico del viaggiatore. Il check-in online consentirà la scelta del posto a bordo e la stampa diretta della carta di imbarco. In caso di presenza di bagaglio da imbarcare, dovrete semplicemente consegnarlo presso i banchi del drop off in aeroporto.

Bagaglio da stiva e bagaglio a mano
Consigliamo di utilizzare valigie con serratura o lucchetto. Ogni valigia deve essere etichettata: nome, cognome e recapito telefonico di chi parte. Deve inoltre recare all’andata l’indirizzo del primo albergo, al ritorno l’indirizzo di residenza o domicilio.

In classe economica, la franchigia bagaglio è generalmente di 20 kg in stiva; verificate la tabella sottostante.

Bagaglio a mano (in cabina)
Il bagaglio a mano consentito in cabina non deve mai superare specifiche misure e peso che consentano il suo posizionamento nelle cappelliere dell’aereo. È consentito un solo bagaglio a mano per persona. È consigliabile inserire nel bagaglio a mano tutti gli oggetti di valore, i documenti personali e ciò che potrebbe servire in caso di smarrimento del bagaglio (biancheria di ricambio, medicine essenziali).

Franchigia bagaglio classe economica

  Bagaglio da stiva Bagaglio a mano
  Peso Dimensioni massime per collo (altezza+ larghezza +spessore) Peso Dimensioni
Alitalia 23 kg 158 cm 8 kg 55x35x25 cm
Aeroflot 23 kg 158 cm 10 kg 55x40x25 cm
Austrian/Lufthansa 23 kg 158 cm 8 kg 55x40x23 cm
Ukraine 23 kg 158 cm 7 kg 55x40x20 cm

Consultare la normativa ENAC per i liquidi all’interno del bagaglio a mano:

http://www.enac.gov.it/I_Diritti_dei_Passeggeri/Cosa_portare_a_bordo/info-1423113948.html

  • È consentito il trasporto di 10 confezioni da 100 ml ciascuna
  • È necessario il CERTIFICATO MEDICO per il trasporto di medicinali liquidi oltre il quantitativo consentito
  • Attenzione all’acquisto nei duty free di liquidi che rispettino nei quantitativi le norme di cui sopra

Smarrimento del bagaglio
Chi si appresta ad effettuare un viaggio in aereo in qualunque parte del mondo e con qualunque compagnia aerea, deve mettere in conto la possibilità che la propria valigia venga smarrita o danneggiata. In caso di smarrimento o danneggiamento, è necessario recarsi subito al banco Lost & Found presente nell’area bagagli di ogni aeroporto e presentare denuncia (modulo PIR = Passenger Irregularity Report). Non sarà possibile rintracciare il bagaglio o avere rimborsato il danno senza presentare una copia di tale denuncia. In caso di danneggiamento è consigliabile fotografare la valigia, per poter inviare le foto alla compagnia aerea. Siete pregati di inviare copia o immagine del PIR in agenzia il prima possibile e comunque entro 7 giorni dall’accaduto.

Precisiamo che è compito del vettore aereo rintracciare, recapitare ed eventualmente rimborsare una valigia smarrita: nulla può essere fatto né dall’Agenzia né dal corrispondente locale; inoltre, il vettore è tenuto a mantenere contatto diretto solo con il proprietario del bagaglio smarrito e solo quest’ultimo può ritirare il bagaglio nel caso in cui venga ritrovato. Informiamo inoltre i viaggiatori che la compagnia aerea e l’assicurazione sono responsabili del bagaglio solo limitatamente ai massimali di rimborso previsti del regolamento del Trasporto Internazionale e dall’assicuratore specifico: gioielli, oggetti di valore e somme di denaro presenti nel bagaglio non sono coperte da assicurazione.

Valuta
La moneta ufficiale è il Dram (AMD) 1€ = 536,10 Amd al 12 dicembre 2018. La normativa locale non consente pagamenti in valuta diversa da quella locale, le valute straniere possono essere cambiate negli uffici di cambio; l’uso di carte di credito e bancomat è presente a Yerevan, non nei villaggi e paesini fuori dalla capitale.

Telefoni
Il prefisso internazionale per chiamare l’Armenia è 00374. Il prefisso per chiamare l’Italia da Israele è 0039.

Gli hotel del paese di solito dispongono di wifi o di una connessione a Internet.

Fuso orario
Tre ore in più rispetto all’ora solare italiana.

Lingua
La lingua ufficiale è l’armeno. Il russo è ampiamente diffuso in tutto il Paese. L’inglese è ancora poco conosciuto e per lo piu’ limitato alla capitale Jerevan.

Apparecchi elettronici
La corrente elettrica viene erogata ovunque a 220 volt. Le prese sono come quelle europee sono adattabili a quelle italiane purché prive del connettore centrale (la terra). Altrimenti consigliamo di procurarsi un adattatore universale.

Clima
Il clima è di tipo continentale, con inverni freddi (fino a 15/20 sottozero a Jerevan e a 20/30 sottozero in altre regioni del Paese), anche se non particolarmente lunghi, ed estati torride (con temperature che possono raggiungere i 40/45 gradi). La primavera inizia intorno alla metà di marzo e ha durata molto breve.

Festività
Gli armeni festeggiano sia le feste nazionali che quelle religiose (la religione principale è Cristiana apostolica di rito armeno). Il giorno festivo è la domenica.

È un giorno festivo non lavorativo il 24 aprile – il giorno del ricordo delle vittime del Genocidio armeno.

Vaccinazioni
Nessuna vaccinazione è obbligatoria.

Mance
È buona consuetudine, a fronte di un buon servizio, lasciare una mancia nei ristoranti, negli alberghi e per il facchinaggio. Le mance sono escluse dalla quota del viaggio. Sul foglio notizie troverete indicazioni in merito all’importo da consegnare al capogruppo.

Shopping
È una consuetudine consolidata prevedere un paio di fermate per lo shopping.

Programma di viaggio
Il programma potrebbe subire delle variazioni per ragioni logistiche. Sarà fatto il possibile per garantire l’intero svolgimento del programma e di tutte le visite, che potranno subire modifiche di ordine cronologico e salvo casi di forza maggiore (ordine pubblico, motivi di sicurezza, etc.). Il programma prevede la celebrazione, ove possibile, giornaliera della Santa Messa durante l’itinerario, la partecipazione è facoltativa.

Allergie e diete specifiche
L’Agenzia provvederà a informare i corrispondenti locali circa le specifiche richieste alimentari relative a diete speciali, ma tali richieste sono da considerarsi solo come segnalazioni. I viaggiatori sono sempre tenuti a verificare personalmente in loco la composizione dei cibi. L’Agenzia non si riterrà responsabile di eventuali problematiche in questo senso, restando in carico al viaggiatore la responsabilità di ciò che ritiene di potere o non potere mangiare.

Assicurazione medico-bagaglio inclusa nel pacchetto
Il pacchetto comprende assicurazione medico bagaglio Allianz Global Assistance, che offre una copertura di 10.000 € per spese mediche, 500 € per il bagaglio, 100 € per spese di prima necessità in caso di ritardo superiore alle 12 ore nella riconsegna del bagaglio. Sono assicurabili solo cittadini italiani o di diversa nazionalità purché residenti in Italia e in possesso del codice fiscale italiano. In caso di problemi di salute è necessario: avvisare tempestivamente la Centrale Operativa (trovate il numero in alto), che si prenderà carico del sinistro; farsi sempre rilasciare certificati medici/ricevute delle prestazioni ricevute per successive richieste di rimborso.

 

 

 

Blog, News, Eventi
Vardavar: una festa pagana reinterpretata in chiave cristiana

Nel calendario estivo armeno, una delle più grandi celebrazioni nazionali, è la festa di Vardavar, che trae origine dai tempi antichi ..

continua
Armenia

Un viaggio sull’altopiano armeno per comprendere la sua identità cristiana.

continua
Ricordi di viaggio: Armenia

Buongiorno, siamo rientrati da un viaggio stupendo. Ci siamo trovati benissimo, eravamo un gruppo di sette persone compresa la guida ..

continua
"Ho scelto l'Armenia": un articolo di Gloria Ramera

Ho scelto l’Armenia. Un po’a caso, un po’ per l’entusiasmo mostrato dai miei genitori per l’eccellenza della guida teologica di ..

continua
Ricordi di viaggio: una riflessione dall'Armenia

In occasione di un viaggio in Armenia nell’agosto 2018,ho potuto visitare il Memoriale del Genocidio Armeno. Appena fuori la città di ..

continua
Ricordi di viaggio: Armenia

Pubblichiamo le foto delle famiglie © Rosadoni e Goretti e le signore Paggi e Saini, che sono rientrati il 30 agosto dal viaggio in ..

continua
Ricordo di viaggio: trekking in Armenia

Pubblichiamo le foto del trekking in Armenia che si è tenuto dal 6 al 14 luglio: ringraziamo in particolar modo Teresa De Angelis per le ..

continua
Ricordi di viaggio: volti e riti dell'Armenia

Un'intensa e toccante galleria fotografica, realizzata questa estate in Armenia da © Cesare Lesi e gentilmente concessa a FrateSole. I ..

continua
Ricordi di viaggio: Armenia

Bari Luis (Buona Luce) a tutti Inviamo alcune foto per farvi ripercorrere attraverso le immagini alcuni momenti del viaggio, sperando ..

continua
Ancora dall'Armenia: ricordi e riflessioni del gruppo di Giuseppe Casarin

Il viaggio è stato bellissimo e nel contempo impegnativo. Bellissimo perchè un arricchimento dal punto di vista storico, culturale e ..

continua
Condividi
email whatsapp telegram facebook twitter pinterest
Richiedi informazioni

* dati obbligatori

Seguici su..
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

Iscriviti!
© "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia S. Antonio dei Frati Minori - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372privacy policy
chiama
051 6440168
whatsapp
327 1533257
email
info@fratesole.com