Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..

L’orienteering, uno sport a contatto con la natura Un modo nuovo e insolito di vivere Israele

Mai come in questo periodo è più che raccomandato tenersi in allenamento con passeggiate nella natura e nei parchi (ovviamente con le dovute accortezze di distanziamento sociale).

Esiste uno sport ancora poco conosciuto che viene definito come lo “sport dei boschi”, meglio noto come orienteering, tanto importante da essere stata istituita una giornata mondiale in suo onore e che si celebra l’11 maggio. L’orienteering è una piacevole attività sportiva a contatto con la natura praticabile quasi ovunque e a tutte le età, basta infatti una bussola con la quale cercare di risolvere il rebus dei punti indicati su una mappa. In questo tipo di sport infatti, non basta avere un minimo di preparazione atletica, ma bisogna saper sfoggiare doti di stratega: l’orientista mette alla prova la sua abilità, scegliendo la via più breve per raggiungere una serie di punti di controllo, segnati su una carta topografica appositamente disegnata, attraverso l’uso di una bussola. Il concorrente deve raggiungere i punti di controllo nella stessa sequenza in cui sono numerati sulla carta.

Ad ogni controllo si trova una lanterna (segnale bianco-arancio), dove l’atleta troverà un punzone con cui marcare su un cartellino, il proprio passaggio. Al traguardo viene rilevato il tempo ed il cartellino viene ritirato: se le punzonature sono complete, vince colui che ha impiegato il minor tempo.

Quello che forse non tutti sanno, è che in Israele questa attività sportiva è molto amata, con manifestazioni organizzate solitamente un pò tutto l’anno, che attirano parecchi visitatori dall’estero. Il tempo ideale in Terra Santa per l’orienteering  è da settembre a maggio, grazie ad un inverno dalle temperature miti: il tempo è prevalentemente soleggiato e le attività di orienteering sono in pieno svolgimento. Israele con i suoi paesaggi estremamente mutevoli (montagne, pianure, terra fertile e deserto), la rendono una location perfetta per questo tipo di sport: la topografia e la vegetazione uniche, dalle praterie e calanchi nel sud, ai boschi mediterranei lungo la pianura costiera, alle classiche pinete nel nord del paese, offrono una vasta gamma di opportunità per il turismo e il divertimento, offrendo la possibilità di esplorare e scoprire siti storici, culturali e religiosi accanto a ogni luogo.

Un’opportunità per il futuro di conoscere in modo insolito, le diversità geografiche, storiche e culturali di Israele.

 

Blog, News, Eventi
Israel National Trail

L’Israel National Trail, è stato riscoperto negli ultimi tempi grazie a percorsi adatti un po’ a tutte le età, ma soprattutto a ..

continua
Israele: spiagge affollate a Tel Aviv

Voglia di mare? Lo scorso weekend le spiagge di Tel Aviv sono state letteralmente prese d’assalto a causa di una forte ondata di calore ..

continua
Riaprono le porte della basilica del Santo Sepolcro a Gerusalemme

La Basilica era stata chiusa lo scorso 24 marzo come misura precauzionale volta a fronteggiare la pandemia. Durante la Settimana Santa, per ..

continua
Giornata internazionale dei musei: i migliori tour virtuali offerti dall'ente turistico israeliano

I musei del mondo riaprono le proprie porte nella giornata che li celebra: ogni anno infatti il 18 maggio dal 1977, ICOM promuove la ..

continua
Egitto: il monastero di Santa Caterina sulle montagne del Sinai

Non solo Piramidi di Giza! Nei nostri tour FrateSole andiamo a scoprire la terra dei Copti, una delle chiese cristiane più antiche, erede ..

continua
Tel Rehov, Israele: api e miele nel mediterraneo antico

Nella giornata mondiale dedicata a questi ronzanti e laboriosi insetti volanti, a cui il riscaldamento globale causato dall'inquinamento ..

continua
Le “piccole Gerusalemme”: evocazioni di Terra Santa sul Sacro Monte di Varallo Sesia

Il Sacro Monte di Varallo venne fondato a partire dal 1486 per volontà del francescano, Padre Bernardino Caimi. L’idea di Caimi già ..

continua
Gerusalemme: la speranza di ripartire

Per George è la prima volta in trentotto anni che si ritrova a chiudere le porte del suo laboratorio di ceramiche per più di 50 giorni. A ..

continua
Israele, giornata internazionale dell'hummus 

Ariel definisce l'Hummus un "piatto spirituale" e afferma che il miglior hummus del mondo non è circoscritto a un particolare luogo o ..

continua
Le Gerusalemme d’Italia: la Chiesa del Santo Sepolcro a Milano

Nel pieno centro, a pochi passi dal Duomo, è possibile visitare una chiesa molto amata dai milanesi, la Chiesa del Santo Sepolcro di ..

continua
Condividi
email whatsapp telegram facebook twitter pinterest
Contattaci

* dati obbligatori

Seguici su..
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

Iscriviti!
© "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia S. Antonio dei Frati Minori - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372
privacy & cookie policy