Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..

Festività ebraiche: lo Shavuot

Se nei tempi antichi a Shavuot gli ebrei si recavano in pellegrinaggio presso il Tempio di Gerusalemme per offrire, in ringraziamento a Dio, animali e cibo, oggi altri riti e tradizioni dello Shavuot vengono portate avanti dalle comunità ebraiche di tutto il mondo, che in questi ultimi giorni di maggio, dalla sera del 28 fino al tramonto del 30, si ritrovano per festeggiare.

Shavuot significa “settimane” e si riferisce alle sette settimane trascorse dall’uscita dall’Egitto e al dono della Torah. È chiamata anche Khag Habikkurìm, festa delle primizie o della mietitura, perché in questa stagione si raccoglievano le primizie portate poi a Gerusalemme. La frutta migliore veniva scelta e posta in cesti festosamente decorati e portata in città dai proprietari, che erano accolti con canti e musiche, e successivamente veniva consumata dai tutti, assieme ai poveri della città che accorrevano a festeggiare. Shavuot è detta anche Zmàn Mattàn Toratènu, il “tempo in cui è stata data la Torah”, è la seconda delle festività ebraiche (con Pesach e Sukkòth fa parte dei “Tre pellegrinaggi”) e commemora la consegna a Mosè da parte di Dio della Torah, quei Dieci Comandamenti che hanno poi costituito le basi dell’etica occidentale. E’ questo straordinario avvenimento, fondamentale per tutto l’Occidente dei secoli a venire, che viene ricordato attraverso la festa di Shavuot, che dura un giorno in Israele e due giorni fuori Israele.

A Shavuot ci si reca alla Sinagoga, che viene addobbata con particolari decorazioni e fiori che ricordano la vegetazione del Monte Sinai. Il pasto di Shavuot è a base di latte. Le origini di questa usanza possono essere diverse, le più accreditate sono due: il sapore della Torà viene paragonato a quello del latte e del miele. La seconda ipotesi è che gli ebrei non avendo ancora ricevuto la Legge, non erano in grado di procedere alla macellazione rituale degli animali, per cui si astenevano dal mangiare la carne. Dopo la cena della vigilia, molti usano studiare la Torà per tutta la notte.

Se Pesach commemora la ritrovata libertà materiale, ossia la fuga dall’odiosa schiavitù in Egitto, Shavuot commemora la scelta, da parte del popolo ebreo, di accettare l’insegnamento divino, obbedendo alle sue leggi. Con Shavuot, si ripete il giuramento reciproco tra il Signore e il popolo ebraico.

  • Per approfondire: puntata di “Sorgente di vita” del 24/05/2020 – Qui il LINK

 

 

Blog, News, Eventi
I capolavori delle collezioni dei Francescani di Terra Santa

Giovedì 2 luglio ore 17:30, presentazione del volume "Selected Works from the collections of the Terra Sancta Museum". Qui i link alla ..

continua
Riaperto il Saxum Visitor Center

Il Saxum Visitor Center aiuta i pellegrini a comprendere meglio gli eventi chiave dall’epoca di Abramo a quella di Gesù, allo scopo di ..

continua
Terra Santa: Custodia di Terra Santa, ordinati cinque nuovi sacerdoti

Cinque nuovi sacerdoti ordinati ieri, nel giorno della Solennità dei Santi Pietro e Paolo, presso la chiesa di San Salvatore nella Città ..

continua
Tel Aviv, la non-Stop City

Tel Aviv, la non-Stop City riconosciuta a livello internazionale come una delle mete più trendy, riparte grazie alla sua straordinaria ..

continua
A Gerusalemme riapre anche la Garden Tomb

Anche la Garden Tomb si inserisce nel processo di riapertura di tutte le chiese della diocesi di Gerusalemme, ufficialmente comunicata da ..

continua
Magdala: un sito archeologico eccezionale

Andiamo a scoprire qualcosa di più sull'importante parco archeologico di Magdala, classificata tra le 25 “attrazioni” più popolari in ..

continua
Israele: Jesus Trail

Scopriamo un trekking ancora poco conosciuto, della durata di quattro giorni da Nazareth al Lago di Tiberiade, tra terreni pianeggianti ..

continua
Festività ebraiche: lo Shavuot

Se nei tempi antichi, a Shavuot gli ebrei si recavano in pellegrinaggio presso il Tempio di Gerusalemme per offrire, in ringraziamento a ..

continua
Israel National Trail

L’Israel National Trail, è stato riscoperto negli ultimi tempi grazie a percorsi adatti un po’ a tutte le età, ma soprattutto a ..

continua
Israele: spiagge affollate a Tel Aviv

Voglia di mare? Lo scorso weekend le spiagge di Tel Aviv sono state letteralmente prese d’assalto a causa di una forte ondata di calore ..

continua
Condividi
email whatsapp telegram facebook twitter pinterest
Contattaci

* dati obbligatori

FrateSole Viaggeria Francescana
agenzia viaggi tour operator
UFFICIO DI BOLOGNA:
via M. D'Azeglio, 92/d Bologna
tel: 051 6440168 - fax: 051 6447427
email: info@fratesole.com

UFFICIO DI ROMA:
Via Francesco Berni, 6 Roma
tel: 06 77206308 – fax: 06 77254142
email: pellegrinaggicustodia@fratesole.com


IBAN: IT35 D 05387 02416 000001170344 (Banca Popolare dell’Emilia Romagna)
Seguici su..
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

Iscriviti!
© "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia S. Antonio dei Frati Minori - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372
privacy & cookie policy
chiama
051 6440168
whatsapp
327 1533257
email
info@fratesole.com