Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..
dal11 apr
sabato
al18 apr
sabato
a partire da
885 €
8 giorni / 7 notti
Vi dico che in questa Grande Ermenia è l’arca di Noè, in su una grande montagna, negli confini di mezzodì inverso lo levante, presso a reame che si chiama Mosul, che sono cristiani.
(Marco Polo)
home  »  Viaggi  »  Armenia e Balcani  »  Viaggio in Armenia
Letture consigliate

Viaggio in Armenia partenza garantita minimo 2, volo non incluso

La scoperta dell’Armenia, della sua storia, della sua cultura, dei suoi centri spirituali, dei suoi abitanti e dei paesaggi, vi farà vivere momenti e incontri indimenticabili. L’Armenia è ricca di storia, di lingua e di una cultura millenaria. Durante il vostro soggiorno potrete provare l’ospitalità leggendaria degli Armeni e prendere parte alla loro vita quotidiana. Assaporerete poi la gastronomia locale, con le differenti specialità nazionali e regionali accompagnate dal famoso vino d’Areni. Combinando spiritualità e architettura, alternando tradizione e modernità, questo soggiorno è un tour completo della storia e della cultura del paese.

Il viaggio
da
sabato, 11 aprile 2020
a
sabato, 18 aprile 2020
durata
8 giorni / 7 notti
iscrizioni
 posti disponibili 
quota per persona
€ 885
con albergo 3* a Yerevan
quota per persona
€ 975
con albergo 4* a Yerevan
supp. singola in albergo 3* a Yerevan
€ 150
supp. singola in albergo 4* a Yerevan
€ 170
supp. pensione completa
€ 150
assicurazione annullamento (facoltativa) da maggio a settembre
5.6% della quota totale
assicurazione annullamento (facoltativa) da ottobre ad aprile
6.9% della quota totale
integrazione copertura assicurativa fino a € 200 mila
€ 67
per info
iscrizioni@fratesole.com

1° giorno, sabato: ITALIA / YEREVAN

Partenza per Yerevan con volo individuale. Volo notturno.

2° giorno, domenica: YEREVAN / ETCHMIADZIN / YEREVAN
Il Vaticano degli Armeni con la prima chiesa cristiana armena

Il centro spirituale degli Armeni, Etchmiadzin, si trova nella valle dell’Ararat. Il nome significa “luogo dove discese l’Unigeto di Dio”: secondo la tradizione, l’origine di questo nome risale alla visione che ebbe Gregorio l’Illuminatore di Cristo che scende dal cielo in mezzo ad una nube di fuoco. Nel luogo indicato dal Cristo fu costruita la Cattedrale.

Arrivo all’aeroporto di Yerevan, sistemazione in albergo e tempo per il riposo. In tempo utile partenza per Etchmiadzin dove visiteremo la cattedrale del IV secolo, in cui si trova anche la residenza del catholicos di tutti gli Armeni, la porta di Tiridate del VII secolo, le chiese, del VII secolo, dedicate a Santa Hripsime e Santa Gayane (le prime martiri armene), le rovine di Zvartnots del VII secolo. Saremo presenti alla messa nella cattedrale di Etchmiadzin con canti spirituali gregoriani. Pranzo in una casa armena, dove assisteremo alla preparazione dei piatti tipici con i prodotti locali. Dopo il pranzo, visita del Museo Storico dell’Armenia che include tesori con più di 3000 anni di storia. Il pomeriggio si concluderà con un a passeggiata nel Vernissage, il mercato delle arti e degli artigiani. Cena libera. Pernottamento in albergo a Yerevan.

3° giorno, lunedì: YEREVAN / GARNI / GHEGHARD / YEREVAN
Nel mondo della cultura ellenistica in Armenia e il monastero rupestre della Santa Lancia

Dopo la conquista macedone nel 331 a.C. e la successiva annessione al regno seleucide, l’Armenia divenne territorio di connessione tra il mondo greco-romano e il mondo iranico, rispettivamente prevalenti nell’area occidentale e in quella orientale. Pur soggetta alle influenze culturali delle due sfere, l’Armenia andò in quel periodo affermando, soprattutto dal I sec. a.C., la propria identità nazionale, fondando la propria capitale Artaxata in un sito alle pendici del monte Ararat. Il lungo regno di Tigrane II detto il Grande (95-55 a.C.), seguito da quello di Artavazde II (55-34 a.C.), segnò la massima espansione del regno di Armenia, divenuto ormai una delle principali aree di sviluppo della cultura ellenistica.

Dopo la colazione, partenza alla scoperta di una delle meraviglie dell’epoca ellenistica, la fortezza ed il tempio di Garni, che ospitava la residenza estiva del re Tiridate. L’edificio più importante del complesso è il tempio ionico, dedicato al dio Mithra, che raggiungeremo con una camminata di ca 40 minuti nella Gola di Garni, famosa per la formazione di colonne di basalto, denominate “Sinfonia delle pietre”. Proseguiremo con la visita dell’unico monastero rupestre armeno, di Ghegardavank, del XIII secolo. Il suo nome significa “monastero della lancia”: secondo la tradizione qui fu per lungo tempo conservato un frammento della lancia con cui venne ferito il costato di Cristo sulla croce. Pranzo presso gli abitanti del villaggio di Garni dove parteciperemo al rito della preparazione del lavash, il pane più popolare in Armenia. Cena libera. Pernottamento in albergo a Yerevan.

4° giorno, martedì: YEREVAN / HOVHANNAVANK / SAGMOSSAVANK / AMBERD / YEREVAN
Viaggio nella cultura culinaria armena alle pendici del monte Aragats, il monte più alto dell’Armenia

La cucina armena è sopravvissuta tramandandosi di generazione in generazione sia sul territorio dell’Armenia che nelle varie diaspore in giro per il mondo. Le spezie e le verdure, il pesce e la carne, il pane, il sale, l’acqua alla fonte danno ai piatti armeni una gamma gustativa raffinata e irripetibile. I cantastorie armeni che giravano di villaggio in villaggio, tramandavano, insieme a leggende ed epiche storie di eroismo e di sopravvivenza, anche le regole per la coltivazione del suolo ed i modi di preparare cibi che combinavano i vari sapori dei frutti della terra.

Dopo la colazione lasciamo la città di Yerevan alla scoperta delle meraviglie medievali dell’Armenia. Visiteremo i monasteri di Sagmossavank, “monastero dei salmi” del XIII secolo e di Hovhannavank sul Canyon Khassakh e la fortezza di Amberd* del VII-XIII secolo, costruita sulla confluenza dei fiumi Arkashen e Amberd. Visiteremo inoltre il Parco delle lettere armene: un gruppo di monumenti di tufo raffiguranti l’alfabeto armeno. Pranzo in corso di escursione. Cena libera. Pernottamento in albergo a Yerevan.

* A causa della presenza di neve fino al 30 aprile, se non sarà possibile visitare la fortezza di Amberd, al suo posto visiteremo un altro monumento di importanza storica e paesaggistica.

5° giorno, mercoledì: YEREVAN / KHOR VIRAP / NORAVANK / SELIM / NORADUZ / TSAKHADZOR

I monasteri in Armenia sono numerosissimi e non ancora del tutto censiti. La fondazione di alcuni è fatta risalire all’epoca dell’evangelizzazione dell’Armenia da parte di S. Gregorio l’Illuminatore (IV secolo). Si trattava inizialmente di semplici cappelle a navata unica, simili ad eremi, alle quali in epoche successive furono integrati ed affiancati altri edifici fino alla creazione di vari e propri complessi monastici. Questi erano attivi come centri spirituali per la diffusione e il consolidamento della fede, come centri culturali per la produzione di manoscritti e svolgevano anche un’importante funzione di protezione della popolazione che abitava nei dintorni in caso di incursioni e devastazioni. Nei secoli XVII e XVIII essi furono più volte il punto di partenza per la diffusione di idee e iniziative per l’unità e la liberazione nazionale.

Dopo la colazione si partirà verso il sud dell’Armenia. Prima tappa al monastero di Khor Virap, un luogo particolarmente caro agli armeni; il nome significa “fossa profonda” e sta ad indicare il luogo in cui San Gregorio l’Illuminatore fu tenuto prigioniero per lunghi anni, fino alla liberazione concessagli dal sovrano Trdat III, che si convertì in seguito al cristianesimo con la conseguente cristianizzazione dell’Armenia. Dalle mura del complesso si può godere di una delle più belle viste dell’Ararat, il monte dove la tradizione biblica racconta si sia fermata l’arca di Noè dopo il diluvio. Si proseguirà con la visita della Caverna degli Uccelli, dove sono stati trovati la prima scarpa e la prima cantina del mondo (6.000A.C.). Pranzo presso il monastero di Noravank e visita del complesso monastico del XIII–XIV secolo, patrimonio dell’UNESCO. Dopo pranzo attraverseremo il passo di Selim (2440mt). Visiteremo il caravanserraglio di Selim, posto sulla Via della Seta e il cimitero medievale di Noraduz disseminato di khatchkar. Cena e pernottamento in albergo a Tsaghkadzor o Dilijan.

6° giorno, giovedì: TSAKHADZOR / SEVAN / HAGARTSIN / DILIGIAN / YEREVAN
Monasteri medievali armeni – L’arte dei khatchkar, croci di pietra disseminate sulla sponda del lago Sevan e il Monte Ararat, dove si posò l’arca di Noè

La tradizione e l’arte del khatchkar va considerata fra le manifestazioni più originali della cultura e del costume religioso dell’Armenia medioevale. Il khatchkar è il simbolo per antonomasia dell’arte armena cristiana: si tratta di una stele o lastra in pietra di forma rettangolare, il cui tema principale è la rappresentazione di una o più croci armene e i cui temi secondari sono costiuiti da disegni floreali e forme geometriche. Ogni “khatchkar” è originale e irripetibile. Un khatchkar si trova in piazza Sant’Ambrogio a Milano, in memoria del genocidio degli armeni del 1915.

Dopo la colazione visiteremo il monastero di Ketcharis risalente al XIII secolo nella città-stazione sciistica di Tsakhadzor; chi lo desidera, potrà salire con la seggiovia in cima alla montagna Teghenis. Partenza alla scoperta delle meraviglie del Lago Sevan, situato a 1900 mt sopra il livello del mare, uno dei più elevati laghi di acqua dolce del mondo. Le sue sponde sono state dichiarate Parco Nazionale. Visita al monastero di Sevanavank affacciato sul lago. Continuazione per Diligian e visita della via Sharabeyan, la strada degli artigiani della città. Aria carica d’ozono e fonti minerali curative caratterizzano l’area di Diligian. Tra i monasteri edificati fra il X e il XIII secolo, visiteremo quello di Haghartsin sulle rive dell’omonimo fiume. Pranzo in ristorante sul lago Sevan con l’assaggio di pesce locale. A seguire gita in barca sulle acque cangianti del lago di Sevan. Rientro a Yerevan, cena libera e pernottamento a Yerevan.

7° giorno, venerdì: YEREVAN
Una metropoli contemporanea con una storia antica

Yerevan, la capitale della Repubblica Armena è una metropoli contemporanea con una storica antica. È chiamata città rosa per il colore dei suoi edifici. Yerevan si trova in una valle circondata su tre lati da colline ed a sud-ovest si affaccia sulla pianura dell’Ararat con le cime ricoperte di neve del Monte Ararat.

Dopo la colazione incontro con la guida ed inizio delle visite, alla scoperta della città di Yerevan, con i suoi luoghi e monumenti principali, tra cui la Piazza della Repubblica, Piazza dell’Opera, il Viale Settentrionale, il Monumento “Cascade”, l’Università Statale, il Parco della Vittoria con la statua “Madre Armenia”, la Cattedrale di San Gregorio l’Illuminatore, il Memoriale di Tsitsernakaberd (Memoriale del Genocidio). Pranzo. Visita al Museo del Matenadaran, dove è conservata una delle più grandi collezioni di manoscritti del mondo: 16477 opere, di cui 10958 manoscritti completi in armeno, 2049 frammenti di manoscritti in armeno, 2547 manoscritti in lingue straniere e 823 documenti diversi. Al termine, tempo libero. Cena in un ristorante tradizionale, con canti e danze. Pernottamento a Yerevan.

8° giorno, sabato: YEREVAN / ITALIA

Dopo la colazione, trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia.

Quote e condizioni

La quota comprende:

  • Trasferimento da e per aeroporto.
  • Trasferimenti come da programma in auto o pullman in base al numero dei partecipanti.
  • Guida locale parlante italiano per tutto l’itinerario.
  • Pasti: 7 colazioni, 6 pranzi, 2 cene.
  • Sistemazioni: 6 notti a Yerevan in hotel 3* o 4* in base alla scelta del viaggiatore; 1 notte a Tsakhadzor in albergo 4*, in camera doppia con servizi privati.
  • Bibite (acqua gassata e naturale, tè, caffè) durante i pasti.
  • Vino SOLO durante l’ultima cena.
  • Acqua in pullman (1 bottiglia ½ litro a persona al giorno).
  • Escursione in barca sul lago Sevan.
  • Salita in seggiovia sul monte Teghenis
  • Ingressi ai musei e siti indicati nel programma.
  • Mance ai camerieri dei ristoranti ed ai portieri degli alberghi.
  • Assicurazione medico-bagaglio Allianz Assistance con massimale sanitario di € 30 mila per persona (la copertura del bagaglio è inclusa solo se i voli vengono acquistati presso la nostra Agenzia).

La quota non comprende:

  • Voli aerei e tasse aeroportuali*
  • I pasti non indicati nel programma.
  • Mance alla guida e autista (considerare € 30 per persona da consegnare alla guida al termine del viaggio).
  • Assicurazioni sanitarie integrative su richiesta.
  • Assicurazione annullamento (il premio corrisponde ad una percentuale della quota totale, incluso il volo se acquistato presso la nostra Agenzia, pari al 5.6% da maggio a settembre oppure al 6.9% da ottobre ad aprile).
  • Tutto quanto non espressamente indicato nella voce “la quota comprende”.

*l’Agenzia FrateSole dispone del servizio di biglietteria aerea, soggetto a diritti pari a € 30 per ogni biglietto aereo.

 

Condizioni di vendita

Iscrizioni

Per partecipare ad ogni nostro viaggio occorre iscriversi compilando il modulo di preiscrizione online presente sulla pagina del viaggio.

ACCONTO All’iscrizione € 400.00
SALDO 30 giorni prima della partenza con eventuale conguaglio tasse

 

Dati bancari per effettuare il bonifico:
Banca Popolare dell’Emilia Romagna – Ag. 16
Intestato a: FrateSole Viaggeria Francescana
Codice Iban: IT 35 D 05387 02416 000001170344
BIC/SWIFT: BPMOIT22XXX

Indicare nella causale: nominativo e date di partenza
Preghiamo di inviare la copia del bonifico all’indirizzo e-mail indicato sulla pagina della partenza.

Penali di cancellazione

Se siete costretti a rinunciare al viaggio prenotato, verranno applicate delle penali, che hanno lo scopo di non far ricadere eventuali aumenti nei costi sugli altri partecipanti. Le penali sono proporzionali alla data di cancellazione, con riferimento ai giorni che mancano alla partenza da calendario, contando anche il sabato, la domenica e i festivi. Vi preghiamo di comunicare in forma scritta la vostra eventuale cancellazione.

Per cancellazioni effettuate:

  • dalla conferma fino al 61° giorno dalla data di partenza (esclusa), sarà trattenuto l’acconto di 400.00 €;
  • dal 60° al 31° giorno (incluso), rispetto alla data di partenza (esclusa), sarà trattenuta una penale del 40% della quota di partecipazione (tasse escluse);
  • dal 30° al 11° giorno (incluso), rispetto alla data di partenza (esclusa) sarà trattenuta una penale del 60% della quota di partecipazione (tasse escluse);
  • dal 10° giorno al 3° giorno (incluso) rispetto alla data di partenza (esclusa) sarà trattenuto il 75% della quota di partecipazione (tasse escluse);
  • Nessun rimborso per cancellazioni effettuate dal 2°gg (48 ORE PRIMA) al giorno di partenza (tasse escluse)

È possibile stipulare una polizza a copertura delle penalità di annullamento al momento dell’iscrizione, versando il premio insieme all’acconto.

Informazioni Utili

Assistenza FrateSole

L’assistenza è garantita durante tutto il tour dai nostri accompagnatori/guide e/o dal nostro corrispondente locale.
In caso di emergenza in corso di viaggio garantiamo il servizio di assistenza telefonica attiva 24 h. su 24 con il cellulare FrateSole: 0039 3271533257.

Il foglio notizie contiene tutte le informazioni relative al vostro viaggio: orario di partenza e numero del volo, recapito telefonico dell’albergo, e altri dettagli di viaggio. Lo riceverete assieme al materiale di cortesia. Il biglietto aereo di norma lo ricevere via mail qualche giorno prima della partenza. Vi raccomandiamo di controllare i documenti inviati dall’Agenzia prima della partenza.

Indirizzi e numeri utili in corso di viaggio:

Numeri utili Emergenze (protezione civile)

Polizia:

Vigili del fuoco:

Ambulanza:

911

102

101

103

Allianz Global Assistance Attivo 24h Tel. +39 02 26609604
Agenzia locale

Karavi Tour

M. Avetisyan 4, 1/2

0037, Yerevan

Cellulare di emergenza

Tel. +374 60 80 60 80

 

Cell.+374 94547599

Ambasciata d’Italia a Yerevan Viale Italia, 5

375010 Jerevan

 

 

Cellulare di emergenza

Tel: +374 (0)10 542335/6/45

Fax: +374 (0)10 542341

Fax ufficio consolare: +374 (0)10 542301

Cell. +374 91 415244

 

Documenti
Ai cittadini italiani (adulti e minori) è richiesto il passaporto individuale con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di rientro.

Dal 24 giugno 2014 è abolita la tassa annuale del passaporto ordinario da € 40,29.

Non è previsto alcun rimborso per chi si presentasse alla partenza con un documento scaduto o non valido. Si consiglia di far riferimento alla questura per ulteriori informazioni. È obbligatorio portare con sé durante tutto il pellegrinaggio/tour il passaporto ed è consigliabile conservarne una fotocopia in valigia.

Per i cittadini di altre nazionalità: dovranno rivolgersi al consolato per conoscere le modalità d’ingresso nel paese.

Visto
Non necessario per cittadini di nazionalità italiana/Shengen e per soggiorni inferiori ai 180 giorni.

Convocazione in aeroporto
La convocazione in aeroporto per accettazione su voli internazionali deve avvenire almeno 2 ore prima della partenza (2 ore e mezzo sono consigliate in alta stagione) anche in caso di effettuazione del check-in online: presentandosi all’ultimo minuto, rischierete di non poter far valere i vostri diritti in caso di cancellazione o ritardo del volo.

Preassegnazione dei posti a bordo
Nel caso in cui la compagnia aerea prescelta lo consenta e a puro titolo di cortesia, l’Agenzia provvede alla preassegnazione dei posti a bordo in base alla disponibilità e cercando di venire incontro alle richieste ed esigenze dei passeggeri. Tale servizio non è sempre disponibile, ne è sempre possibile ottenerlo gratuitamente, e in ogni caso ogni compagnia aerea si riserva la facoltà di riconfermare e/o modificare il posto preassegnato, che quindi non deve essere mai considerato garantito. Consigliamo vivamente, in questo senso, di eseguire il check-in on line sul sito della compagnia aerea, disponibile da 24 ore prima della partenza del volo. La procedura di check-in online è a carico del viaggiatore. Il check-in online consentirà la scelta del posto a bordo e la stampa diretta della carta di imbarco. In caso di presenza di bagaglio da imbarcare, dovrete semplicemente consegnarlo presso i banchi del drop off in aeroporto.

Bagaglio da stiva e bagaglio a mano
Consigliamo di utilizzare valigie con serratura o lucchetto. Ogni valigia deve essere etichettata: nome, cognome e recapito telefonico di chi parte. Deve inoltre recare all’andata l’indirizzo del primo albergo, al ritorno l’indirizzo di residenza o domicilio.

In classe economica, la franchigia bagaglio è generalmente di 20 kg in stiva; verificate la tabella sottostante.

Bagaglio a mano (in cabina)
Il bagaglio a mano consentito in cabina non deve mai superare specifiche misure e peso che consentano il suo posizionamento nelle cappelliere dell’aereo. È consentito un solo bagaglio a mano per persona. È consigliabile inserire nel bagaglio a mano tutti gli oggetti di valore, i documenti personali e ciò che potrebbe servire in caso di smarrimento del bagaglio (biancheria di ricambio, medicine essenziali).

Franchigia bagaglio classe economica

  Bagaglio da stiva Bagaglio a mano
  Peso Dimensioni massime per collo (altezza+ larghezza +spessore) Peso Dimensioni
Alitalia 23 kg 158 cm 8 kg 55x35x25 cm
Aeroflot 23 kg 158 cm 10 kg 55x40x25 cm
Austrian/Lufthansa 23 kg 158 cm 8 kg 55x40x23 cm
Ukraine 23 kg 158 cm 7 kg 55x40x20 cm

Consultare la normativa ENAC per i liquidi all’interno del bagaglio a mano:

http://www.enac.gov.it/I_Diritti_dei_Passeggeri/Cosa_portare_a_bordo/info-1423113948.html

  • È consentito il trasporto di 10 confezioni da 100 ml ciascuna
  • È necessario il CERTIFICATO MEDICO per il trasporto di medicinali liquidi oltre il quantitativo consentito
  • Attenzione all’acquisto nei duty free di liquidi che rispettino nei quantitativi le norme di cui sopra

Smarrimento del bagaglio
Chi si appresta ad effettuare un viaggio in aereo in qualunque parte del mondo e con qualunque compagnia aerea, deve mettere in conto la possibilità che la propria valigia venga smarrita o danneggiata. In caso di smarrimento o danneggiamento, è necessario recarsi subito al banco Lost & Found presente nell’area bagagli di ogni aeroporto e presentare denuncia (modulo PIR = Passenger Irregularity Report). Non sarà possibile rintracciare il bagaglio o avere rimborsato il danno senza presentare una copia di tale denuncia. In caso di danneggiamento è consigliabile fotografare la valigia, per poter inviare le foto alla compagnia aerea. Siete pregati di inviare copia o immagine del PIR in agenzia il prima possibile e comunque entro 7 giorni dall’accaduto.

Precisiamo che è compito del vettore aereo rintracciare, recapitare ed eventualmente rimborsare una valigia smarrita: nulla può essere fatto né dall’Agenzia né dal corrispondente locale; inoltre, il vettore è tenuto a mantenere contatto diretto solo con il proprietario del bagaglio smarrito e solo quest’ultimo può ritirare il bagaglio nel caso in cui venga ritrovato. Informiamo inoltre i viaggiatori che la compagnia aerea e l’assicurazione sono responsabili del bagaglio solo limitatamente ai massimali di rimborso previsti del regolamento del Trasporto Internazionale e dall’assicuratore specifico: gioielli, oggetti di valore e somme di denaro presenti nel bagaglio non sono coperte da assicurazione.

Valuta
La moneta ufficiale è il Dram (AMD) 1€ = 536,10 Amd al 12 dicembre 2018. La normativa locale non consente pagamenti in valuta diversa da quella locale, le valute straniere possono essere cambiate negli uffici di cambio; l’uso di carte di credito e bancomat è presente a Yerevan, non nei villaggi e paesini fuori dalla capitale.

Telefoni
Il prefisso internazionale per chiamare l’Armenia è 00374. Il prefisso per chiamare l’Italia da Israele è 0039.

Gli hotel del paese di solito dispongono di wifi o di una connessione a Internet.

Fuso orario
Tre ore in più rispetto all’ora solare italiana.

Lingua
La lingua ufficiale è l’armeno. Il russo è ampiamente diffuso in tutto il Paese. L’inglese è ancora poco conosciuto e per lo piu’ limitato alla capitale Jerevan.

Apparecchi elettronici
La corrente elettrica viene erogata ovunque a 220 volt. Le prese sono come quelle europee sono adattabili a quelle italiane purché prive del connettore centrale (la terra). Altrimenti consigliamo di procurarsi un adattatore universale.

Clima
Il clima è di tipo continentale, con inverni freddi (fino a 15/20 sottozero a Jerevan e a 20/30 sottozero in altre regioni del Paese), anche se non particolarmente lunghi, ed estati torride (con temperature che possono raggiungere i 40/45 gradi). La primavera inizia intorno alla metà di marzo e ha durata molto breve.

Festività
Gli armeni festeggiano sia le feste nazionali che quelle religiose (la religione principale è Cristiana apostolica di rito armeno). Il giorno festivo è la domenica.

È un giorno festivo non lavorativo il 24 aprile – il giorno del ricordo delle vittime del Genocidio armeno.

Vaccinazioni
Nessuna vaccinazione è obbligatoria.

Mance
È buona consuetudine, a fronte di un buon servizio, lasciare una mancia nei ristoranti, negli alberghi e per il facchinaggio. Le mance sono escluse dalla quota del viaggio. Sul foglio notizie troverete indicazioni in merito all’importo da consegnare al capogruppo.

Shopping
È una consuetudine consolidata prevedere un paio di fermate per lo shopping.

Programma di viaggio
Il programma potrebbe subire delle variazioni per ragioni logistiche. Sarà fatto il possibile per garantire l’intero svolgimento del programma e di tutte le visite, che potranno subire modifiche di ordine cronologico e salvo casi di forza maggiore (ordine pubblico, motivi di sicurezza, etc.). Il programma prevede la celebrazione, ove possibile, giornaliera della Santa Messa durante l’itinerario, la partecipazione è facoltativa.

Allergie e diete specifiche
L’Agenzia provvederà a informare i corrispondenti locali circa le specifiche richieste alimentari relative a diete speciali, ma tali richieste sono da considerarsi solo come segnalazioni. I viaggiatori sono sempre tenuti a verificare personalmente in loco la composizione dei cibi. L’Agenzia non si riterrà responsabile di eventuali problematiche in questo senso, restando in carico al viaggiatore la responsabilità di ciò che ritiene di potere o non potere mangiare.

Assicurazione medico-bagaglio inclusa nel pacchetto
Il pacchetto comprende assicurazione medico bagaglio Allianz Global Assistance, che offre una copertura di 10.000 € per spese mediche, 500 € per il bagaglio, 100 € per spese di prima necessità in caso di ritardo superiore alle 12 ore nella riconsegna del bagaglio. Sono assicurabili solo cittadini italiani o di diversa nazionalità purché residenti in Italia e in possesso del codice fiscale italiano. In caso di problemi di salute è necessario: avvisare tempestivamente la Centrale Operativa (trovate il numero in alto), che si prenderà carico del sinistro; farsi sempre rilasciare certificati medici/ricevute delle prestazioni ricevute per successive richieste di rimborso.

 

 

 

Blog, News, Eventi
Vardavar: una festa pagana reinterpretata in chiave cristiana

Nel calendario estivo armeno, una delle più grandi celebrazioni nazionali, è la festa di Vardavar, che trae origine dai tempi antichi ..

continua
Armenia

Un viaggio sull’altopiano armeno per comprendere la sua identità cristiana.

continua
Ricordi di viaggio: Armenia

Buongiorno, siamo rientrati da un viaggio stupendo. Ci siamo trovati benissimo, eravamo un gruppo di sette persone compresa la guida ..

continua
"Ho scelto l'Armenia": un articolo di Gloria Ramera

Ho scelto l’Armenia. Un po’a caso, un po’ per l’entusiasmo mostrato dai miei genitori per l’eccellenza della guida teologica di ..

continua
Ricordi di viaggio: una riflessione dall'Armenia

In occasione di un viaggio in Armenia nell’agosto 2018,ho potuto visitare il Memoriale del Genocidio Armeno. Appena fuori la città di ..

continua
Ricordi di viaggio: Armenia

Pubblichiamo le foto delle famiglie © Rosadoni e Goretti e le signore Paggi e Saini, che sono rientrati il 30 agosto dal viaggio in ..

continua
Ricordo di viaggio: trekking in Armenia

Pubblichiamo le foto del trekking in Armenia che si è tenuto dal 6 al 14 luglio: ringraziamo in particolar modo Teresa De Angelis per le ..

continua
Ricordi di viaggio: volti e riti dell'Armenia

Un'intensa e toccante galleria fotografica, realizzata questa estate in Armenia da © Cesare Lesi e gentilmente concessa a FrateSole. I ..

continua
Ricordi di viaggio: Armenia

Bari Luis (Buona Luce) a tutti Inviamo alcune foto per farvi ripercorrere attraverso le immagini alcuni momenti del viaggio, sperando ..

continua
Ancora dall'Armenia: ricordi e riflessioni del gruppo di Giuseppe Casarin

Il viaggio è stato bellissimo e nel contempo impegnativo. Bellissimo perchè un arricchimento dal punto di vista storico, culturale e ..

continua
Condividi
email whatsapp telegram facebook twitter pinterest
Richiedi informazioni

* dati obbligatori

Seguici su..
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

Iscriviti!
© "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia S. Antonio dei Frati Minori - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372privacy policy