Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..

Le Gerusalemme d’Italia: Sansepolcro

Prosegue il nostro viaggio fra le “Gerusalemme d’Italia”!

La scorsa settimana vi avevamo portato nell’Alto Lazio, in provincia di Viterbo a visitare il Duomo di Acquapendente con la sua celebre riproduzione dell’edicola del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Oggi invece ci spostiamo in Toscana a Sansepolcro, per conoscere la leggenda alla base della fondazione di questo borgo in provincia di Arezzo noto per aver dato i natali a Piero della Francesca e per custodire all’interno dell’oratorio di San Rocco, un piccolo capolavoro da non perdere!
Vi lasciamo ora alla lettura dell’articolo scritto dalla nostra Francesca Arnestein.

Sansepolcro
Secondo una leggenda nel 1012, due pellegrini Egidio e Arcano, di ritorno dalla Terra Santa con alcune reliquie, decisero di passare la notte in un campo di noci e si accamparono vicino ad un pozzo. Si racconta che durante la notte le reliquie volarono sopra un albero e non ci fu modo di riprenderle. I due pellegrini si convinsero che quello era un segno e decisero di costruire un piccolo oratorio, oggi racchiuso nella Chiesa di San Rocco. In seguito sorse un’abbazia, prima affidata ai Benedettini, poi passata alla congregazione dei Camaldolesi, infine nacque il borgo. Visitare questo luogo è un’esperienza unica, ripercorrere la storia dei due beati ci rende partecipi del progetto salvifico di Dio. Da non perdere l’Oratorio di San Rocco, che custodisce la cappella del Santo Sepolcro, edificata nel 1629 e dove, ancora oggi, il pellegrino può ripercorrere la Passione, la Morte e la Resurrezione di Gesù. E’ un luogo dall’odore antico e la semplicità della pietra riflette l’ardore della fede dei primi cristiani. Poco lontano si trova il Museo Civico, che conserva un affresco di Piero della Francesca, nato a Sansepolcro, che raffigura la Resurrezione. Nel 1925 Aldous Huxley lo definì “il dipinto più bello del mondo”; mi sono spesso chiesta cosa ci abbia visto il primo scrittore distopico del XIX secolo! La risposta è venuta da sé: un Cristo sereno, avvolto dalla luce, simbolo della vittoria del bene, indica a noi uomini di tutte le epoche la strada della felicità. Piero della Francesca ci prende per mano e ci fa fare un viaggio interiore, personale, che dalla morte, rappresentata dagli alberi spogli, attraverso il Cristo, vera vita, ci porta al futuro, rappresentato dagli alberi rigogliosi, nel quale la sofferenza è sconfitta per sempre.

Blog, News, Eventi
La comunità di Mondo X al Santuario de La Foresta, Rieti

Grazie all'operato dei francescani, i luoghi santi si trasformano non solo in mete turistiche o di pellegrinaggio, ma in mondi dove le ..

continua
Santuario di Santa Maria della Foresta, Rieti

Il santuario di S. Maria de La Foresta, è uno dei quattro santuari che celebrano il passaggio di San Francesco d’Assisi nella Valle ..

continua
I capolavori delle collezioni dei Francescani di Terra Santa

Giovedì 2 luglio ore 17:30, presentazione del volume "Selected Works from the collections of the Terra Sancta Museum". Qui i link alla ..

continua
Riaperto il Saxum Visitor Center

Il Saxum Visitor Center aiuta i pellegrini a comprendere meglio gli eventi chiave dall’epoca di Abramo a quella di Gesù, allo scopo di ..

continua
Assisi, il Progetto Piandarca

Valorizzare il luogo dove San Francesco parlò agli uccelli, creando un santuario all’aperto: il sogno è collocare una statua in ..

continua
Terra Santa: Custodia di Terra Santa, ordinati cinque nuovi sacerdoti

Cinque nuovi sacerdoti ordinati ieri, nel giorno della Solennità dei Santi Pietro e Paolo, presso la chiesa di San Salvatore nella Città ..

continua
Tel Aviv, la non-Stop City

Tel Aviv, la non-Stop City riconosciuta a livello internazionale come una delle mete più trendy, riparte grazie alla sua straordinaria ..

continua
A Gerusalemme riapre anche la Garden Tomb

Anche la Garden Tomb si inserisce nel processo di riapertura di tutte le chiese della diocesi di Gerusalemme, ufficialmente comunicata da ..

continua
Meraviglie siciliane: il Cristo Pantocratore

Il Duomo di Cefalù è un’imperdibile meraviglia artistica e architettonica: caratterizzato da due imponenti torri gemelle, questo ..

continua
Magdala: un sito archeologico eccezionale

Andiamo a scoprire qualcosa di più sull'importante parco archeologico di Magdala, classificata tra le 25 “attrazioni” più popolari in ..

continua
Condividi
email whatsapp telegram facebook twitter pinterest
Contattaci

* dati obbligatori

FrateSole Viaggeria Francescana
agenzia viaggi tour operator
UFFICIO DI BOLOGNA:
via M. D'Azeglio, 92/d Bologna
tel: 051 6440168 - fax: 051 6447427
email: info@fratesole.com

UFFICIO DI ROMA:
Via Francesco Berni, 6 Roma
tel: 06 77206308 – fax: 06 77254142
email: pellegrinaggicustodia@fratesole.com


IBAN: IT35 D 05387 02416 000001170344 (Banca Popolare dell’Emilia Romagna)
Seguici su..
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

Iscriviti!
© "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia S. Antonio dei Frati Minori - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372
privacy & cookie policy
chiama
051 6440168
whatsapp
327 1533257
email
info@fratesole.com