Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..
FrateSole Viajes y Peregrinaciones - Viajar con fe, arte y cultura

A Gerusalemme i leader di tutte le religioni pregano insieme per la fine della pandemia

Purtroppo abbiamo visto come il Coronavirus abbia potuto stravolgere le nostre abitudini di vita e il nostro modo di approcciarci alla nostra spiritualità, senza confini politici o religiosi: in poche settimane a Gerusalemme si sono concentrate le principali feste dell’anno per tutte e tre le religioni: la Pasqua Ebraica, quella Cristiana, l’inizio del mese di Ramadan. Ad unire i fedeli dell’unico Dio, anche l’impegno ad adattare le proprie tradizioni e liturgie alle restrizioni anti-contagio. Dopo l’incontro organizzato qualche settimana fa, dalla municipalità di Gerusalemme, i leader religiosi della Città Santa si sono ritrovati di nuovo a pregare insieme per la fine della pandemia.

Al King David Hotel, nella parte ovest di Gerusalemme, arrivano i Rabbini capo di Israele.  Sono loro a comporre la preghiera che chiede la fine della Pandemia di Coronavirus.  Comune è il salmo – il 121 – che conclude la preghiera interreligiosa, anche se diverse sono le lingue con cui ognuno la recita. Fianco a fianco – ma pur sempre mantenendo la distanza di sicurezza di due metri – ci sono l’Amministratore Apostolico del Patriarcato latino di Gerusalemme e il Patriarca Ortodosso, Sua Beatitudine Teofilo III, la guida spirituale dei Drusi e i due imam musulmani.

Riportiamo parte del discorso rilasciato durante l’incontro, da Rabbi David Rosen Direttore Dipartimento Affari Internazionali Interreligiosi dell’AJC, che ci invita a riflettere su alcuni aspetti positivi della pandemia.

Questa tragedia è anche un’opportunità. Ci consente di comprendere cosa è davvero importante nella vita, e per la comunità religiosa è anche un’opportunità importante per riunirsi insieme, per esprimere la fede che condividiamo nell’unico creatore e guida del mondo. Molto spesso l’Onnipotente utilizza – se vogliamo dire così – minacce e pericoli per portare gli uomini a fare ciò che è buono e necessario, e forse questo ne è un esempio. Questo virus non conosce confini di politica, di razze e di religioni, ed è riuscito a fare una cosa molto rara, soprattutto qui a Gerusalemme: fare in modo che fedeli di fedi diverse – ebrei cristiani, musulmani e drusi – preghino contemporaneamente la stessa preghiera insieme. Speriamo che si possa continuare in questa direzione, non solo per combattere il virus ma per essere più uniti tra noi.

Alle parole di David Rosen gli fa eco S.E. Mons. Pierbattista Pizzaballa, ofm Amministratore Apostolico del Patriarcato Latino di Gerusalemme, che lascia un piccolo monito:

Non penso di aver mai affrontato una situazione come questa. Molta della nostra vita liturgica è comune, pensata per stare insieme, ma abbiamo dovuto trovare il modo farlo senza essere fisicamente vicini l’uno all’altro. Abbiamo iniziato ad utilizzare molto applicazioni come Whatsapp o Zoom. Che sono molto importanti ma, nondimeno, molto spesso quando sviluppiamo certe tecnologie queste tendono a prendere il controllo su di noi. Questi sono alcuni dei pericoli di cui dovremo tenere conto nell’era post-pandemia, anche per quanto riguarda il modo in cui educhiamo e guidiamo le nostre comunità.

Potete rivedere il video della preghiera collettiva collegandovi QUI.

 

 

Blog, News, Eventi
Un salto a Cana, sfogliando il diario di uno dei viaggi fatti in Terra Santa

In pellegrinaggio verso Cana, tra negozi di souvenirs, e le emozioni delle coppie che qui rinnovano il loro amore.

continua
Tel Aviv raddoppierà le piste ciclabili della città entro il 2025

La Municipalità di Tel Aviv-Yafo ha approvato un piano strategico che prevede di aggiungere 11 strade pedonali alla viabilità urbana ..

continua
"Teniamo vivo il nostro diritto alla pace": la Tent of Nations e la resistenza silenziosa di Daoud Nassar

A dieci chilometri da Betlemme, Daoud Nassar, palestinese di religione cristiana, ha fondato vent'anni fa la Tent of Nations, una fattoria ..

continua
Israele, nel mosaico di 1500 anni fa la moltiplicazione dei pani e dei pesci

In un sito archeologico a Sussita, sulla sponda orientale del lago di Tiberiade in Israele, è tornato alla luce un pavimento musivo di ..

continua
Ritorna a Tel Aviv il leggendario "Drive In"

Il comune di Tel Aviv-Yafo, in collaborazione con la Tel Aviv Cinematheque, invita tutti gli appassionati di cinema all'aperto a ..

continua
Turismo Israele: al via bando per lo sviluppo di due complessi di ospitalità nel deserto del Negev 

Una gara simbolo della volontà di sviluppo di un turismo outdoor che possa coniugare l'eccellenza del territorio e la sua originalità con ..

continua
Emmaus Trail: un percorso da Abu Gosh ad Emmaus

Nel nostro appuntamento periodico di approfondimento sui cammini a piedi, vi portiamo in Israele, lungo l'Emmaus Trail che offre ai ..

continua
Bethlehem Reborn. Le meraviglie della natività.

La mostra, fortemente voluta e sostenuta dall’Ambasciata dello Stato della Palestina presso la Santa Sede in collaborazione con la ..

continua
Presentazione della guida "Terra Santa in Tasca"

Martedì 14 luglio ore 17:00, la nostra direttrice Gabriella Pizzi presenterà il volume "Terra Santa in Tasca". Qui i link alla diretta. ..

continua
I capolavori delle collezioni dei Francescani di Terra Santa

Giovedì 2 luglio ore 17:30, presentazione del volume "Selected Works from the collections of the Terra Sancta Museum". Qui i link alla ..

continua
Condividi
email whatsapp telegram facebook twitter pinterest
Contattaci

* dati obbligatori

FrateSole Viaggeria Francescana
agenzia viaggi tour operator
UFFICIO DI BOLOGNA:
Via Castiglione, 14 - Bologna
tel: 051 6440168 - fax: 051 6447427
email: info@fratesole.com

UFFICIO DI ROMA:
Via Francesco Berni, 6 - Roma
tel: 06 77206308 – fax: 06 77254142
email: pellegrinaggicustodia@fratesole.com


IBAN: IT35 D 05387 02416 000001170344 (Banca Popolare dell’Emilia Romagna)
Versione spagnola
FrateSole Viajes y Peregrinaciones - Viajar con fe, arte y cultura
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

Iscriviti!
Seguici su..
© "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia S. Antonio dei Frati Minori - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372
privacy & cookie policy
 
Aggiornamento partenze

Con l’evolversi della situazione sanitaria ed il nuovo DPCM, noi di FrateSole abbiamo deciso di prenderci una piccola pausa e sospendere le partenze previste fino al 3 dicembre.

Mettiamo in pausa i viaggi, ma continuiamo ad andare lontano con la mente: tra mail, telefonate e videochiamate, stiamo disegnando i vostri viaggi di domani!
Continueremo ad esplorare il nostro paese e a farvi conoscere casa nostra…ma al tempo stesso stiamo già anticipando il momento in cui potremo tornare nella nostra seconda casa, in Terra Santa!

Nel frattempo, vi terremo compagnia con approfondimenti, curiosità e ricordi dalla Terra Santa e dal resto del mondo.

Ci vediamo…per il momento online!

In verità, il viaggio attraverso i paesi del mondo è per l’uomo un viaggio simbolico. Ovunque vada è la propria anima che sta cercando. Per questo l’uomo deve poter viaggiare. – A. Tarkowsky

Ricordiamo che:

  • Gli uffici di via Castiglione 14 a Bologna sono aperti dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13 solo previo appuntamento telefonando al numero 051/644 01 68.
    L’ufficio di via d’Azeglio è chiuso al pubblico.
  • L’ufficio di Roma è chiuso al pubblico, aprirà solo previo appuntamento telefonando al numero 06/772 06 308

 

continua →