Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..

Iran: riflessioni e sensazioni di un viaggiatore… articolo di Marco Driussi (GlobeTrotterPhilosopher)

Immaginiamo la gamma di emozioni che possiamo provare in un anno: gioia, meraviglia, riflessione, malinconia ma anche un po’ di preoccupazione.

Un viaggio in Iran per Capodanno te la fa provare in poco più di una settimana, una sorta di concentrato, forte, molto forte, di tutto ciò che di solito sentiamo in un arco di tempo più diluito. Sono i luoghi e le persone che colorano emotivamente i nostri giorni. E il viaggio a cui ho partecipato, ha fatto proprio questo. Dalla leggendaria storia dell’Impero Persiano che emerge dalla notte dei tempi, con i suoi sovrani Ciro, Dario e Serse, alle sublimi decorazioni delle moschee di Shiraz, Yadz e Esfahan, non vi è stato un luogo che non abbia contribuito a creare quel vuoto nel petto che chiamiamo “mozzare il fiato”. Ma i luoghi non sarebbero quelli che sono senza le persone. Quelle che ho incontrato io, avevano tutte un bagaglio. Non intendo uno fisico, bensì personale. Ogni compagno di viaggio ha avuto qualcosa da condividere di sé, intimo, a volte molto intimo, tra una chiacchierata sul pullman, durante le soste per sgranchirci le gambe oppure mentre ci si riprendeva dalle visite durante un pranzo o una cena in un locale tipico. Vissuti intensi dietro ampi sorrisi o un’iniziale diffidenza relazionale. E poi come dimenticare le guide e l’autista? Guidare un gruppo, qualunque esso sia, non è impresa da poco, chi lo fa per mestiere lo sa. Marta, Azita e Kashim non hanno fatto mancare le sorprese per il gruppo e che assumevano la fisionomia di deliziosi pasticcini iraniani serviti con tè o caffè, oppure quella di un gruppo musicale locale che ha allietato un pomeriggio di visita a Esfahan.

Certo, si potrà dire che il viaggio non è stato di quelli che si possono definire rilassanti. Ma chi partecipa a un viaggio culturale dovrebbe saperlo: non capita spesso di visitare terre lontane e per alcune persone si potrebbe trattare dell’unica possibilità nella propria vita. Quindi che la tabella di marcia sia serrata, non è un caso. Assumere la consapevolezza di cosa faccio in un viaggio è ciò che mi prometto ogni volta che esco dai miei confini nazionali e dal mio recinto mentale. Per concludere, nemmeno il rientro è stato immune da quelle emozioni con cui ho cominciato questo testo: il tempo tra un aereo e l’altro non era molto, bisogna dirlo, ma la scarica di adrenalina che ho provato, parlando a titolo personale, evidentemente, rimane qualcosa di impareggiabile!

  • testo di Marco Driussi (GlobeTrotterPhilosopher)
  • video girato e montato da Marco Driussi (GlobeTrotterPhilosopher)
Calendario Partenze
Blog, News, Eventi
Iran: un itinerario fra i culti religiosi minori dell'antica Persia

Da un punto di vista demografico, la larga maggioranza della popolazione (89%) è musulmana sciita, il 10% sunnita e solo il restante 1% (o ..

continua
Iran e niente altro: perché è un Paese da non perdersi

E’difficile non innamorarsi dell’Iran e del suo popolo. Perché è un paese che ti sorprende per le sue meraviglie e la sua civiltà, ..

continua
Iran. Un viaggio nell'antica Persia

Per il ciclo "Aperitivi d'autore" la Libreria Terra Santa propone: Iran, un viaggio affascinante nell'antica Persia Martedì 24 ..

continua
Iran da Oscar

Agli Oscar ha trionfato l'Iran, vincitore del premio per il miglior film in lingua straniera con il lungometraggio "Il Cliente" del regista ..

continua
"Inshallah": viaggiare in Iran non per caso, ma per scelta, per conoscere

Non è stata una meta scelta per caso, non il desiderio di vivere un'avventura esotica, non un piccolo, latente pungolo di provocazione: ..

continua
Iran: i gioielli dell'antica Persia

Pubblichiamo una nuova immagine dell'Iran, paese meraviglioso, ricco di storia e tesori architettonici. Le foto sono state scattate da © ..

continua
Iran, nel tempio del silenzio

A Yadz, nelle regioni desertiche dell’Iran centrale, vive ancora oggi una numerosa comunità di zoroastriani. Le «torri del silenzio» ..

continua
L'Armenia, l'Iran e l'origine della stampa

Riportiamo questo interessante articolo comparso sul sito dell'Osservatorio Balcani e Caucaso e scritto da Simone Zoppellaro. A Isfahan, ..

continua
Armeni in Iran

Su balcaniecaucaso.org - sito dell'Osservatorio Balcani e Caucaso, riferimento importante per tutti coloro che vogliono conoscere a fondo ..

continua
Condividi
email whatsapp telegram facebook twitter pinterest
Contattaci

* dati obbligatori

FrateSole Viaggeria Francescana
agenzia viaggi tour operator
UFFICIO DI BOLOGNA:
via M. D'Azeglio, 92/d Bologna
tel: 051 6440168 - fax: 051 6447427
email: info@fratesole.com

UFFICIO DI ROMA:
Via Francesco Berni, 6 Roma
tel: 06 77206308 – fax: 06 77254142
email: pellegrinaggicustodia@fratesole.com


IBAN: IT35 D 05387 02416 000001170344 (Banca Popolare dell’Emilia Romagna)
Seguici su..
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

Iscriviti!
© "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia S. Antonio dei Frati Minori - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372
privacy & cookie policy