Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..
dal26 dic
mercoledì
al02 gen
mercoledì
a partire da
1350 €
8 giorni / 7 notti
La condurrò nel deserto e là parlerò al suo cuore

Capodanno in Terra Santa e deserto Leggendo i Racconti Biblici della Rivelazione

Per un credente, e non solo, il paese biblico è il paese dello splendore, un paese di favola, la favola del Santo raccontata nel libro inesauribile della Bibbia, delle “Mille e una giornata” dove si racconta la storia dell’Alleanza tra Dio e l’Umanità. Una favolosa storia d’amore scritta nella geografia di questi paesi della mezzaluna fertile e incisa nella carne, nella psiche e nella lingua di un popolo che Dio ha chiamato e chiama ad aprire illimitatamente i confini a tutti i popoli della terra.

Il viaggio
da
mercoledì, 26 dicembre 2018
a
mercoledì, 02 gennaio 2019
durata
8 giorni / 7 notti
iscrizioni
 iscrizioni chiuse 
quota
€ 1350
con partenza da Bologna, altri aeroporti su richiesta
quota
€ 990
solo servizi a terra
suppl. singola
€ 340
cambio euro/dollaro
1,18
per info
ester@fratesole.com
Guida

fra Stefano Cavalli ofm

Frate Minore della Provincia di S. Antonio, ha vissuto 6 anni a Gerusalemme. È dottore in scienze bibliche e archeologiche presso lo Studio Biblico Francescano, e docente di teologia biblica all’Istituto di studi ecumenici di San Bernardino a Venezia.

SOGNARE L’IMPOSSIBILE
26 dicembre, mercoledì: BOLOGNA (su richiesta altri aeroporti) / ISTANBUL / TEL AVIV
“Perciò, ecco, io la sedurrò, la condurrò nel deserto e parlerò al suo cuore” (Os 2,16)

Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto di Bologna; disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza per Tel Aviv; arrivo e proseguimento per il deserto. Sistemazione in albergo o Kibbutz, cena e pernottamento.

Andare nel deserto è rientrare in sé stessi: abbandonare i rumori delle città e delle occupazioni quotidiane per riscoprire ciò che conta, per riascoltare il battito del cuore e il proprio respiro. Qui Dio ha condotto il suo popolo, per non avere altra preoccupazione che gustare e scoprire la relazione con lui, come un amato che desidera appartarsi con l’amata per parlare al suo cuore, per parlare d’amore. 

27 dicembre, giovedì: IL DESERTO DEL NEGHEV
“Farò di te una grande nazione e ti benedirò, renderò grande il tuo nome e possa tu essere una benedizione (Gn 12,2)

In mattinata ci sposteremo nella biblica valle di Zin, per inoltrarci nell’oasi di En Avdat, che risaliremo a piedi sino alla cascata che nasce dal wadi (torrente) Avdat dove, se saremo fortunati, incontreremo alcuni stambecchi del deserto. In bus raggiungeremo la città nabatea di Avdat, un’antica stazione di cambio per le carovane che dall’Arabia andavano verso il Mediterraneo passando per Petra. Raggiungeremo infine la località di Mitzpè Ramon, il centro moderno del deserto del Neghev, dal quale si ha una vista mozzafiato sul Maktesh Ramon, il cratere o più esattamente il “mortaio”, ossia una formazione geologica lunga 35 km e larga sino a 10 km. Rientro in albergo/Kibbutz, cena e pernottamento.

28 dicembre, venerdì: TIMNA / EN GEDI / GERUSALEMME
Fuggiamo di fronte ad Israele, perché il Signore combatte per loro contro gli egiziani” (Es 14,25)

In primissima mattinata raggiungeremo il Parco di Timna, una valle montana che cattura l’occhio con i suoi sedimenti e le sue formazioni rocciose multicolori, il cui nome compare anche nella Bibbia: qui gli antichi egiziani vennero a fondere il rame e le loro miniere, fornaci e templi offrono una visione unica dello sfruttamento di questo importante metallo. Risaliremo l’Aravah, un’area desolata dove il deserto si offre in una depressione impressionante di terra e di sale, impastati dal vento e dalle piogge invernali, in un mare di sale dove è impossibile ogni forma di vita.

Arrivo all’Oasi En Gedi (la sorgente del capretto) che con le sue alture, le sue gole, le sue cascate è una meraviglia romantica: nella poesia di Israele le sue palme e i suoi vigneti sono sinonimo di bellezza, profumi e vigore giovanile di En Gedi. Partenza per Gerusalemme, sistemazione in albergo | casa religiosa, cena e pernottamento.

IL PROFUMO DI DIO
29 dicembre, sabato: GERUSALEMME e le tre pietre sante / BETLEMME
Chi confida nel Signore è come il Monte Sion: non vacilla, è stabile per sempre” (Sl 125,1)

In mattinata visiteremo il muro della cinta erodiana, denominato Ha Kothel, il posto più sacro della religione ebraica. Non potremo salire sull’area superiore, sulla spianata del Monte Moria, cuore della religione ebraica dal tempo di Davide e Salomone, e ora nobile recinto sacro per l’Islam. Ma ammireremo ugualmente gli esterni della moschea di Al’Aqsa e della Cupola della Roccia La mattinata terminerà con una visita approfondita alla Basilica che i greci chiamano Anastasis (ossia risurrezione) e i latini Santo Sepolcro, nomi che contengono un annuncio, una catechesi e una meditazione sull’unità del mistero pasquale.

Nel pomeriggio ci trasferiremo a Betlemme, “così piccola per essere tra i capoluoghi di Giuda”, e ricorderemo l’unzione di Davide a re per mano di Samuele e l’epifania di Dio, avvolto in fasce e deposto in una mangiatoia, preludio della sua morte. Visita alla Basilica della Natività e della Grotta del latte. Rientro a Gerusalemme.

30 dicembre, domenica: GERUSALEMME
“Da Sion, bellezza perfetta, Dio risplende. Viene il nostro Dio e non sta in silenzio” Sl 50,2”

In mattinata percorreremo in senso inverso un tratto della Via Dolorosa, cominciando dalla Piscina Probatica, a nord dell’antica area del Tempio. Visita alla splendida chiesa crociata di Sant’Anna. Uscendo dalla porta dei Leoni, che immette nella Valle del Cedron, visiteremo la tomba di Maria, la Grotta dell’arresto e la Basilica del Getsemani. Saliremo in pullman il Monte degli Ulivi e visiteremo il luogo dell’Ascensione; sosteremo poi alla Grotta detta oggi grotta del Pater Noster e alla piccola chiesa del Dominus Flevit. Nel pomeriggio, visita al Museo d’Israele. Rientro a Gerusalemme.

UN DIO CHE PARLA
31 dicembre, lunedì: ATTRAVERSANDO LA SAMARIA VERSO LA GALILEA
“Mentre conversavano e discutevano insieme, Gesù in persona si avvicinò e camminava con loro” Lc, 24,15

In tempo utile partenza per il Nord verso la Galilea, attraversando la regione della Samaria, un territorio ricchissimo di luoghi cruciali della storia di Israele: non ci fermeremo a Rafa a Beth’ el, Shilo, ma a Sichem, il luogo dove presso la quercia Dio apparve ad Abramo e promise il paese alla sua discendenza e dove Abramo eresse un altare. Da qui si scorge il Monte Garizim, dove i samaritani eressero un loro tempio dove ancora oggi celebrano la Pasqua. Successiva sosta a Sebastia, oggetto della grande campagna anti -idolatrica di Elia,e centro del ministero di Eliseo: evangelizzata da Filippo qui la comunità cristiana si gloriava di custodire la Tomba di Giovanni Battista. Arrivo sul Lago per il pranzo, visita di Cafarnao e di Korazin, la città che fu condannata da Gesù insieme a Cafarnao per la sua mancanza di fede. Sistemazione in albergo/casa religiosa a Nazareth o sul lago.

01 gennaio, martedì: NAZARETH / AKKO
“Nulla è impossibile a Dio. Allora Maria disse: Ecco la serva del Signore, avvenga per me secondo la tua parola”, Lc 1,37-38

In mattinata visita della città di Nazareth, della basilica dell’Annunciazione, del Museo francescano, della chiesa di San Giuseppe e di San Gabriele. In tempo utile partenza per la città di Akko, un porto naturale e ben riparato, luogo di arrivo di tutte le grandi carovane del nord e dell’oriente e dove gli ordini militari crociati vi fissarono la loro residenza. Qui i cavalieri di San Giovanni di Acri vi edificarono una grande chiesa e la città prese il nome di Acri facendola diventare una delle città più importanti del mediterraneo. Rientro in albergo/casa religiosa.

02 gennaio, mercoledì: NAZARETH / TEL AVIV / BOLOGNA

In tempo utile trasferimento in aeroporto percorrendo la costa mediterranea: arrivo a Tel Aviv, disbrigo delle operazioni d’imbarco e partenza con volo di linea per Bologna, transitando per l’aeroporto di Istanbul

Quote e condizioni

La quota comprende

  • Volo di linea Turkish da Bologna a/r dall’Italia via Istanbul in classe economica.
  • Tasse aeroportuali da confermare al momento dell’adesione
  • Sistemazione in Case Nove o alberghi equivalenti a 3 stelle locali in camera doppia con servizi.
  • Trattamento di pensione completa dalla cena del 1° giorno alla colazione dell’ultimo.
  • Animatore spirituale.
  • Auricolari con un minimo di 20 partecipanti.
  • Visite ed escursioni come da programma con ingressi inclusi.
  • Assicurazione medico-bagaglio Allianz Global Assistance Assistenza Gruppi (massimale di 10.000 € per persona).
  • Materiale di cortesia (guida*, borsa a tracolla o zaino).

*per le coppie verrà consegnata una guida per due persone.

La quota non comprende

  • Bevande ai pasti.
  • Mance – obbligatorie – circa € 35 per persona.
  • Assicurazione contro le penalità di annullamento Globy Giallo (facoltativa): vedi supplementi.
  • Assicurazione sanitaria integrativa fino a € 50,000 o € 150,000 euro (facoltativa): vedi supplementi.
  • Extra personali e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.

*La quota “solo servizi a terra” NON include: volo, tasse aeroportuali, trasferimenti da/per l’aeroporto di Tel Aviv.

Blog, News, Eventi
Deserti e acque della Terra Santa: una galleria di immagini

Pubblichiamo le belle foto dell'itinerario svolto in agosto da un gruppo guidato da fra Mirko Montaguti ofm conv: la bellezza del deserto ..

continua
La Bibbia nascosta

Il racconto di 150 anni di ricerche, scoperte straordinarie e storie incredibili.

continua
Betlemme tra cielo e terra

Un viaggio per scoprire i segreti della piccola città palestinese e approfondire la Natività di Gesù e le figure che ne sono ..

continua
Ricordi di viaggio: Pellegrinaggio in Terra Santa con padre Giulio Michelini

Pubblichiamo le immagini dei pellegrini che si sono recati in Terra Santa con padre Giulio Michelini dal 25 settembre al 2 ottobre ..

continua
Ritorno a Gerusalemme

Un libro-guida con un percorso per visitare la Terra Santa avendo come traccia le prime cinque lettere pastorali di Carlo Maria Martini.

continua
Camminando sui sentieri di Gesù: un racconto del trekking biblico in Terra Santa

"Sulle orme di Gesù" a Gerusalemme ha un significato denso e vero. Puoi proprio mettere i piedi dove li ha messi lui, sia dove è ..

continua
Latte, miele e falafel (III ed.)

Un lucido ritratto di Israele a partire dai suoi abitanti, corredato da un’attenta analisi dello storico Bruno Segre a 70 anni ..

continua
L'ultima cena in versione francescana!

© Opera d'arte realizzata dai giovani del SOG francescano, in questi giorni in Terra Santa per il loro pellegrinaggio annuale!

continua
Ricordi di viaggio: Paolo Butta pellegrino in Terra Santa

Riceviamo e pubblichiamo con grandissimo piacere le immagini del viaggio effettuato dal sig. Paolo Butta i Terra Santa, alla fine di ..

continua
Ricordi di viaggio: in pellegrinaggio in Terra Santa con fra Matteo Brena

...e non potevano mancare le immagini dai pellegrinaggi in Terra Santa animati in agosto da fra Matteo Brena! Eccole, inviate direttamente ..

continua
Condividi
email whatsapp facebook twitter google plus pinterest
Contattaci

* dati obbligatori

Seguici su..
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

© "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia S. Antonio dei Frati Minori - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372privacy policy
chiama
051 6440168
whatsapp
327 1533257
email
info@fratesole.com