Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..
dal06 nov
martedì
al15 nov
giovedì
a partire da
1720 €
10 giorni / 7 notti
home  »  Viaggi  »  Terre Lontane  »  Viaggio in Thailandia

Viaggio in Thailandia Itinerario culturale, minimo 2 partecipanti

I diversi volti della capitale Bangkok con i canali su cui scivolano lente le “barche dalla lunga coda”, i grandi templi, i siti archeologici e i luoghi simbolo del buddismo, come Chiang Mai e Chiang Rai; le aspre montagne di confine, i villaggi rurali, i parchi nazionali, i fiumi: dal leggendario fiume Kwai al maestoso Mekong, molti sono i luoghi designati dall’acqua.

Il viaggio
da
martedì, 06 novembre 2018
a
giovedì, 15 novembre 2018
durata
10 giorni / 7 notti
iscrizioni
 posti disponibili 
quota
€ 1720
minimo 2 partecipanti, volo incluso
tasse
€ 320
suppl. singola
€ 300
quota individuale gestione pratica
€ 80
cambio considerato
1 € = 40 bath
per info
piera@fratesole.com
Documenti da scaricare

1° giorno: ITALIA / BANGKOK

Partenza dall’Italia con volo di linea. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno: BANGKOK

Arrivo all’aeroporto internazionale di Bangkok, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Nel pomeriggio navigazione lungo i
canali del fiume Chao Phya sulle tradizionali Long Tail Boat, da dove si può ammirare la vita che si svolge sul fiume. Lungo il percorso, due tappe di interesse storico e culturale completeranno l’escursione: il museo delle gigantesche barche in legno decorate ed intagliate
utilizzate durante la cerimonia del Royal Rice Barge; il monastero Wat Kalayanamit, alla convergenza del Chao Praya con il canale Bangkok Yai. Pranzo e cena liberi.

3° giorno BANGKOK

Visita della città. Si inizia con il Palazzo Reale, ora usato solo per cerimonie, un maestoso complesso di edifici resi ancora più splendenti dal generoso uso di oro e colorati mosaici, e che include anche il celebre Wat Phra Kaew (Tempio del Buddha di Smeraldo). Pranzo in ristorante e quindi visita al celebre Wat Pho, il monastero Buddista più antico della città e noto per custodire all’interno una gigantesca statua del Buddha reclinato. Al termine della visita si attraversa il fiume Chao Praya a bordo di ferry in servizio regolare fino a raggiungere il Wat Arun (Tempio dell’Aurora), il monastero la cui gigantesca pagoda costituisce l’immagine per antonomasia di Bangkok. Ultima tappa presso il “Tempio di Marmo”, oggi considerato come la più alta espressione artistica della città.

L’ordine delle visite può subire variazioni causa intensità del traffico cittadino.

4° giorno: BANGKOK / AYUTTHAYA / SUKHOTHAI

Partenza in direzione nord verso Ayutthaya dove si trovano le celebri rovine che costituirono la capitale dei Re del Siam per oltre 400 anni: il tempio Wat Chai Wattanaram, disposto sulle rive del fiume in stile khmer, il Wat Sri Samphet, tempio dell’antico palazzo Reale, il Wat Mongkhon Bophit, tempio al cui interno si trova una statua seduta del Buddha di gigantesche dimensioni. Si prosegue poi tra campi di riso e canali di irrigazione fino a un villaggio dove si intagliano strumenti musicali ancora secondo l’antica tradizione e quindi ad un sito animista venerato dalle giovani donne che qui giungono per sottoporsi ad un rito di fertilità. Proseguimento per Sukhothai, prima città capitale del Siam. Pranzo in ristorante e cena in hotel.

5° giorno: SUKHOTHAI / CHIANG MAI

In bicicletta visita del parco archeologico di Sukhothai, incluso tra i monumenti decretati patrimonio dell’umanità dall’Unesco (in alternativa alla bici si possono usare locali trenini elettrici). Visita del tempio del palazzo reale e dei principali templi all’interno del sito. Si prosegue verso i quartieri vecchi della città, attivi centri di artigianato, celebri per la produzione di pregiate ceramiche, dove si visita uno dei laboratori dove sarà possibile ammirare l’opera degli artigiani locali. Si parte quindi per un villaggio di case in legno alcune delle quali piuttosto antiche, posto in una vallata coltivata principalmente a riso e delimitata da montagne: oltre al riso i campi qui producono girasoli, mais, mango, papaya, banane ed il lime. Si vedono famiglie dedite alla produzione di bacchette da tavola e oggetti in bambù e donne dedite alla tessitura. Pranzo nel giardino di casa di “Nonna Thiang”, famosa per i suoi “maltagliati di pasta di riso”, conditi con un denso e amalgamante condimento dal sapore gradevolmente aspro. Nel primo pomeriggio si percorrono le campagne a bordo dell’“Iten”, camioncino dalle forme e decorazioni inconfondibili. Quindi proseguimento per Chiang Mai, la grande “Rosa del Nord”. Cena libera

6° giorno: CHIANG MAI

Si inizia con il villaggio di Bo Sang, dove la lavorazione degli ombrelli di carta, uno dei simboli più rappresentativi del Paese, viene
tramandata da padre in figlio ancora oggi utilizzando gli stessi rudimentali strumenti di lavoro di un tempo. Rientrati in città, passeggiata nel quartiere degli argentieri che termina presso le mura dell’antico nucleo storico. Qui si trova il Wat Sri Suphan, edificio di culto eretto circa 500 anni fa e nei secoli impreziosito con intarsi in argento scolpiti dagli stessi artigiani. Si prosegue tra piccole abitazioni in legno a due piani in stile Lanna che si alternano a templi Theravada fino al Wat Phra Singh, il santuario dove è custodita l’immagine religiosa simbolo della città: il Buddha Phra Singh, portato dallo Sri Lanka nel corso del XIV secolo. Nel pomeriggio si raggiunge uno dei santuari più celebri e sacri dell’intero paese: il Wat Phrathat Doi Suthep, edificato a oltre 1000m. di altitudine. Nel tardo pomeriggio la comunità monastica presente al tempio recita il Dharma, rigorosamente in lingua Pali nel rispetto delle tradizioni Theravada. Cena libera.

7° giorno: CHIANG MAI / CHIANG RAI / BANGKOK

Si lascerà Chiang Mai per inoltrarsi verso le province più settentrionali del Paese, al confine con Laos e Birmania. Il paesaggio è montano, con rilievi ricoperti di fitta vegetazione tropicale che celano villaggi tribali abitati da varie etnie, delle quali i Lahu sono tra i più numerosi. I loro insediamenti sono costituiti da piccole case costruite in bambù, alcune ancora con tradizionale tetto in foglie essiccate. Sosta al Wat Rong Khun, ibrido stilistico tra architettura moderna e forme tradizionali del passato. Le sue vaste proporzioni e le fastose rifiniture ne hanno fatto a oggi uno dei luoghi più fotografati dai turisti internazionali. Si procede ancora verso il doppio confine di Stato, in una grande pianura coltivata, solcata dai corsi dei principali affluenti del Mekong, il grande fiume che scende dall’Himalaya e che attraversa l’intero Sud Est Asiatico fino al Mar Cinese. E’ questo uno dei crocevia etnici e commerciali più attivi e movimentati dell’Asia. In quest’area si trovano comunità montane al fianco di altre cinesi, laotiane e birmane. Al mercato si acquistano gli ingredienti per la preparazione del Khao Soi, piatto tradizionale locale, che sarà cucinato in un homestay locale. Più tardi si potrà a scelta percorrere un sentiero nella foresta che conduce ad un vicino villaggio Akha oppure in auto si potrà raggiungere il “Triangolo d’Oro”, il luogo di confine dove si incontrano i tre Paesi. Le due attività sono mutualmente esclusive. Rientro a Chang Rai e trasferimento in aeroporto per il volo di rientro a Bankok.

8° giorno: BANGKOK / DAMNERN SADUAK / KANCHANABURI

Partenza per il fiume Kwai. Breve visita ai villaggi specializzati nella lavorazione del cocco e quindi al celebre mercato galleggiante di Damnern Saduak, percorrendo i canali rurali esterni a bordo delle “long tail boats”, le tipiche lance locali. Al termine, proseguimento per
Nakhorn Pathom dove ha sede il tempio Phra Pathom Chedi, una delle più imponenti costruzioni religiose del mondo. Proseguimento per Kanchanaburi, tra aspre montagne che segnano il confine naturale con la Birmania. Tra esotici paesaggi dominati dalla jungla scorre il
leggendario fiume Kwai, e visita del celebre “Ponte sul fiume Kwai”, in parte distrutto al termine della guerra e oggi riportato alla forma di un tempo. Pranzo al ristorante galleggiante situato sotto il ponte. Proseguimento per Tham Krasae, posta su un alto e scenico dirupo a picco sul fiume, visita alla piccola grotta che custodisce un tempio buddista e partenza a bordo dell’antico treno fino a Tha Kilaen, da qui proseguimento in auto per l’alto corso del fiume fino dal molo di imbarco dal quale si prosegue a bordo delle long tail boats per il River Kwai Resotel, sulle rive del fiume, circondato dalla jungla e raggiungibile solo per via fluviale. Cena in resort.

9° giorno: KANCHANABURI / PARCO NAZIONALE SAI YOK / BANGKOK

Opzionale: visita alle locali grotte Lawa a breve distanza dal resort.

Trasferimento fluviale di rientro al porto di imbarco e proseguimento per via stradale al Parco Nazionale Sai Yok Yai. Opzionalmente e con supplemento sarà possibile giungere al Parco direttamente dal Resotel attraverso una crociera di poco più di un’ora di navigazione a bordo delle long tail boats risalendo un tratto del fiume Kwai ed attraversando paesaggi dominati dalla jungla e da alte montagne.
Tempo a disposizione per la visita del Parco, ricco di vegetazione con alberi di teak, grotte, torrenti, cascate. Navigazione a bordo di una grande chiatta in legno con il tetto di paglia trainata sotto le cascate e pranzo a bordo. Nel pomeriggio rientro in auto a Bangkok.
Trasferimento in aeroporto per il volo di rientro in Italia.

10° giorno: ITALIA

Arrivo in Italia.

Alberghi prenotati

BANGKOK / Pullman Bangkok G
FIUME KWAI / The River Kwai Resotel
SUKHOTHAI / The Legendha
CHIANG MAI / The Empress

La quota comprende/non comprende

LA QUOTA COMPRENDE:

  • volo di linea da Milano o Roma in classe turistica
  • trasferimenti privati in Thailandia
  • visite ed escursioni come da programma con ingressi inclusi
  • guida privata in lingua italiana
  • trattamento come indicato e specificato nel programma
  • sistemazione negli hotel indicati o similari in camere doppie
  • acqua durante i trasferimenti
  • kit da viaggio

LA QUOTA NON COMPRENDE:

Ai tour è possibile abbinare soggiorni balneari, o estensioni private in altre località.

In collaborazione con Metamondo Tour Operator http://www.metamondo.it

Condizioni di vendita

Modalità di iscrizione

Per partecipare ad ogni nostro viaggio occorre iscriversi compilando il modulo di preiscrizione online presente sulla pagina della partenza.

ACCONTO Alla conferma/iscrizione € 600.00 per persona
SALDO 30 giorni prima della partenza con eventuale conguaglio valuta e tasse

 

Dati bancari per effettuare il bonifico:
Banca Popolare dell’Emilia Romagna – Ag. 16
Intestato a: FrateSole Viaggeria Francescana
Codice Iban: IT 35 D 05387 02416 000001170344
BIC/SWIFT: BPMOIT22XXX
Indicare nella causale: nominativo e date di partenza

Preghiamo di inviare la copia del bonifico all’indirizzo e-mail indicato sulla pagina della partenza  e/o mezzo fax al numero 051/6447427.

Penali di cancellazione

Se siete costretti a rinunciare al viaggio prenotato, verranno applicate delle penali, che hanno lo scopo di non far ricadere eventuali aumenti nei costi sugli altri partecipanti. Le penali sono proporzionali alla data di cancellazione, con riferimento ai giorni che mancano alla partenza da calendario, contando anche il sabato, la domenica e i festivi.

Per cancellazioni effettuate :

  • fino al 45° giorno dalla data di partenza, sarà trattenuta una penale del 10%;
  • dal 44° al 30° giorno rispetto alla data di partenza, sarà trattenuta una penale del 30% della quota di partecipazione;
  • dal 29° al 20° giorno rispetto alla data di partenza sarà trattenuta una penale del 50% della quota di partecipazione;
  • dal 19° al 4° giorno rispetto alla data di partenza sarà trattenuta una penale del 75% della quota di partecipazione;
  • Nessun rimborso per cancellazioni effettuate dal 3°gg al giorno di partenza
    biglietto aereo: si applica eventuale penalità previste dalla IATA o dal vettore aereo

In caso di sinistro, la cancellazione deve pervenire tassativamente in forma scritta non oltre 24 ore dopo l’accadimento, ed entro le ore 18 del giorno in cui si comunica la cancellazione. Non saranno accettate comunicazioni verbali e/o telefoniche. L’assicurazione annullamento (obbligatoria) copre le penali a fronte di cancellazione per motivi certificabili, trattenendo una franchigia del 20%.

https://www.metamondo.it/_pdf/documenti/CondizioniGeneralidiContratto_2017_18.pdf

Informazioni utili

TAILANDIA formula SIC

La formula SIC (Seat in coach) permette di visitare i paesi in modo individuale utilizzando però servizi collettivi. I partecipanti effettuano i trasferimenti, le visite, le escursioni in gruppi costituiti localmente, utilizzando servizi di trasporto condivisi, con accompagnatore/guida parlante italiano garantito. Il costo del tour in SIC quindi diventa più conveniente rispetto ad un tour privato. Ogni percorso è stato pensato, realizzato ed ottimizzato sulla base della esperienza cercando di incontrare le esigenze dei viaggiatori. Le partenze sono garantite tutto l’anno, a date predefinite. Su richiesta, possibilità di partenze in date diverse da quelle programmate, qualora tra le proposte disponibili non vi sia la data di partenza desiderata. Ai tour è possibile abbinare soggiorni balneari, o estensioni private in altre località dei differenti paesi.

Note importanti

E’ proibito l’utilizzo di sigarette elettroniche. Anche se al momento la legge vigente non è molto chiara, i turisti in possesso di sigarette elettroniche all’arrivo o partenza dalla Thailandia, o colti a fumare in pubblico, possono essere soggetti a pesanti multe e possibili denunce penali.

E’ stato introdotto dal 1 novembre 2017 il divieto di fumo su alcune spiagge. Precisamente sarà proibito fumare su venti spiagge della Thailandia, tra le più note e frequentate dai turisti. I trasgressori saranno puniti con 1 anno di reclusione e/o 100.000 Baht di multa (2.700 Euro). Si raccomanda di attenersi scrupolosamente al divieto. Le Autorità thailandesi applicano la normativa con estremo rigore, senza eccezioni. Il diritto thailandese prevede inoltre che chi viola la legge sia incarcerato per tutta la durata delle indagini e del processo, salvo il pagamento di una cospicua cauzione. La lista delle spiagge interessate dal divieto sono indicate specificamente collegandosi al seguente link:

http://www.ambbangkok.esteri.it/ambasciata_bangkok/it/ambasciata/news/dall_ambasciata/2017/10/attenzione-divieto-di-fumo-in-spiaggia.html

Documenti e formalità doganali

È richiesto il passaporto individuale con almeno 6 mesi di validità dalla data di partenza. I turisti sono tenuti a portare sempre con sé il proprio passaporto originale. Non è richiesto il visto d’ingresso turistico per soggiorni inferiori a 30 giorni. In caso di varco di frontiera terrestre, tale periodo è limitato a 15 giorni. Oggetti antichi e oggetti legati alla religione non possono essere esportati senza un permesso rilasciato dal Dipartimento dei Musei Nazionali.

Viaggi all’estero di minori: passaporto/carta d’identità

Dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano devono essere muniti di documento di viaggio individuale. Pertanto, a partire dalla predetta data i minori, anche se iscritti sui passaporti dei genitori in data antecedente al 25 novembre 2009, devono essere in possesso di passaporto individuale oppure, qualora gli Stati attraversati ne riconoscano la validità, o di carta d’identità valida per l’espatrio.

Al fine di agevolare l’espatrio dei cittadini in questione e sventare il pericolo di espatri illegali degli stessi per conto di terzi, dal 2010 è prevista la possibilità di chiedere, agli Uffici competenti a rilasciare il documento, che i nomi dei genitori vengano riportati sul passaporto. Qualora tale indicazione non dovesse essere presente, prima di intraprendere il viaggio si consiglia di munirsi di un certificato di stato di famiglia o di estratto di nascita del minore da esibire in frontiera qualora le autorità lo richiedano. Si ricorda che ai sensi della Circolare 1 del 27 gennaio 2012 del Ministero degli Interni “la carta d’identità valida per l’espatrio rilasciata ai minori di età inferiore agli anni quattordici può riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci.

Fino al compimento dei 14 anni i minori italiani possono espatriare a condizione che viaggino accompagnati da almeno un genitore o da chi ne fa le veci oppure che venga menzionato sul passaporto, o su una dichiarazione di accompagnamento rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione ai sensi dell’articolo 3, lettera a) della legge 21 novembre 1967, n. 1185, e vistata da un’autorità competente al rilascio (Questura in Italia, ufficio consolare all’estero), il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui i minori medesimi sono affidati.

Dal 4 giugno 2014 è entrata in vigore la nuova disciplina riguardante la dichiarazione di accompagnamento, finalizzata a garantire una maggiore tutela del minore, a rendere più agevoli i controlli alle frontiere e a facilitare la presentazione della dichiarazione mediante l’utilizzo anche di modalità telematiche (mail, PEC, fax) . Si evidenziano di seguito le innovazioni principali:

– la dichiarazione di accompagnamento può riguardare un solo viaggio (da intendersi come andata e/o ritorno) dal Paese di residenza del minore con destinazione determinata e non può eccedere, di norma, il termine massimo di sei mesi;

– gli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria possono indicare fino ad un massimo di due accompagnatori, che saranno tuttavia alternativi fra di loro;

– nel rendere la dichiarazione di accompagnamento, gli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria possono chiedere che i nominativi degli accompagnatori, la durata del viaggio e la destinazione siano stampati sul passaporto del minore o in alternativa che tali dati siano riportati in una separata attestazione, che verrà stampata dall’Ufficio competente;

– nel caso in cui il minore sia affidato ad un ente o ad una compagnia di trasporto, al fine di garantire la completezza e la leggibilità dei dati relativi al viaggio, è rilasciata unicamente l’attestazione. Si suggerisce, prima di acquistare il biglietto della compagnia di trasporto di verificare che la stessa accetti che il minore sia ad essa affidato.

Ricordiamo che la mancata partenza per documento non in regola comporta la perdita totale della quota.

I voli

Per le tratte internazionali sono utilizzati voli di linea Thai Airways. Per i voli interni oltre alla compagnia di bandiera, alcuni collegamenti sono effettuati da compagnie locali.

Il fuso orario

Lancette avanti di 6 ore durante l’orario solare, di 5 ore invece quando in Italia è in vigore l’ora legale.

Il clima

La Thailandia ha tre stagioni ben definite: fresca da novembre a febbraio con temperature medie da +25 a +19°C al nord e al centro; calda da marzo a maggio con temperature medie da +29 a +35°C e una scarsissima piovosità; delle piogge da giugno ad ottobre con temperature medie da +28 a +30°C,

umidità superiore al 70% e violenti acquazzoni ma di breve durata. Pertanto, chi volesse visitare il Paese in tutta tranquillità e godersi un viaggio senza sorprese climatiche è bene che parta nel periodo meno caldo e meno piovoso, da novembre a febbraio. Nel caso in cui la meta fosse il sud della Thailandia, vi consigliamo di scegliere il periodo che va da marzo a maggio, quando nel resto del Paese le temperature sono altissime.

L’abbigliamento

Indumenti di cotone, leggeri e comodi, come T-shirt, camicie e pantaloni meglio se in fibre naturali sono l’abbigliamento ideale per visitare il Paese durante tutto l’arco dell’anno. Si consiglia di portare una giacca impermeabile per gli acquazzoni improvvisi, comode scarpe chiuse e un maglioncino che si renderà necessario per l’aria condizionata degli hotel e per le serate più fresche. Nei luoghi di culto è obbligatorio indossare abiti con maniche e pantaloni lunghi.

La lingua ufficiale

Il thai. La lingua è considerata dai thailandesi il massimo emblema dell’indipendenza del Paese. È formata da idiomi di più lingue, come cinese, khmer e sanscrito. L’inglese è diffuso nella capitale Bangkok e nelle principali località turistiche.

La moneta

La moneta ufficiale è il Bath. Gli euro e i dollari vengono accettati e cambiati ovunque, tranne i pezzi da 100 dollari emessi prima del 1996. Nessun problema negli alberghi, negozi e ristoranti per l’accettazione delle principali carte di credito. Con la carta di credito è possibile prelevare denaro contante nei numerosi sportelli automatici con una maggiorazione sul tasso di cambio del 4%. I distributori di denaro sono numerosi, efficienti e sparsi dappertutto.

L’elettricità

Tensione 220/240 volts, con una frequenza di 50 Hz. Si consiglia di munirsi di adattatori universali.

Il telefono

Il prefisso internazionale per la Thailandia è lo 0066 seguito dall’indicativo della città e dal numero dell’abbonato. Dalla Thailandia per chiamare l’Italia il prefisso è 00139 seguito dal prefisso della città con lo 0 e dal numero dell’abbonato. I cellulari funzionano ovunque, sia in chiamata che in ricezione ed in modalità SMS.

I trasporti

Le principali località della Thailandia sono tra loro collegate per via aerea. La rete stradale thailandese è di buon livello su quasi tutto il territorio ed è coperta da un efficiente sistema di trasporti. Un efficiente sistema ferroviario collega le maggiori città del nord e del nord-est con Bangkok. A Bangkok gli spostamenti sono pratici ed economici. I taxi sono dappertutto e a tutte le ore. Anche i tuk-tuk sono molto caratteristici ed economici. Conviene sempre contrattare prima di salire. In alternativa, ci sono lo Sky Train, la metropolitana panoramica sopraelevata, e il metro sotterraneo MRT con i quali potrete spostarvi nei posti più caratteristici della città.

Le vaccinazioni

Nessuna obbligatoria. Maggiori informazioni possono essere reperite presso la propria ASL o consultando il sito del Ministero della Salute: www. ministerosalute. it. È sempre consigliabile consumare acqua e bibite non ghiacciate e solo da contenitori sigillati, non mangiare verdura cruda e frutta con la buccia. È indispensabile munirsi di disinfettanti intestinali, compresse antinfluenzali e antibiotici.

Lo shopping

I tessuti probabilmente sono il miglior acquisto: seta, cotone e, nel nord, tessuti in stile lanna, nel sud, batik. E inoltre: gioielli, pietre preziose, legno, lacche, ceramica. L’artigianato locale offre una grande varietà di prodotti di buon gusto. Dunque, molte sono le buone occasioni ma cercate di contrattare il prezzo.

Le foto e i video

È vietato fotografare postazioni militari ed aeroporti. Si suggerisce rispetto e sensibilità nel fotografare le persone: è consigliabile sempre chiedere prima il loro permesso, per evitare possibili discussioni. È consigliabile acquistare tutto il materiale fotografico in Italia.

Le mance

Come nel resto dell’Indocina, le mance non sono un’abitudine, ma sono sempre apprezzate e un modo tangibile per ringraziare chi ha reso un servizio con cortesia e disponibilità.

La cucina

La zuppa è la pietanza onnipresente in un tipico pasto thailandese, e la Tom Yam Kung è la zuppa per eccellenza, un connubio di gamberetti, erba cipollina, foglie di lime, piccole cipolle rosse, peperoncini e foglie di coriandolo, il tutto condito con una squisita salsa di pesce e succo di limone. Nel nord del

Paese potrete degustare l’ormai nota papaya verde speziata, il maiale tritato speziato o il pollo grigliato con una salsa dal retrogusto dolciastro. Nelle regioni del sud troverete piatti assai piccanti dai sapori agri e salati. Qui avrete la possibilità di assaporare anche dei tipici piatti di tradizione islamica, come il pollo marinato con riso allo zafferano.

Le guide

La guida di lingua italiana è prevista durante tutto il tour, ma non durante i soggiorni mare.

Le tasse di imbarco

Al momento le tasse di imbarco sono incluse nel costo del biglietto. In caso di voli in coincidenza, se si esce dall’aeroporto e si rientra si è soggetti al pagamento di 700 bath per i voli internazionali e di 100 bath per i voli nazionali. Gli importi sono soggetti a variazioni senza preavviso.

Servizi extra

Servizi e srutture che siano considerati dal cliente come requisito essenziale per l’effettuazione del proprio viaggio, dovranno essere richieste per iscritto all’atto della prenotazione e confermate dall’organizzatore del viaggio. In mancanza non verranno accolte eventuali contestazioni. Comunicazione obbligatoria ai sensi dell’articolo 17 della legge n. 38/2006 – La legge italiana punisce con la reclusione i reati concernenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se commessi all’estero.

Condividi
email whatsapp facebook twitter google plus pinterest
Richiedi informazioni

* dati obbligatori

Seguici su..
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

© 2015 - "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia S. Antonio dei Frati Minori - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372privacy policy