Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..
dal01 ago
mercoledì
al10 ago
venerdì
a partire da
1160 €
10 giorni / 9 notti

Trekking in Turchia Il cammino di San Paolo

A piedi in Turchia, partendo da Antalya, ritroviamo i passi di San Paolo in Asia Minore, mossi nel suo primo viaggio da Perge ad Antiochia di Pisidia (oggi Yalvac): fu qui che Paolo pronunciò uno dei tre discorsi pastorali ricordati dagli Atti degli Apostoli “Si alzò Paolo e fatto cenno con la mano disse: «Uomini di Israele e voi timorati di Dio, ascoltate»” (At 3,16). Per tappe cerchiamo si ripercorrere gli itinerari che presumibilmente sono stati seguiti dai primi cristiani per diffondere il messaggio della nuova fede: non esiste una mappa tramandata delle strade su cui hanno camminato Paolo, Barnaba, Timoteo e Sila, ma il “St. Paul Trail” – che percorreremo a tratti – ne vuole seguire idealmente le tracce, seguendo i resti delle strade e dei villaggi d’epoca romana. Rivivremo in questo modo il periodo eroico dell’annuncio della nuova novella nei luoghi e nel contesto culturale e religioso in cui si dispiegò.

Il viaggio
da
mercoledì, 01 agosto 2018
a
venerdì, 10 agosto 2018
durata
10 giorni / 9 notti
iscrizioni
 posti disponibili 
quota
€ 1160
minimo 15 partecipanti
quota
€ 1290
minimo 10 partecipanti
Singola
non disponibile
per info
sara@fratesole.com
Guida

Murat Kuyucukl

Murat, guida “storica” dei pellegrinaggi organizzati da padre Paolo Bizzeti SJ - dal 2015 Vescovo dell’Anatolia - ha collaborato alla realizzazione dei percorsi paolini in Turchia.

1° giorno: BOLOGNA / ANTALYA
“Salpati da Pafo, Paolo e i suoi compagni giunsero a Perge di Panfilia” (At 3,13)

Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto concordato e partenza con volo di linea Turkish Airlines per Antalya, via Istanbul. Arrivo ad Antalya, incontro con la guida locale Murat e trasferimento in albergo. Cena e pernottamento.

*su richiesta e compatibilmente con gli orari di volo da Istanbul ad Antalya, possibilità di richiedere partenza da Roma, Venezia, Torino, Catania, Bari e Napoli.

2° giorno: AKCAPINAR – KOZAN / SUTCULER
“Giovanni si separò da loro e ritornò a Gerusalemme. Essi invece proseguendo da Perge…” (At 3,14)

Colazione in albergo. Partenza per il villaggio di Akcapinar da cui partiremo a piedi per raggiungere le cascate di Ucan 1 e Ucan 2, che cadono in piscine naturali da 40 metri di altezza. Qui visiteremo le antiche rovine della città di Pednelissos. Arrivo a Sutculer, dove dormiremo in tende con isolamento termico e bagno privato. Cena e pernottamento.

Escursione: Akcapinar – Kozan (circa 5 ore – 14,5 km)

Fondata in posizione strategica probabilmente nel periodo Hittita, Pednelissos viene citata nelle fonti dallo storico Polibio, che ne racconta la cruenta guerra contro la città di Selge, colonia greca secondo la leggenda fondata dagli spartani. Sopravvissuta alla distruzione grazie all’alleanza con i Seleucidi, sopravvissuta alle invasioni dei Galati grazie alla sua fortunata posizione, Pednelissos sopravvisse ancora fino almeno al IV sec d.C., come testimoniano le rovine di diverse chiese sorte nel perimetro della città.

3° giorno: ANTALYA-CANDIR / SUTCULER

Colazione. Trasferimento in pullman per il villaggio di Candir e da qui partenza a piedi attraverso il Canyon di Yazili, parco naturale noto per i suoi laghi e per la natura e la fauna rigogliose. Seguiremo la “via dei re”, strada romana che giunge sino ad Adada. Rientro a Sutculer, cena e pernottamento.

Escursione: Canyon di Yazili

Il parco nazionale di Yazili occupa circa 600 ettari ricoperti da foreste a nord del villaggio di Candir e all’interno di un canyon profondo fai 100 ai 400 metri. Alla base del canyon passava l’antica strada romana conosciuta come “la strada dei Re”, la cui presenza è oggi testimoniata da numerose iscrizioni ancora visibili sulle pareti rocciose del canyon. I villaggi che insistono su questa antica strada – Candir e Sutculer – ebbero un tempo una certa importanza, la quale decadde nel momento in cui la strada cessò di essere utilizzata. A Sutculer, villaggio datato al tempo dei Romani, è possibile intravedere ancora sparsi qua e là resti romani e bizantini.

4° giorno: MUEZZINLER – ADADA / EGIRDIR

Colazione. Guideremo sino al villaggio di Muezzinler e da qui cammineremo lungo il percorso dell’antica strada romana per raggiungere e visitare le rovine di Adada, città della Pisidia nominata da diversi storici, tra cui Strabone. Cena e pernottamento ad Egirdir, che raggiungeremo in pullman.

Escursione: Muezzinler – Adada (circa 4 ore, 13 km)

Il piccolo villaggio agricolo di Muezzinler è tagliato in due dalla strada romana che conduce 4 km più avanti a Sutculer. Dal villaggio è possibile raggiungere le rovine estremamente suggestive di Adada, secondo Strabone una delle più antiche città della Pisidia. Anche se la parte preponderante della città fu costruita dopo i viaggi di Paolo, il santo deve avere trovato qui un villaggio accogliente e confortevole. Qui si trovano insieme rovine pagane e cristiane, in una commistione che fa pensare ad una convivenza pacifica tra riti. La città divenne colonia romana intorno al 25 a.C. e cominciò a crescere e a risplendere. Con la “legalizzazione” del cristianesimo ad Adada fu assegnato un vescovo e i pellegrini iniziarono a visitarla nel loro percorso verso Antiochia Pisidia, per ripercorrere – come cerchiamo di fare noi oggi –  le strade di Paolo.

5° giorno: LUNGO LA VIA DI SEBASTE / LAGO DI EGIRDIR

Colazione in albergo. Trekking lungo la sponda settentrionale del lago Egirdir, dove un tempo passava la via Sebaste, via imperiale che collegava Perge ad Antiochia di Pisidia. Possibilità di fare un bagno nel lago. Cena e pernottamento a Yalvac.

Escursione: Trekking lungo il lago di Egirdir

6° giorno: YALVAC (ANTIOCHIA DI PISIDIA) – KASIMLAR
“…arrivarono ad Antiochia di Pisidia ed entrati nella sinagoga nel giorno di sabato, si sedettero” (At 3,14)

Colazione in albergo. Visita al sito archeologico dell’antica Antiochia di Pisidia e al Museo. A piedi, inizieremo il cammino lungo la via Tota, in direzione del villaggio di Kasimlar, che ad un certo punto raggiungeremo in pullman. A Kasimlar dormiremo in una piccola pensione familiare, dove ci vorrà un po’ di spirito di adattamento!

Antiochia di Pisidia: fondata nel III sec. a.C., Antiochia ebbe da subito una folta comunità di giudaica. Sotto i romani fu trasformata in una colonia per veterani e qui vennero esposte le Res Gestae Divi Augustii, il testamento dell’imperatore scolpito in tavole di pietra. Paolo predicò nella sinagoga, in parte ancora visibile nei resti del vasto sito archeologico di dell’attuale Yalvac. Qui tenne il suo discorso “pastorale” ai giudei. Da Yalvac ripercorriamo “al contrario” alcuni tratti del St. Paul Trail.

7° giorno: KASIMLAR – KESME / CALTEPE

Colazione. In questa giornata faremo una lunga camminata di quasi 6 ore da Kasimlar sino a Kesme, ripercorrendo “al contrario” questa tappa del St. Paul Trails. Arrivati a Kesme, in pullman raggiungeremo Caltepe, e dormiremo anche qui in una pensione familiare. Cena e pernottamento.

Escursione: Kasimlar – Kesme (6 ore, 25 km)

Kasimlar è un piccolo villaggio di case di pietra, con pochi negozi e qualche luogo di ristoro. Kesme è invece una piccola città a circa 80 km da Isparta.

8° giorno: CALTEPE – SELGE / KARABUK 

Colazione. Da Caltepe continuiamo a piedi sino a raggiungere le rovine dell’antica città di Selge. Arrivati a Selge visiteremo il sito per poi continuare in pullman sino a Karabuk, passando per il ponte romano nel canyon di Koprulu. Sistemazione in pensione familiare a Perge. Cena e pernottamento.

Escursione: Caltepe – Selge (7 ore, 28 km)

Ripercorriamo la strada che raggiunge le rovine all’antica Selge, sorta tra le foreste del canyon Koprulu. Città potente, prima alleata di Alessandro Magno, poi sotto l’influenza dell’impero romano, fu abbandonata come molte altre città dell’Asia Minore dopo essere stata danneggiata da un forte terremoto. Da Selge ci incammineremo attraverso un paesaggio similare alla Cappadocia, puntellato di pinnacoli di roccia scolpiti dall’erosione di acqua e vento.

9° giorno: ASPENDOS / PERGE / ANTALYA

Colazione e possibilità di effettuare rafting nella zona di Perge (facoltativa, da concordare e pagare in loco). Visita alle rovine di Aspendos e di Perge. Partenza in pullman per Antalya, cena e pernottamento in albergo.

Secondo la leggenda, Perge fu fondata da sette eroi scampati alla guerra di Troia, in una posizione protetta a una decina di chilometri dal mare e nei pressi del fiume Kestros/Aksu. Fu poi conquistata dai Persiani e da Alessandro Magno, per diventare infine una provincia romana. Ed è nel periodo romano che, secondo la Bibbia, Paolo, Barnaba e Timoteo fecero vela da Cipro in direzione di Perge, sostandovi prima di proseguire per Antiochia di Pisidia (l’attuale Yalvac). La città fu abbondata in seguito alla distruzione causata da diversi terremoti, destino comune a molte floride città dell’Asia Minore.

10° giorno: ANTALYA / ISTANBUL / BOLOGNA o MILANO o ROMA

Colazione e tempo libero in base all’operativo aereo. In tempo utile trasferimento in aeroporto e partenza per Istanbul. Proseguimento per l’aeroporto concordato e termine dei servizi.

Note importanti

  • Si richiede attrezzatura adatta al trekking.
  • Si richiede spirito di adattamento, nelle zone in cui cammineremo le strade possono essere impervie. È stato scelto di utilizzare alberghi 3* o tende o pensioni familiari molto semplici in base alla disponibilità nei diversi luoghi e nello spirito del viaggio: in ognuna di queste sistemazioni si richiede spirito di adattamento e disponibilità alla condivisione della camera e talvolta del bagno. Non sono disponibili camere singole nella maggior parte delle sistemazioni scelte.
  • Le escursioni hanno un livello di difficoltà medio; possono essere affrontate da persone adulte di ogni età, purché allenate e in buone condizioni fisiche.
  • In estate le temperature sono alte: è necessario avere con sè abiti traspiranti, copricapo, occhiali da sole, crema solare e acqua sempre a disposizione.
  • I pasti saranno semplici. Le cene potranno essere ripetitive, perché ci troveremo in posti con limitata scelta di locali in cui poter mangiare (vari tipi di kebab e piadine). I pranzi potranno essere acquistati al sacco presso alberghi o supermercati locali.

La quota comprende/non comprende

La quota comprende

  • Volo di linea Turkish Airlines Bologna/Antalya a/r con franchigia bagaglio di 23 kg.
  • Tasse aeroportuali al 10/10/2017 pari a € 170 e soggette a riconferma al momento del saldo.
  • Sistemazione in alberghi 2/3* o pensioni in camera doppia/multipla; non è sempre garantito il bagno privato in camera.
  • Trattamento di pensione completa dalla cena del 1° giorno alla colazione dell’ultimo.
  • Guida locale esperta parlante italiano per tutto l’itinerario.
  • Bus come da programma per tutti i trasferimenti.
  • Ingressi ai siti in programma.
  • Assicurazione medico-bagaglio Allianz Assistance con massimale di € 10mila per persona per spese mediche.

*alberghi previsti:
Antalya: Ring Hotel 3* o similare
Sutculer: Campo tendato / stanze multiple
Egirdir: Pensione Lale
Yalvac: Oba Hotel 3*
Kasimlar: Pensione San Paolo
Caltepe: Pensione Erdinc
Kaabuk: Pensione Perge

La quota non comprende

  • Mance per guida e autista (considerare almeno 30 € per persona).
  • Assicurazione contro le penalità di annullamento.
  • Assicurazione sanitaria integrativa (caldamente consigliata).
  • Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”.

Condizioni di vendita

Modalità di iscrizione

Per partecipare ad ogni nostro viaggio occorre iscriversi comunicando il proprio nominativo (nome e cognome come da passaporto, indirizzo di residenza, contatto telefonico e codice fiscale):

  • telefonando a FrateSole Viaggeria Francescana, tel. 051/ 64.40.168
  • inviando una e-mail a: sara@fratesole.com
ACCONTO Al momento della conferma € 300.00 per persona
SALDO 30 giorni prima della partenza con eventuale conguaglio valuta e tasse

 

Dati bancari per effettuare il bonifico:
c/c intestato a FrateSole Viaggeria Francescana
c/o Banca Popolare dell’Emilia Romagna – Ag. 16
Codice Iban: IT 35 D 05387 02416 000001170344
Indicare nella causale: nominativo e date di partenza.

Preghiamo di inviare la copia del bonifico via e-mail e/o mezzo fax al numero 0516447427

Penali di cancellazione

Se siete costretti a rinunciare al viaggio prenotato, verranno applicate delle penali, che hanno lo scopo di non far ricadere eventuali aumenti nei costi sugli altri partecipanti. Le penali sono proporzionali alla data di cancellazione, con riferimento ai giorni che mancano alla partenza da calendario, contando anche il sabato, la domenica e i festivi.

Per cancellazioni effettuate:

  • fino al 32° giorno dalla data di partenza (esclusa), sarà trattenuta una penale pari all’acconto versato;
  • dal 31° al 21° giorno (incluso), rispetto alla data di partenza (esclusa), sarà trattenuta una penale del 30% della quota di partecipazione
  • dal 20° al 10° giorno (incluso), rispetto alla data di partenza (esclusa) sarà trattenuta una penale del 50% della quota di partecipazione
  • dal 9° giorno al 3° giorno (incluso) rispetto alla data di partenza (esclusa) sarà trattenuto il 75% della quota di partecipazione
  • Nessun rimborso per cancellazioni effettuate dal 2°gg (48 ORE PRIMA) al giorno di partenza (tasse escluse)

In caso di sinistro, la cancellazione deve pervenire tassativamente in forma scritta non oltre 24 ore dopo l’accadimento, ed entro le ore 18 del giorno in cui si comunica la cancellazione. Non saranno accettate comunicazioni verbali e/o telefoniche.

Da sapere

Documenti

Ai cittadini italiani (adulti e minori) è richiesto il passaporto individuale con validità residua di almeno 3 mesi dalla data di rientro e due pagine libere per l’apposizione di eventuali timbri, oppure la carta di identità valida per l’espatrio e senza timbro di rinnovo. Non è previsto alcun rimborso per chi si presentasse alla partenza con un documento scaduto o non valido. Si consiglia di far riferimento alla questura per ulteriori informazioni. Consigliamo di conservare in valigia una fotocopia del documento, che può essere utile in caso di smarrimento o furto dello stesso.

Sicurezza: integrazione alle condizioni di vendita dei pacchetti turistici

Articolo 13, comma 4

“Inoltre, al fine di valutare la situazione sanitaria e di sicurezza dei Paesi di destinazione, e, dunque, l’utilizzabilità oggettiva dei servizi acquistati e da acquistare, il turista reperirà (facendo uso delle fonti informative indicate al comma 2) le informazioni di carattere generale presso il Ministero Affari Esteri che indica espressamente se le destinazioni sono o meno assoggettate a formale sconsiglio: la decisione del turista di usufruire del pacchetto all’esito di dette verifiche comporterà l’assunzione consapevole del rischio di viaggio, anche ai fini dell’esonero di responsabilità di cui all’art. 46 del Codice del Turismo”.

Quote

Le quote di partecipazione sono espresse in Euro. Si intendono sempre per persona in camera doppia e comprendono quanto indicato alla voce “la quota comprende”.

Tasse aeroportuali e adeguamento carburante

L’importo delle tasse aeroportuali e gli adeguamenti relativi al costo del carburante sono aggiornati al momento della proposta. Eventuali variazioni saranno quantificate e applicate entro e non oltre 21 giorni prima della partenza.

Mance

Le mance sono da considerare indispensabili per la buona riuscita del viaggio in ogni parte del mondo. L’importo delle mance viene sempre indicato nei documenti e deve essere considerato obbligatorio (salvo se diversamente indicato). Le mance non possono essere mai versate all’Agenzia in Italia, ma vanno sempre consegnate in loco e in contanti alla guida o all’accompagnatore locali.

Note sulla logistica dei Pellegrinaggi/Tour

I tour sono effettuabili con un numero minimo di partecipanti e saranno confermati entro 21 gg dalla partenza. In caso di mancato raggiungimento del minimo richiesto, sarà proposto lo stesso tour con quota di partecipazione adeguata al numero di partecipanti iscritti o si procederà all’annullamento del viaggio e alla restituzione della caparra versata. I programmi potrebbero subire modifiche nell’ordine cronologico delle visite e dei pernottamenti e per motivi indipendenti dalla nostra volontà. Alcune visite potranno essere cancellate in base al calendario delle festività delle diverse religioni presenti nel territorio di destinazione e alla particolare situazione socio-politica del momento e sarà cura dell’assistente-guida in loco proporre visite alternative al bisogno. Non è possibile assegnare posti fissi sul pullman. Le guide locali si occupano della parte storico/culturale del viaggio.

Bagaglio in stiva

Consigliamo di utilizzare valigie munite di combinazione o lucchetto. Ogni valigia deve essere etichettata: nome, cognome e recapito telefonico di chi parte. Deve inoltre recare all’andata l’indirizzo del primo albergo, al ritorno l’indirizzo di residenza o domicilio. In classe economica, la franchigia bagaglio è generalmente di 20 kg in stiva; eventuali eccedenze comporteranno al momento del check-in il pagamento di un supplemento di costo o il mancato imbarco della valigia: consultate i documenti di viaggio dove troverete le esatte indicazioni di peso da seguire.

Bagaglio a mano (in cabina)

Il bagaglio a mano consentito in cabina non deve mai superare specifiche misure (generalmente 23x36x56 cm) che consentano il suo posizionamento nelle cappelliere dell’aereo. È consentito un solo bagaglio a mano per persona, generalmente di peso non superiore agli 8 kg. È consigliabile inserire nel bagaglio a mano tutti gli oggetti di valore, i documenti personali e ciò che potrebbe servire in caso di smarrimento del bagaglio (biancheria di ricambio, medicine essenziali).

Smarrimento del bagaglio

Chi si appresta ad effettuare un viaggio in aereo in qualunque parte del mondo e con qualunque compagnia aerea, deve mettere in conto la possibilità che la propria valigia venga smarrita o danneggiata. In caso di smarrimento o danneggiamento, è necessario recarsi subito al banco Lost & Found presente nell’area bagagli di ogni aeroporto e presentare denuncia (modulo PIR = Passenger Irregularity Report). Non sarà possibile rintracciare il bagaglio o avere rimborsato il danno senza presentare una copia di tale denuncia. In caso di danneggiamento è consigliabile fotografare la valigia, per poter inviare le foto alla compagnia aerea. Siete pregati di inviare copia o immagine del PIR in agenzia il prima possibile e comunque entro 7 giorni dall’accaduto. Precisiamo che è compito del vettore aereo rintracciare, recapitare ed eventualmente rimborsare una valigia smarrita: nulla può essere fatto né dall’Agenzia né dal corrispondente locale; inoltre, il vettore è tenuto a mantenere contatto diretto solo con il proprietario del bagaglio smarrito e solo quest’ultimo può ritirare il bagaglio nel caso in cui venga ritrovato. Informiamo inoltre i viaggiatori che la compagnia aerea e l’assicurazione sono responsabili del bagaglio solo limitatamente ai massimali di rimborso previsti del regolamento del Trasporto Internazionale e dall’assicuratore specifico: gioielli, oggetti di valore e somme di denaro presenti nel bagaglio non sono coperte da assicurazione.

Convocazione in aeroporto

La convocazione in aeroporto per accettazione su voli internazionali deve avvenire almeno 2 ore prima della partenza (2 ore e mezzo sono consigliate in alta stagione) anche in caso di effettuazione del check-in online: presentandosi all’ultimo minuto, rischierete di non poter far valere i vostri diritti in caso di cancellazione o ritardo del volo.

Preassegnazione dei posti a bordo

Nel caso in cui la compagnia aerea prescelta lo consenta e a puro titolo di cortesia, l’Agenzia provvede alla preassegnazione dei posti a bordo in base alla disponibilità e cercando di venire incontro alle richieste ed esigenze dei passeggeri. Tale servizio non è sempre disponibile, ne è sempre possibile ottenerlo gratuitamente, e in ogni caso ogni compagnia aerea si riserva la facoltà di riconfermare e/o modificare il posto preassegnato, che quindi non deve essere mai considerato garantito. Consigliamo vivamente, in questo senso, di eseguire il check-in on line sul sito della compagnia aerea, disponibile da 24 ore prima della partenza del volo. La procedura di check-in online è a carico del viaggiatore. Il check-in online consentirà la scelta del posto a bordo e la stampa diretta della carta di imbarco. In caso di presenza di bagaglio da imbarcare, dovrete semplicemente consegnarlo presso i banchi del drop off in aeroporto.

Tipologia delle camere

Le prenotazioni presso gli alberghi sono fatte sempre per camere “standard”. La richiesta di camere matrimoniali è da ritenersi sempre una segnalazione e non una garanzia: potrà capitare l’assegnazione di camere doppie con letti singoli. Chi viaggia da solo è tenuto a corrispondere il supplemento per la camera singola. L’Agenzia, su richiesta, è disponibile a tentare abbinamenti con altri partecipanti, ma in nessun caso questi abbinamenti devono ritenersi garantiti. Il numero di camere singole disponibili è solitamente limitato e soggetto a riconferma.

Allergie e diete specifiche

L’Agenzia provvederà a informare i corrispondenti locali circa le specifiche richieste alimentari relative a diete speciali, ma tali richieste sono da considerarsi solo come segnalazioni. I viaggiatori sono sempre tenuti a verificare personalmente in loco la composizione dei cibi. L’Agenzia non si riterrà responsabile di eventuali problematiche in questo senso, restando in carico al viaggiatore la responsabilità di ciò che ritiene di potere o non potere mangiare.

Assicurazione inclusa nel pacchetto

Il pacchetto comprende assicurazione medico bagaglio Allianz Global Assistance, che offre una copertura di 10.000 € per spese mediche, 500 € per il bagaglio, 100 € per spese di prima necessità in caso di ritardo superiore alle 12 ore nella riconsegna del bagaglio. Sono assicurabili solo cittadini italiani o di diversa nazionalità purché residenti in Italia e in possesso del codice fiscale italiano. In caso di problemi di salute è necessario: avvisare tempestivamente la Centrale Operativa (trovate il numero nei documenti di viaggio), che si prenderà carico del sinistro; farsi sempre rilasciare certificati medici/ricevute delle prestazioni ricevute per successive richieste di rimborso.

Assicurazioni integrative e facoltative

È possibile stipulare una polizza integrativa per aumentare il massimale delle spese sanitarie in viaggio, fino a 50.000 € o fino a 155.000 €.

È possibile stipulare una polizza contro le penalità di annullamento, da attivare in caso di personali e certificabili motivazioni che impediscano la partenza. La polizza si può stipulare SEMPRE e SOLTANTO al momento dell’iscrizione, versando il premio insieme all’acconto. Il premio è pari dal 5,6% della quota totale di partecipazione (maggio-settembre compresi) oppure al 6,9% (ottobre-aprile compresi). Sono assicurabili solo cittadini italiani o di diversa nazionalità purché residenti in Italia e in possesso del codice fiscale italiano.

Blog, News, Eventi
Pellegrinaggio in Turchia con padre Paolo Bizzeti, vescovo dell'Anatolia

In Turchia guidati da padre Paolo Bizzeti SJ, Vescovo dell'Anatolia: dal 22 al 30 aprile 2017

continua
Pellegrini sulle orme di San Paolo: ricordi del pellegrinaggio in Turchia

E se non vi era bastata la diretta dalla Turchia, pubblichiamo anche le foto scattate da fra Luciano Pugliese in corso di ..

continua
In diretta dalla Turchia: pellegrini sulle orme di San Paolo

Seguite i nostri pellegrini in Turchia, guidati da fra Mirko Montaguti dalla Cappadocia all'Egeo.

continua
Dialogo ecumenico e interreligioso in Turchia: la Fraternità Internazionale

L'esperienza del nostro animatore spirituale Luca Bombelli in Turchia al corso della Fraternità francescana di Istanbul.

continua
"Rab Sizinle": padre Paolo Bizzeti ordinato Vescovo dell'Anatolia

Con il motto Rab Sizinle - Il Signore è con voi in lingua turca - ieri il giorno di tutti i santi del 2015 è stato ordinato Vescovo ..

continua
Giovani pellegrini in Turchia

Le bellissime immagini del pellegrinaggio giovani in Turchia della Parrocchia di Barbarigo, Milano. Sui passi di San Paolo, 30 giovani e ..

continua
In cerca di Bisanzio sul Caucaso

Vi invitiamo a leggere l'interessante reportage di Sergio Basso - regista e sceneggiatore - pubblicato nei giorni scorsi sulla pagina web ..

continua
La Turchia in mostra a Napoli: XV Congresso di Arte Turca

Dall'arte dei libri, all'architettura turca e alla sua influenza sui Balcani, dalla moda dei sultani in Turchia nel Medio Evo, al raffronto ..

continua
Non si ferma il turismo in Turchia: dati dal TTG

Non si ferma il turismo internazionale in Turchia: i dati continuano a indicare un aumento rispetto al 2015, soprattutto sul mercato ..

continua
padre Paolo Bizzeti SI è il nuovo vescovo dell'Anatolia

“Ho approfondito la conoscenza dei tanti luoghi biblici, delle piccole comunità cristiane esistenti, ho portato molti gruppi di ..

continua
Condividi
email whatsapp facebook twitter google plus pinterest
Richiedi informazioni

* dati obbligatori

Seguici su..
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

© 2015 - "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia Minoritica dei Frati Minori dell'Emilia - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372privacy policy