Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..

A piedi in Giordania, tra le meraviglie del paesaggio e quelle della storia Blog "Caravanserraglio" di Elisa Pinna

Amate camminare e cercate nuove destinazioni, oltre i sentieri classici europei? Il Medio Oriente offre ora una nuova possibilità di allacciarsi gli scarponi e partire per uno dei percorsi più belli e lunghi del mondo: il sentiero di 650 chilometri che attraversa da nord a sud tutta la Giordania, tra foreste, montagne, deserti, meraviglie archeologiche come Petra, fino al mare di Aqaba e alla sua barriera corallina.

Ogni anno, in marzo ed aprile, l’Associazione del cammino giordano organizza un trekking collettivo lungo tutto il percorso, sia per fare conoscere il sentiero a livello internazionale, sia per raccogliere soldi per poter migliorare le strutture logistiche e aiutare le comunità locali. L’avventura dura 40 giorni, ma i viaggiatori possono prenotare per un giorno, per un fine settimana, per un tratto di loro interesse, o –se hanno il tempo e le forze – partecipare all’intera impresa di attraversare il Paese, uno dei più sicuri della regione. Gli organizzatori offrono le guide, l’ospitalità per la notte, il cibo e l’acqua, il trasporto bagagli. Chi, però, vuole recarsi in altri periodi dell’anno o fare il cammino in solitaria, può comunque avvalersi dei servizi e dell’appoggio dell’Associazione (jordantrail.org).

Il cammino giordano comincia sulle alture di Umm Qais, un crocevia da cui si domina Israele, i territori palestinesi, il Golan e, nei giorni limpidi, si arriva a vedere persino una parte di Libano. Qui il paesaggio è di colline verdi e di campi coltivati; i villaggi di contadini si susseguono. Si lasciano le strade principali per avventurarsi tra le foreste e il grande castello della zona di Ailoun, si attraversano uliveti e paesini abitati da musulmani e cristiani. Procedendo verso sud, il panorama diventa più arido, tra immensi canyon che portano al Mar Morto. Il cammino segue le antiche strade romane, percorse per secoli da pellegrini e mercanti; si snoda in territori di pastorizia e di beduini e raggiunge prima la piccola Petra, chiamata anche Petra Bianca, la città dove i Nabatei ospitavano le carovane provenienti dall’Arabia e dirette verso l’Egitto, e quindi, attraverso sentieri secondari e rovine di ere passate, la grande e straordinaria Petra, Petra la rossa, dove i nabatei vivevano e seppellivano i loro morti, il sito archeologico diventato simbolo della Giordania.

Poi il cammino riprende ed è la volta delle magiche dune di sabbia di Wadi Rum per arrivare infine al Golfo di Aqaba e del Mar Rosso, dove riposarsi e trascorrere qualche giorno in spiaggia, godendosi le acque trasparenti e l’incredibile ricchezza della flora e della fauna marine.

Condividi
email whatsapp telegram facebook twitter pinterest
Contattaci

* dati obbligatori

FrateSole Viaggeria Francescana
agenzia viaggi tour operator
UFFICIO DI BOLOGNA:
via M. D'Azeglio, 92/d Bologna
tel: 051 6440168 - fax: 051 6447427
email: info@fratesole.com

UFFICIO DI ROMA:
Via Francesco Berni, 6 Roma
tel: 06 77206308 – fax: 06 77254142
email: pellegrinaggicustodia@fratesole.com


IBAN: IT35 D 05387 02416 000001170344 (Banca Popolare dell’Emilia Romagna)
Seguici su..
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

Iscriviti!
© "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia S. Antonio dei Frati Minori - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372
privacy & cookie policy