Cerca partenze
Newsletter
Seguici su..
a partire da
1590 €
8 giorni / 7 notti
Noi non viaggiamo solo per il commercio:
i nostri cuori ardenti sono alimentati dai venti più caldi:
per la sete di conoscenza di ciò che non si dovrebbe conoscere
abbiamo intrapreso il Viaggio Dorato per Samarcanda.
(James Erloy Flicker 1913)

Viaggio in Uzbekistan Incontro di religioni lungo la Via della Seta

logo per sitoSamarcanda, come tutto l’Uzbekistan, conserva il ricordo di tolleranza religiosa, dialogo e interscambio tra le diverse fedi, che viaggiavano insieme alle carovane lungo la Via della Seta. Non a caso il Tamerlano volle portare qui dalla Persia la tomba del profeta Daniele del V sec. Anche a Bukhara non mancano i segni di convivenza religiosa: troviamo qui il pozzo scoperto – secondo la leggenda – dal profeta Giobbe, dove ancora oggi una fila continua di uzbeki riempie secchi di acqua considerata santa; e troviamo anche segni che testimoniano la presenza ininterrotta di una comunità ebraica lungo un millennio. I cristiani arrivarono in queste terre molti secoli prima dei musulmani e se i papi Onorio IV e Niccolò IV fossero riusciti nel loro intento di convertire alla Chiesa di Roma i discendenti di Gengis Khan, forse oggi racconteremmo un’altra storia. Scelsero invece alla fine l’Islam, anche se inizialmente uno di loro aveva optato per il cattolicesimo. Un viaggio affascinante, che arricchiremo ove possibile con incontri con le realtà religiose del posto.

Con accompagnatore dall’Italia e incontri con le comunità religiose locali.

Il viaggio
durata
8 giorni / 7 notti
quota
€ 1590
tasse
€ 149
suppl. singola
€ 190
Quota valida per
minimo 15 partecipanti
Cambio euro/dollaro
1,10
Visto non urgente
€ 35

1° giorno, MILANO MALPENSA / URGENCH

Ritrovo dei partecipanti in aeroporto a Milano Malpensa e partenza con volo di linea notturno per Urgench. Cena e pernottamento a bordo.

2° giorno, URGENCH / KHIVA: la città dell’Arte

Arrivo a Urgench di mattina, trasferimento in albergo e tempo per il riposo. A seguire, inizio delle visite con Khiva, a 30 km circa da Urgench: si tratta della più intatta città sulla via della Seta. Visiteremo il complesso di Ichan Kala, fortezza con molti minareti che testimoniano la ricca tradizione architettonica musulmana orientale. Vedremo anche la Madrassa di Amin Khan, della seconda metà dell’Ottocento, capace di ospitare oltre 250 studenti; la Moschea Juma con le sue 218 colonne di legno; il Bazar; la Fortezza Vecchia Kunya Ark, dove il sultano aveva il proprio harem, le prigioni, le stalle e la moschea. Tra i luoghi più belli della città spiccano il Mausoleo di Pakhlavan Mahmud, poeta leggendario e patrono della città, la Madrassa Islam Kohja e il palazzo Tosh-Howli con sfarzose decorazioni in ceramica. Pensione completa, pernottamento in albergo.

3° giorno: URGENCH / BUKHARA (volo interno)

Prima colazione e partenza con volo interno per Bukhara. All’arrivo, sistemazione in albergo, e passeggiata nel centro storico per un primo approccio alla città. Pensione completa e pernottamento in albergo. Incontro con la comunità ebraica di Bukhara.

4° giorno: BUKHARA: la città Santa

Prima colazione e giornata dedicata alla visita di Bukhara. Inizieremo con un giro panoramico dei luoghi principali: il complesso Poi-Kalyan con l’antico minareto, il bazar coperto, l’ex monastero buddista Magok I-Atori poi divenuto moschea, il complesso Lyabi-Hauz – cuore della città. Tra le scuole coraniche spicca la Madrassa Kukeldash, che fu un tempo la più importante del paese. Visita alla fortezza di Ark, l’antica città reale, al prezioso mausoleo di Ismail Samni, dell’anno 905, e al Chashma Ayub, luogo sacro che secondo la tradizione islamica conserva la sorgente di Giobbe. Sosta ai Quattro Minareti, edificio costruito come copia del Tadj-Mahal in India. Pensione completa e pernottamento in albergo.

5° giorno: SHAKRISABZ / SAMARCANDA (450 km)

Prima colazione e partenza per Shakrisabz (300 km), città natale di Tamerlano, fondatore dell’impero e della dinastia timuride. Visita alla residenza estiva Ak Sarai, alla moschea blu Kok Gumbaz, alla Casa della Meditazione e alla cripta di Tamerlano, scoperta nel 1963. Proseguimento per Samarcanda (170 km) attraverso paesaggi rigogliosi di colline e vigneti. Pensione completa e pernottamento in albergo.

6° giorno: SAMARCANDA: la città del Mito

Prima colazione e intera giornata dedicata alla visita della mitica Samarcanda, protagonista della via della Seta. Inizieremo le visite dal Mausoleo di Gur Emir, che ospita la tomba di Tamerlano. Proseguiremo per la bellissima piazza Registan, con le imponenti madrasse azzurre, visiteremo la moschea di Bibi Khanum e sosteremo al brulicante mercato di Siab. Infine, visita alla necropoli dei nobili Shakhi Zinda, monumento funebre che non ha eguali in tutta l’Asia centrale. Pensione completa e pernottamento in albergo.

7° giorno: SAMARCANDA / TASHKENT

Prima colazione. Continuazione delle visite di Samarcanda con il complesso di Imam Al Buhori, tomba del maestro omonimo che raccolse la più completa versione degli scritti del Profeta. Visiteremo poi l’Osservatorio di Ulugbek, che custodisce un astrolabio di oltre 30 metri di altezza, e il mausoleo di San Daniele, in cui Tamerlano fece portare dall’Iran le ceneri del Santo, per far crescere l’importanza di Samarcanda come centro religioso. Ultima visita al Museo di Afrasiab e proseguimento in pullman per Tashkent. Pensione completa e pernottamento in albergo.

8° giorno: TASHKENT / MILANO MALPENSA

Prima colazione e incontro con il vescovo di Tashkent.

Visita della città vecchia di Tashkent, con la Madrassa Kukeldash e la piazza Khast Imam, il cuore religioso della città. Passeggeremo poi per il Bazar Chorsu e concluderemo le visite nella città nuova con il museo d’Arte e la Piazza dell’Indipendenza. Pranzo in ristorante e in tempo utile partenza con volo di linea per Milano Malpensa. Arrivo e termine dei servizi.

Quote e condizioni

La quota comprende:

  • Voli di linea Uzbekistan Airways Milano Malpensa/Urgench – Tashkent/Milano Malpensa in classe economica con franchigia bagaglio di 20 kg.
  • Assistenza aeroportuale a Malpensa.
  • Volo domestico da Urgench a Bukhara in classe economica.
  • Sistemazione in camera doppia con servizi privati in hotel 3 o 4* categoria locale. Per alcune strutture è richiesta disponibilità all’adattamento, essendo il turismo ancora in fase di sviluppo.
  • Trattamento di pensione completa dalla colazione del 2° giorno al pranzo dell’ultimo.
  • Bevande come segue: acqua minerale in bottiglia o in caraffa, caffè o te ai pasti.
  • Acqua durante i trasferimenti in pullman.
  • Visite, escursioni ed ingressi come da programma con guida parlante italiano per tutto il tour.
  • Pullman GT con aria condizionata per i trasferimenti in programma.
  • Facchinaggio negli hotel.
  • Tassa governativa per la registrazione negli hotel.
  • Materiale di cortesia.
  • Assicurazione medico-bagaglio Allianz Assitance.

La quota non comprende:

  • Le tasse del biglietto aereo, ad oggi € 149,00 soggette a riconferma.
  • Le mance (considerare circa € 30,00 per persona).
  • Il visto € 35,00 per persona per gruppi di almeno 10 persone; € 88 per visti individuali.
  • Tutto quanto non indicato nella voce “La quota comprende”.

Iscrizioni

Per partecipare ad ogni nostro viaggio occorre iscriversi comunicando il proprio nominativo (nome cognome come da passaporto, indirizzo di residenza, contatto telefonico e codice fiscale):

  • telefonando a FrateSole Viaggeria Francescana, tel. 051 6440168
  • inviando una e-mail a: info@fratesole.com
  • inviare al ns ufficio entro 30 giorni dalla data di partenza:
    • la SCANSIONE LEGGIBILE DEL PASSAPORTO
    • 2 FOTOTESSERE A COLORI
    • SCHEDA DI ISCRIZIONE COMPILATA
  • ACCONTO: 100 giorni prima della data di partenza. € 600,00 + quota visto.
  • SALDO: 1 mese prima della data di partenza. 

Dati bancari per effettuare il bonifico:
Banca Popolare dell’Emilia Romagna – Agenzia 16
Codice Iban: IT 35 D 05387 02416 000001170344
Indicare nella causale: nominativo e date di partenza.

Preghiamo di inviare la copia del bonifico via e-mail a info@fratesole.com e/o mezzo fax al numero 051 6447427.

Se siete costretti a rinunciare al viaggio prenotato, verranno applicate delle penali, che hanno lo scopo di non far ricadere eventuali aumenti nei costi sugli altri partecipanti. Le penali sono proporzionali alla data di cancellazione, con riferimento ai giorni che mancano alla partenza da calendario, contando anche il sabato, la domenica e i festivi.

  • 10% per annullamenti pervenuti entro 60 giorni data partenza (esclusa)
  • 30% per annullamenti pervenuti da 59 giorni a 30 giorni data partenza (esclusa)
  • 65% per annullamenti pervenuti da 29 giorni a 15 giorni data partenza (esclusa)
  • 80% per annullamenti pervenuti da 14 giorni a 7 giorni data partenza (esclusa)
  • 100% per annullamenti successivi a tale data e in caso di mancata presentazione alla partenza

La comunicazione di annullamento è valida se perviene presso i nostri uffici in forma scritta (via email) ed entro le ore 18,00 del giorno indicato.

Informazioni utili

Orario dei voli

Malpensa/Urgench 21.15/05.45
Tashkent/Malpensa 16.00/19.55

Documenti

Passaporto valido almeno 6 mesi a partire dalla data di rientro.

Visto di ingresso per gruppi, che si ottiene inviando scansione leggibile del proprio passaporto, 2 fototessere recenti e a colori e l’apposito modulo compilato che verrà fornito dall’Agenzia FrateSole. Il tutto deve essere spedito TASSATIVAMENTE entro 30 giorni dalla data di partenza. Altrimenti il visto entrerà in modalità “urgente” con aggravio di costi.

Fuso orario

Lancette in avanti di 4 ore con l’ora solare, 3 ore quando in Italia vige l’ora legale.

Clima e abbigliamento

Il clima dell’Uzbekistan, date le vaste aree desertiche, è caratterizzato da un’estate lunga, da maggio a settembre, e molto calda e secca, dove la media delle temperature pomeridiane arriva a 32°C, mentre la massima di giugno a 40°C. Primavera e autunno sono stagioni brevi, la prima temperata, la seconda soggetta a qualche gelata, entrambe piovose; la pioggia è comunque leggera e causata per lo più da improvvisi e veloci acquazzoni. L’inverno è breve, da dicembre a febbraio, ma instabile con neve e temperature sotto lo zero. Il periodo ideale per la visita è da metà aprile all’inizio di giugno e dall’inizio di settembre a metà ottobre. Consigliamo un abbigliamento pratico e leggero, senza però dimenticare qualcosa di più pesante per la sera.

Lingua ufficiale

La lingua uzbeka si mescola alla russa che ancora prevale tra gran parte della popolazione. Tra i giovani comincia ad essere più diffuso l’inglese, permettendo una comunicazione di base col turista straniero.

Moneta locale

La moneta locale è il Sum. Al cambio ufficiale, 1 Euro equivale a circa 3346 Sum. Gli Euro in banconote sono comunemente accettati in tutto il paese. Si accettano altresì dollari di piccolo taglio che possono essere utili negli acquisti nei bazar locali. I pagamenti in carta di credito vengono accettati nei principali hotel, i quali applicano però una commissione minima del 5%.

Elettricità

220 volt con prese comuni. Si consiglia tuttavia di portare con sé un adattatore a lamelle piatte ed una torcia: non tutte le aree delle città sono ben illuminate, potrebbe tornare utile nelle passeggiate serali.

Telefono

Telefonando dagli hotel, dopo un certo numero di squilli a vuoto (generalmente dopo i primi 20 secondi) vengono applicate le tariffe minime di 3, 4 dollari al minuto anche se non si ottiene risposta. Non tutti gli hotel danno chiare informazioni su questo particolare importante! Per telefonare in Uzbekistan dall’Italia comporre lo 00998 seguito dal prefisso della città (71 Tashkent, 62 Khiva, 365 Bukhara, 662 Samarcanda) e dal numero desiderato. Cellulari: la copertura è buona quasi ovunque. Il costo delle chiamate risulta piuttosto caro (circa 6 Euro al minuto). Per chiamare l’Italia comporre 810 – 39 e il numero desiderato.

Strutture alberghiere

Le strutture alberghiere richiedono una certa adattabilità. Il paese ha ancora un buono sviluppo turistico e le strutture alberghiere sono modeste (ad esclusione degli hotel 4 stelle e delle grandi catene alberghiere 5 stelle lusso). Gli Hotel proposti sono tutte di buon livello.

Informazioni sanitarie

Non sono richieste vaccinazioni particolari. Consigliamo di portare con sé i medicinali personali e un piccolo pronto soccorso, di non bere acqua che non sia imbottigliata, non mangiare frutta fresca o creme di vario tipo, adattarsi progressivamente al cambio di clima e alimentazione. A questo proposito è suggerita una profilassi preventiva con fermenti lattici. Consigliamo di utilizzare acqua in bottiglia anche per lavarsi i denti.

Si raccomanda la massima cautela nella introduzione di medicinali di tipo psicotropo (rientrano in questa categoria anche gli ansiolitici) nel Paese poiché vengono equiparati a vere e proprie droghe. Questi farmaci (a titolo di esempio, “Xanax” e“Orfidal” che contengono Alprazolam, “Tavor”, “Lorazepam”, “EN, “Delorazepam”), devono essere dichiarati al momento dell’ingresso nel Paese e accompagnati dalla prescrizione medica tradotta in lingua inglese. Altrettanto importante è limitare il quantitativo allo stretto necessario per affrontare il viaggio. Per essere certi che il preparato possa essere introdotto nel Paese, si suggerisce di contattare prima della partenza l’Ambasciata uzbeka a Roma o di consultare l’elenco delle sostanze.

Mance

È pratica comune e molto apprezzata lasciare la mancia alla guida e agli autisti che vi accompagnano durante il tour e allo staff di alberghi e ristoranti (facchini e camerieri). Gli accompagnatori sono a disposizione per aiutarvi nella distribuzione delle mance. Si suggerisce di prevedere un importo di 30 euro per persona.

Shopping

Molte sono le occasioni di shopping, soprattutto fra le numerose bancarelle per le strade, tra i monumenti, nei mercati. Tra i souvenir più belli, senza dubbio le ceramiche di Samarcanda, verdi, blu e di tutte le forme. Piatti e servizi da te, semplici piastrelle colorate, tutto attrae per bellezza. Caratteristico acquisto è anche la tjubetèjka, tradizionale copricapo uzbeko che varia dal classico di colore nero con ricami bianchi a quello ricco di colori e damaschi.

Foto e video

Non ci sono interdizioni salvo in aree militari. Le pellicole e il materiale fotografico è facilmente reperibile nelle grandi città. È consigliabile dichiarare la videocamera al momento dell’ingresso nel Paese.

Cucina locale

Carne di montone, formaggi e grande quantità di frutta e verdura caratterizzano la mensa uzbeka. Un piatto tipico è il plov, il riso pilaf cucinato in ben 40 versioni nei paesi dell’Asia centrale. La piùnota è la variante insaporita da carne di montone tagliata a pezzi minuti e unita a carote, zafferano e uvetta. Particolare cura è dedicata a questo piatto, in cui i chicchi di riso, ben tostati, devono essere separati l’uno dall’altro. La leggenda vuole che i cuochi che servissero “plov cattivo” venissero puniti con la morte!

Viaggio organizzato in collaborazione con Metamondo T.O.

Bologna 28 novembre 2016

 

 

Calendario partenze
dal
al
durata
a partire da
16/06/2017
venerdì
23/06/2017
venerdì
8 giorni
7 notti
1590 €
posti disponibili
06/10/2017
venerdì
13/10/2017
venerdì
8 giorni
7 notti
1590 €
posti disponibili
special
Ricordi di Viaggio
Blog, News, Eventi
Uzbekistan oggi: un articolo di Elisa Pinna

La via della Seta: basta pronunciare queste parole per evocare paesaggi sconfinati, imperi del deserto e secoli di storia e incontri tra ..

continua
Uzbekistan: la via della Seta

Pubblichiamo per i nostri pellegrini e viaggiatori un reportage fotografico dell'Uzbekistan, mitico paese sulla via Seta, protagonista di ..

continua
Condividi
email whatsapp facebook twitter google plus pinterest
Richiedi un preventivo

* dati obbligatori

Seguici su..
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter,
ti informeremo su attività e proposte di viaggio!

© 2015 - "FrateSole Viaggeria Francescana" della Provincia Minoritica dei Frati Minori dell'Emilia - P.Iva/Cod.fiscale: 01098680372privacy policy